SERIE A2. Savallese non fare la ‘smemorata’: a Collegno servono i tre punti della continuità

BRESCIA. Una vittoria per sbloccarsi dal torpore di un inizio campionato tutt’altro che facile, ora la Savallese Millenium ne cerca un’altra per dare continuità al lavoro quotidiano che si sta svolgendo tra sala pesi, la Todo Playfitness di Lonato del Garda, e PalaGeorge di Montichiari

Di Francesco Jacini | Venerdì, 27 Ottobre 2017 14:42

La Savallese Millenium Brescia

 

 

Le leonesse ‘indomabili per natura’ come recita il mantra della campagna abbonamenti in quest’ottica affronteranno la quinta giornata di campionato nell’inedita trasferta piemontese di Collegno, contro la neopromossa Barricala e città alle porte di Torino reso celebre dal caso di cronaca, risalente al 1927, di Bruneri-Canella e successivamente interpretto in chiave comica dal film con il principe Antonio De Curtis, in arte Totò, lo Smemorato di Collegno, appunto. Lo scorso mercoledì la Savallese ha affrontato in un allenamento congiunto Bergamo (serie A1), perdendo per 1-3 (21-25, 29-27, 19-25, 26-28). “L'amichevole di ieri ci è servita sotto più aspetti - è il commento tecnico di capitan Vittoria Prandi - in particolare per coordinarci meglio sia in difesa che in attacco; inoltre affrontare squadre così importanti permette ad ognuna di noi di essere più attenta nelle singole fasi di gioco”.

 

Tutto contro tutti

Regna l’ottimismo in casa Millenium come spiega il giovane gm Emanuele Catania: “Abbiamo condotto un buon test  anche se Bergamo ha l'infermeria piena, è stato interessante confrontarci con loro. Un paio di set sono stati anche piuttosto combattuti. Coach Mazzola ha tratto ulteriori indicazioni utili”. E domenica 29 ottobre, dunque, la trasferta torinese. “Quest'anno ogni partita è una battaglia, un tutti contro tutti - analizza -. Ovviamente ci sono 3-4 formazioni che hanno un tasso tecnico più alto della media, ma basta una defezione per rimettere tutto in gioco, come è successo domenica scorsa contro Mondovì, abbiamo giocato meglio dei un'avversaria quotata sfruttando una migliore condizione, un successo meritato per il duro lavoro di tutti”.

 

No squadre materasso

Collegno ha battuto Trento ma in generale i risultati a sorpresa non sono mancati. “Infatti anche per le corazzate è difficile imporsi su tutti i campi - prosegue Catania - ogni formazione ha le sue carte da giocare visto che squadre materasso non ci sono, tutte le neopromosse si sono attrezzate bene. Senza contare la sorpresa Club Italia, anche se molti addetti ai lavori l'avevano già inquadrata come formazione da tenere d'occhio, giovane e con altissime potenzialità, e infatti è partita subito fortissimo. Ora pensiamo ad alla prossima gara, poi ci rivedremo il 1 novembre con tante sorprese”.

 

Le avversarie
Il Collegno Volley CUS Torino nasce nel 2000. Nella stagione 2013-14 ha conquistato la promozione dalla B2 alla B1 e nello scorso maggio hanno potuto festeggiare il salto di categoria in A2 al termine dell'avvincente sfida play-off contro Talmassons. La società ha confermato in panchina Michele Marchiaro, e gli innesti più importanti sono stati quelli dell’opposta veneta Marta Agostinetto e del libero d'esperienza Alessia Lanzini, lo scorso anno entrambe a San Giovanni in Marignano, così come della laterale spagnola Maria Priscilla Schlegel. Fischio d’inizio alle 17.

 

Classifica
Battistelli S.G. Marignano 11; Volley Soverato 11; Ubi Banca San Bernardo Cuneo 10; Olimpia Teodora Ravenna 9; Club Italia Crai 9; Fenera Chieri 8; Lpm Bam Mondovi' 6; Golem Olbia 5; Delta Informatica Trentino 4; P2p Givova Baronissi 4; Savallese Millenium Brescia 4; Zambelli Orvieto 4; Bartoccini Gioiellerie Perugia 3; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 3; Barricalla Collegno 3; Golden Tulip Caserta 2; Sigel Marsala 0.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù