SERIE A2. Centrale McDonald’s, regala una grande vittoria dedicata al presidente Zambonardi

BRESCIA. E’ una Centrale McDonald’s incredibile sotto tutti punti di  vista quella vista in campo contro la Vbc Mondovì per 3-1

Di Redazione | Lunedì, 04 Dicembre 2017 07:58

In copertina l'Atlantide Brescia a muro

 

 

I Tucani alternano momenti di grandissima pallavolo ad altri di totale defaillance (soprattutto in corrispondenza del ritorno degli avversari), ma la  grinta ed il cuore di un grande gruppo, hanno regalato al pubblico del Sanfilippo emozioni, in una giornata che ha rivisto in tribuna: il presidente Giuseppe Zambonardi. La partenza vede subito i tucani vincere un break sugli avversari grazie al centrale Codarin, che prima conclude un attacco vincente e poi  contende una palla a Cortellazzi lanciando i suoi sul 3-1. Brescia sfrutta gli errori in battuta degli avversari (Mercorio e Paoletti), mantiene il vantaggio di 2 punti fino a metà frazione, quando ancora  Codarin ha nelle mani la palla del più 3, che spreca malamente. Il contro break piemontese non riesce, ne approfitta invece la squadra di Zambonardi con un attacco vincente di Cisolla ed il seguente errore dell’opposto ex Paoletti che spreca a malamente: 16-12 a favore dei tucani di casa con Barisciani (coach Mondovì), che chiama il timeout per  dare la sveglia ai suoi. La Centrale McDonald’s gestisce il vantaggio tenendo a distanza gli avversari, con Cisolla e Bellei (rispettivamente  1 e 2 aces consecutivi sul fine frazione di gioco) in gran spolvero: il set è meritatamente appannaggio bresciano e si chiude 25-16.

 

Gara riaperta

Seconda frazione con la Vbc Mondovì, desiderosa di riscattare l’opaco inizio match, che scappa sul 4-1,ma sul giro battuta di un gran Cisolla, Brescia recupera 5 punti , mette la freccia ed effettua il sorpasso (7-6). Barisciani sostituisce Borgogno con il giovane Cattaneo, Zambonardi prosegue con la stessa formazione di partenza, mentre il set si dipana in un puntuale botta e risposta tra le 2 squadre. Il break lo mette a punto Mondovi sul 13 -11. Il doppio vantaggio galvanizza Cortellazzi e compagni che allungano sul 18-14, con Zambonardi costretto a chiedere il timeout. Al rientro in campo la trama non cambia, Mondovì si porta sul più 5 chiudendo a proprio favore 25-20, riaprendo di fatto la partita.

 

Le bombe di Bellei

E’ un inizio di 3° set rabbioso quello dei tucani che in un lampo si portano sul 5-1. La Centrale ritrova lo spirito e soprattutto la voglia del primo set , conducendo sempre con almeno 3 punti di scarto, ma a metà frazione la squadra di Barisciani recupera e completa l’aggancio grazie ad un muro dell’ opposto Paoletti, cui segue l’attacco vincente di Cattaneo(15-14 ospiti), mentre è ancora a firma Paoletti il punto del distacco (18-16).La partita diventa combattuta, uno scambio ormai apparentemente perduto e recuperato regala a Brescia con il solito Cisolla il 19 pari , mentre Bellei con grande intelligenza, forza il primo servizio ottenendo un aces, giocando la seguente battuta senza forzare, lasciando quindi il gioco agli avversari che murati vedono scappare i biancoblù sul 22-19. Bellei continua nel turno di servizio ad alternare vere e proprie bombe a palle morbide (6-0 il parziale sul suo giro battuta): è la chiave del set che la banda di Zambonardi, che nel frattempo sostituisce Mazzon con Margutti, porta a casa con il punteggio di 25-21.

 

Brescia chiude

E’ ancora Brescia nel quarto set, subito avanti 6-4, ma Mondovì non molla effettuando il controsorpasso (7-9); il giovane Cattaneo (banda piemontese), fa il Bellei in battuta e porta i suoi sul 13-8. I tucani staccano la spina, e gli avversari allungano sul 17-10, nelle fila bresciane Mazzon avvicenda Margutti, e quando il set sembra ormai compromesso, con una importante reazione la squadra di Zambonardi si porta ad un solo punto dagli ospiti (22-23): Mazzon forza troppo il servizio e regala un doppio set point a Mondovì, annullato da un attacco  di Cisolla e dal muro di Codarin (sul servizio del bravo Margutti): 24 pari. Il duello diventa all’ultimo colpo, ma è ancora Brescia a spuntarla, chiudendo un match esaltante sul 29-27 che regala 3 punti  importantissimi per la classifica. Prossimo impegno che vedrà la Centrale McDonald’s Brescia in campo sabato 9 dicembre sempre in casa, dove alle 20,30 arriverà a Brescia la Mosca Bruno Bolzano.

 

 

Centrale Mc Donald’s Brescia-Vbc Mondovì 3-1 (25-16, 20-25, 25-21, 29-27)

 

Centrale Mc Donald’s Brescia: Tiberti 2, Bellei 21, Cisolla 29,  Esposito 9, Codarin 10, Fusco (L), Mazzon 5 , Margutti 1. All.: Zambonardi.

 

Vbc Mondovì: Cortellazzi 1 Paoletti 20, Parusso 7, Picco 10 , Borgogno 1, Mercorio 13 Cattaneo 10, Prandi (L) .All. Barisciani.

 

Classifica, girone Blu

Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania 32, Caloni Agnelli Bergamo 28, Monini Spoleto 28, Gioiella Micromilk Gioia del Colle 25, Centrale del Latte McDonald's Brescia 24, Pool Libertas Cantù 20, Sieco Service Ortona 17, VBC Mondovì 13, Geosat Geovertical Lagonegro 13, Pag Taviano 10, Mosca Bruno Bolzano 9, Club Italia Crai Roma 6. 1 incontro in più: Caloni Agnelli Bergamo, Gioiella Micromilk Gioia del Colle, Centrale del Latte McDonald's Brescia, VBC Mondovì, Mosca Bruno Bolzano, Club Italia Crai Roma.

 

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù