SERIE A2. La Savallese Millenium Brescia non doma la sua ‘bestia nera’

MONTICHIARI (Bs). Soverato si conferma bestia nera di Brescia. Cavallucce marine e leonesse si ritrovano al di là delle rete dopo quasi sei mesi ed il risultato non è cambiato: 1-3

Di Redazione | Lunedì, 16 Ottobre 2017 14:47

In copertina Clara Decortes, Cat Dailey e Tiziana Veglia

 

 

All’esordio al PalaGeorge di Montichiari, nuova casa della Millenium, in vantaggio di un set le padrone di casa, pur determinate e combattive, pagano alcuni errori di troppo e la serata di grazia di Alexa Grey, autrice di 27 punti con il 50% in attacco. Alla Savallese non bastano Clara Decortes con 18 e Cat Dailey con 18 e 16 palloni messi a terra. Nella sfida tra i due tecnici lodigiani (che si affrontano si affrontano dopo oltre tre anni, stagione 2013-14 serie A2) coach Mazzola parte con Prandi e Decortes a in diagonale, schiacciatrici Dailey e Vilponen, Veglia e Guidi in posto 3, Parlangeli a guardia della seconda linea. Leo Barbieri risponde con Pizzasegola in regia, McMahon opposta, attaccanti di posto 4 Gray e Donà, Frigo e Bertone centrali, Caforio libero.

 

Savallese in vantaggio

Inizio gara equilibrato. Le padrone di casa, grazie ad un errore di Pizzasegola, siglano il punto dell’8-4 ma le calabresi accorciano con l’esperta Donà (8-6). Vilponen in mani out permette alla Savallese di portarsi sul (9-7). Soverato pareggiano i conti sul 9-9 ma Veglia in primo tempo riporta in avanti le leonesse (10-9). Il momento è favorevole alle bianconere che guidate da Dailey e Decortes pigiano sull’acceleratore (15-11). Frigo e Grey tengono in scia Soverato ma è la Savallese a dettare legge (24-21); due errori in attacco di Decortes rimettono gioco le ospiti. Mazzola ferma il gioco: la pausa benefica a Brescia che, grazie ad un errore di Taborelli subentrata a McMahon, chiude il set.

 

In scia

Nel secondo set Soverato parte con maggiore decisione rispetto alle bresciane. Sul 3-8 coach Mazzola ferma il tempo, la Savallese ne approfitta per rientrare (7-10, Veglia). McMahon scalda il braccio per 9-14, Brescia resta, comunque, in scia (12-14) ma è ancora l’opposta statunitense ad allungare, facendo segnare sul tabellone elettronico il 15-19. Le leonesse provano un mini recupero, Guidi sigla il 20-22 e tiene vive le speranze bresciane. Nel momento cruciale un errore di Dailey in battuta consegna il set alle cavallucce marine calabresi (22-25).

 

Dalla panchina

Brescia e Soverato si alternano al comando del punteggio. Le ospiti si portano sul 7-9, errore di Decortes, ma la giovane opposta, scuola Foppa, si riscatta con una bordata che segnare il 9-11. Barbieri inverte la diagonale con Baciottini per Pizzasegola e Taborelli per McMahon, Mazzola risponde gettando nella mischia Villani per Vilponen. L’attaccante toscana apre il suo score personale con un attacco di notevole fattura (10-13). Soverato alza la guardia, guidata da’inarrestabile Grey, costringendo il coach bianconero ad esaurire i cambi (10-17). Da posto Dailey chiama la rimonta ma è tardi; Soverato con il rientro di Pizzasegola e McMahon amministra il vantaggio acquisito e chiude il set a proprio favore (errore Dailey dai nove metri).

 

Super Grey

Nel quarto set Mazzola conferma Villani campo per Vilponen. La partenza è buona in casa Savallese, Decortes griffa l’ace del 6-2, il Volley Soverato approfitta degli errori bianconeri per rientrare nel set (10-10, attacco out di Villani). Si gioca su ritmi alti (14-14), Grey sigla il 14-18 per l’allungo Soverato. Mazzola rigioca la carta Vilponen al posto di Villani ma la squadra ospite tiene in mano il gioco (Taborelli, 15-21). Un pallonetto di Donà griffa il 19-24, Vilponen annulla un match point ma un errore al servizio di Dailey regala la vittoria alle ospiti.

 

Verso Cuneo

La Savallese Brescia dunque, non sfata il tabù Soverato, cinque sconfitte in altrettanti scontri diretti, ma in certi momenti ha mostrato una buona pallavolo, efficace e veloce che fa intravedere un futuro positivo. La prestazione di alto livello della canadese Grey non ha permesso di arrivare ad un tiebreak alla portata. Sugli scudi la giovane opposta Decortes che al debutto da titolare in serie A2 ha mostrato ottime qualità. In casa Millenium non si guarda in indietro, appena il tempo di ricaricare le energie perché mercoledì 18 ottobre si ritorna in campo: le leonesse, alle 20.30, affronteranno Cuneo di coach Salvagni, la candidata numero uno al salto di categoria.

 

Post partita

Non fa drammi Enrico Mazzola,coach Savallese: “Nel primo set abbiamo espresso un buon gioco, dal secondo in avanti sono salite in intensità e non siamo stati in grado di fermare i loro attacchi di palla alta”. Riflessiva il vice capitano Tiziana Veglia che taglia il traguardo delle 100 gare a referto in serie A. “Abbiamo commesso troppi errori - spiega - e loro sono state brave ad approfittarne. E’ stata questa la chiave tattica”. Tre punti che lanciano Soverato nei piani alti della classifica, Leo Barbieri, tecnico di Soverato, non nasconde la propria soddisfazione: “Nel primo set siamo partiti contratti, dopodiché siamo migliorati gli automatismi e siamo riusciti a tenere in mano la gara. Positivo l’apporto della panchina”.

 

 

Savallese Millenium Brescia-Volley Soverato 1-3

(25-22, 22-25, 15-25, 21-25)

 

Savallese Millenium Brescia:, Dailey 16, Vilponen 5, Villani 2, Parlangeli (L), Prandi 4, Guidi 10, Veglia 9, Decortes 18. A disposizione: Canton, Norgini (L2), Bortolot, Angelini, Biava. All.: Mazzola-Zanelli.

 

Volley Soverato: Bacciottini 1, Millesimo, Bertone 5, Donà 7, Gray 27, Frigo 3, Pizzasegola, Valli 1, Caforio, Taborelli 4, McMahon. A disposizione: Formenti (L). Allenatore: Leonardo Barbieri. Assistente: Amadio Daris.

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù