SERIE A1. La Pomì non spezza la maledizione del tiebreak, Busto passa e Coppa Italia più lontana

CREMONA. Stesso risultato. Stessa storia: avanti due set ad uno Casalmaggiore si perde nelle sue paure e perde al tiebreak. Questa volta a vincere è l’Unet E Work Busto Arsizio

Di Redazione | Sabato, 09 Dicembre 2017 08:38

In copertina Eleonora Lo Bianco

 

 

Non basta l’esordio da titolate di Lo Bianco che al turno di servizio stoicamente usa il braccio sinistro ed il rientro di Martinez e la carica dei 3089 appassionati del PalaRadi. Nel primo parziale la Pomì si porta sul 13-9. Gennari mura un pallonetto di Pavan e porta avanti l’Uyba 15-15, Martinez impatta. I servizi velenosi di Negretti entrata in battuta per Berti mettono in difficoltà la ricezione rosa, Busto allunga e chiude sul 19-25.

 

Orgoglio rosa

Le farfalle bustocche vogliono imprimere una marcia veloce all’incontro: Diouf beffa la difesa rosa e sigla l'4-8. Nelle azioni successive è Guerra rovescia il punteggio, Pavan mette giù una bella diagonale e fa 15-12. La panchina ospite inverte la diagonale inserendo Piani per Orro e Dall'Igna per Diouf, ma è ancora la Casalmaggiore allunga sul 18-12 ed ha in mano il parziale. Pavan sfrutta il piano di rimbalzo del muro ospite e fa 24-17, è Guiggi però a chiudere il set per le rosa 25-17.

 

Sorpasso

L'inizio della terza frazione è il festival della battuta sbagliata, soprattutto dalle padrone di casa. Diouf trova il 6-5 ed una bella pipe di Pavan che rimbalza su Diouf e fa 12-10. L’esito del set cambia con la stessa opposta canadese allunga sul 19-14 e Guerra trova una bellissima parallela del 24-16. Titoli di coda e Pomì in vantaggio: 2-1.

 

Cambi

Il set viene lottato punto a punto, Gennari trova un mani fuori e fa 11-13. Stevanovic però non ci sta e porta le rosa a -1, 13-14, ma Bartsch allunga ancora, 13-15 Busto. Coach Lucchi inverte la diagonale mettendo in campo Zago e Rondon per Lo Bianco e Pavan (14-15). Zago mette a terra una diagonale e riacciuffa il pareggio, 16-16. La luce si spegne poco per volta, Gennari mattatrice spinge l’Uyba verso il 19-25.

 

Maledetto tiebreak

Nel tiebreak si vede in campo Starcevic per Martinez. Le bustocche cambiano campo sul 7-8, ace di Orro per per il 7-11. Pavan prova ad accorciare ma Stufi con una fast chiude game, set, match. Delusione palpabile sui volti delle atlete e dirigenti di Casalmaggiore, il primo obiettivo stagionale, la qualificazione alla Coppa Italia è fortemente a rischio e sarebbe la prima volta nei cinque campionati di A1. L’unica soluzione per uscire da questo tunnel infinito è vincere una gara: quale migliore occasione dell’esordio in Coppa Cev contro le olandesi dello Sneek?

 

Post partita

"E' un problema caratteriale - dice coach Cristiano Lucchi - perché sotto il punto di vista tecnico sono contento, le ragazze durante la settimana lavorano bene, si impegnano molto. Il problema è che dobbiamo essere una squadra sotto ogni punto di vista, se anche solo una delle sei in campo non gioca al 100% tutta la squadra ne risente. Dobbiamo sorpassare questa convalescenza e arrivare anche al tie break con la bava alla bocca come succede quando i set li vinciamo".

 

"Lo Bianco titolare - dice coach Mencarelli - mi ha un po' spiazzato ma verso la fine del secondo set iniziavamo a leggerla meglio. Sono contento della prestazione delle mie e soprattutto di essere riuscito a ribaltare la gara grazie ad alcuni cambi" .

 

Pomì Casalmaggiore-Unet E Work Busto Arsizio 2-3 (19-25, 25-17, 25-17, 19-25, 10-15)

 

Pomì Casalmaggiore: Martinez 10, Napodano 1,  Sirressi (L), Guiggi 8, Pavan 20, Starcevic, Guerra 15, Zago 1, Lo Bianco 1, Stevanovic 10, Rondon. Non entrate: Cyr, Zambelli. All. Lucchi-Bonini.

 

Unet E Work Busto Arsizio: Piani 6, Stufi 11, Spirito (L), Gennari 17, Dall'Igna, Orro 5, Diouf 13, Bartsh 16, Berti 11, Negretti 1, Chausheva. Non entrate: Botezat. All. Mencarelli-Musso.

 

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù