SERIE A2. Cuore Sorelle Ramonda Ipag! Sconfitta l'Lpm Mondovì

PalaCollodi fatale per Mondovì. Le colchoneros vicentine sfoderano l’ennesima prestazione maiuscola tra le mura amiche, battendo l’ambiziosa formazione piemontese, per 3-2

Di Redazione | Lunedì, 04 Dicembre 2017 11:33

In copertina un attacco di Greta Marcolina

 

 

Doppio risultato per Brutti e compagne con la vittoria di oggi: prima di tutto mantiene la striscia di vittorie consecutive tra le mura amiche, soprattutto ottiene il primo scalpo prestigioso, Mondovì che con la sconfitta scivola al quinto posto della classifica. Montecchio parte subito con grande concentrazione, difendendo bene su Riveiro e attaccando con lucidità ma il mostro Mondovì non si spaventa ed accorcia, pareggiando 10-10. Il turno al servizio di Biganzoli permette alle piemontesi di ottenere il primo doppio vantaggio della gara, con delle battute che le ragazze di Marcello Bertolini non hanno saputo addomesticare (11-13). Una fast incredibile di capitan Brutti ridà il doppio vantaggio a Montecchio e fa esplodere il PalaCollodi (16-14), Sorelle Ramonda Ipag Montecchio ora gioca sulle ali dell’entusiasmo e comincia a farsi sentire a muro con Bovo, mentre un ace di Giroldi dal il +5 alle castellane. Mondovì continua a rispondere agli attacchi castellani con servizi potenti e ben piazzati, riuscendo a ricucire il punteggio fino al 24-22, ma un attacco fuori misura di Bici regala il primo set alla squadra di casa (25-22).

 

Bici e Riviero sugli scudi

Nel secondo parziale Mondovì torna in campo e schiuma rabbia. Continuano a martellare su ogni pallone, costringendo Bertolini al time-out sul 2-6. Al ritorno in campo le castellane riescono ad avvicinarsi nel punteggio ma alla prima occasione Mondovì, rimette le cose in chiaro sfoderando Riviero e soprattutto Bici, in alcuni momenti incontenibile (10-16). Il finale di set è un dominio ospite con un parziale finale di 0-4 che non lascia scampo a Montecchio e consegna il set alle cuneesi (17-25).

 

I miracoli di Ylenia

Montecchio non si spaventa della forza avversaria ed affronta il terzo parziale con ancora più determinazione e va subito avanti nel punteggio con Pamio determinante sia in difesa che in attacco ma ecco Mondovì ritrovare le misure e con un po’ di fortuna, prima pareggia e poi si porta in vantaggio 11-14, cavalcando un parziale di 0-5. La partita in questo momento è caratterizzata da parziali e Sorelle Ramonda-Ipag riesce così a riavvicinarsi (!7-18) ed un attacco di Marcolina, dopo almeno tre miracoli di Pericati e socie in ricezione, fissa il punteggio sul 20-21, poi pareggiato da un errore ospite. Una pipe di Lucchetti porta in vantaggio Montecchio dopo un lungo inseguire (23-22). Non basta il cuore alle castellane per vincere il set e devono così arrendersi all’attacco di Rivero che il muro di casa non riesce a respingere (25-27).

 

Stocco di Montecchio

Come nel precedente parziale, le castellane dimostrano di voler vendere cara la pelle, nonostante abbiano di fronte una formazione di un’altra categoria (11-8). Mondovì continua a mostrare un certo controllo sul match e appena vede scappare Montecchio, accelera ed accorcia contando su una Bici in stato di grazia. La gara cambia inerzia a metà set quando, Sorelle Ramonda-Ipag inserisce Stocco e vola sul +6 (22-16), ed ecco il pareggio di Montecchio con Marcolina che spacca il muro piemontese e chiude (25-21). Si andrà al tie-break.

 

Sogno Coppa Italia

Le castellane vogliono lottare fino alla fine e lo dimostrano anche in questo tie-break, guidate da capitan Brutti che da metà match in poi ha completamente cambiato marcia e stampa i due punti che bloccano il punteggio 9-6. Un muro granitico di Bovo da il primo match-ball a Montecchio ma due errori, proprio delle rossoblu, permettono a Mondovì di accorciare. Nel momento cruciale del match un l’errore di Rivero, in battuta, da l’ennesima vittoria casalinga a Sorelle Ramonda-Ipag Montecchio. Un successo importante per le colchoneros, decime della classe, che restano vicinissime alla zona play off ed alla qualificazione alla Coppa Italia ma nel concreto nel prossimo turno ci sarà la sfida alla capolista Chieri.

 

Post partita

Il tecnico ospite Davide Delmati a fine gara è deluso: “Montecchio è stato molto attento in tutti gli aspetti del gioco, sapevamo che sarebbe stato difficile giocare qui al PalaCollodi ma dal momento in cui non siamo stati continui era difficile poter vincere. Nei momenti in cui abbiamo preso un certo margine abbiamo giocato più sereni, mentre nei set punto a punto abbiamo faticato regalando tanti punti alle avversarie ed alla fine, al tie-break, Montecchio spinta dall’entusiasmo ha vinto. Ora il nostro campionato si complica leggermente ma il nostro obiettivo ora è andare in Coppa Italia, poi si vedrà”.

 

Coach Marcello Bertolini, al termine della partita è molto soddisfatto della vittoria e coscio dell’importanza che può avere per il proseguo del campionato e per la crescita della squadra: “Oggi abbiamo alzato l’asticella ed abbiamo sfoderato la miglior partita dell’anno, ma non per il gioco ma per come abbiamo vinto. Loro battevano con una potenza che fin ora non avevamo mai vista almeno in questa categoria, ovviamente abbiamo sofferto in ricezione ma era difficile poter fare meglio. Sono molto soddisfatto della prestazione di tutte le ragazze ma una menzione è doverosa per il nostro capitano, Brutti, che in attacco è stata micidiale ed anche Kosareva che ha sfoderato la miglior prestazione in stagione in ricezione non esattamente il pezzo forte della casa. Mentre Alice Pamio continua sul solco delle sue prestazioni ed ormai cominciano ad essere molte le prestazioni di livello. Temevo le loro altezze ma ha fatto veramente bene solo la Bici, mentre Rivero e Biganzoli sono state altalenanti. Ha fatto la differenza la fase di contrattacco dove abbiamo fatto meglio di una squadra che punta alla A1”. Conclude il tecnico castellano: “Non so se essere più felice per i 16 punti in 12 partite o per questa vittoria. Ora ci manca solo rompere il tabù fuori casa”.

 

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio-Lpm Mondovì 3-2 (25-22, 17-25, 25-27, 25-21, 15-13)

 

Ramonda Ipag Montecchio: Bovo 12, Brutti 15, Marcolina 14, Kosareva 13, Lucchetti 1, Pericati (L), Stocco1, Giroldi 1, Pamio 16. Ne. Fiocco, Fontana, Gomiero. All. Bertolini. 

 

Lpm Mondovì: Bici 29, Rivero 16, Tonello 11, Demichelis 6, Biganzoli 20, Costamagna ì, Rolando, Rebora 8, Agostino. Ne. Camperi, Mazzotti, Sciolla. All. Delmati. 

 

 

Classifica
Fenera Chieri 27; Volley Soverato* 26; Ubi Banca San Bernardo Cuneo* 26; Delta Informatica Trentino 25; Lpm Bam Mondovi' 25; Battistelli S.G. Marignano* 21; Conad Olimpia Teodora Ravenna* 20; Barricalla Collegno* 19; Savallese Millenium Brescia* 18; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 16; P2p Givova Baronissi 14; Club Italia Crai* 13; Zambelli Orvieto* 11; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 8; Golem Olbia 8; Sigel Marsala* 7; Golden Tulip Volalto Caserta* 4. *una partita in meno.

 

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù