RICORRENZE. Pomì Casalmaggiore ed il giorno dello storico scudetto

Su un calendario appeso ad una parete tre anni possono sembrare pochi o  tanti. Dipende dai punti di vista. Per chi c'era al PalaTerdoppia, ora PalaIgor, il 16 maggio 2015 il ricordo non è sbiadito

Di Francesco Jacini | Mercoledì, 16 Maggio 2018 07:03

In copertina Valentina Tirozzi (foto © Rubin x LVF)


 

Sembrava ieri quando il tempo si è fernato per una frazione di secondo, la ventinovenne Valentina Tirozzi, ha messo a terra il pallone che ha consegnato una squadra, una società ed una cittadina di poco più di quindicimila anime alla leggenda del volley italiano.

 

Gara 5

Sono passati esattamente tre giri intorno al sole dal tricolore della Pomì Casalmaggiore. In quel magico sabato sera la formazione rosa, vera sorpresa della stagione, ha espugnato Novara in gara 5 della finale scudetto, ribaltando il pronostico della vigilia che dava la corazzata Igor Novara, autentica mattatrice della stagione, favorita e le ragazze di Davide Mazzanti a fare da comparse. Autrici di una vera impresa sportiva nel titolo italiano più eroico esd aver saputo coagulare la passione pallavolsitica diel territorio cremonese e delle province limitrofi.

 

Ribaltamenti

Un ascesa trionfale. Dal successo al'ultima gara di regular season a Modena contro la Liu Jo che ha consegnato il secondo posto in classifica, dietro anni luce da Novara; dai Quarti di finale contro la matricola terribile Promoball Montichiari, ribaltando il 2-0 in gara 2 nell'inferno del PalaGeorge. Altro ribaltamento in semifinale: da 0-2 a 3-2 contro l'Imoco Conegliano e il successo contro l'Igor. Con contorno il cambio di sede di gioco dal PalaFarina di Viadana al PalaRadi Cremona.

 

Nuovo ciclo

Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata così come le coppe portate nella teca della Baslenga (Champions League, Supercoppa Italia e numerosi trionfi nel Sand 4x4). Tre anni dopo con lo stesso spirito battaglieor di allora la Pomì è pronta con un nuovo ciclo che possa rinverdire i fasti dei quei magici giorni di maggio. Voci di mercato darebbero, come punto di ripartenza,  un forte interessamento per ragazza, nata ad Avellino, ma napoletana doc. Valentina Tirozzi. Uno sguardo al passato per affrontare l'orizzonte futuro.



RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù