SERIE A2 MASCHILE. Brescia parte in sordina ma sbanca il PalaParini

Partita in crescendo per Brescia, che si trova ad inseguire dopo un avvio molto deciso dei padroni di casa, sia nel primo che nel secondo parziale

Di Redazione | Domenica, 15 Ottobre 2017 05:13

Libertas Cantù-Brescia

 

 

Ritrovato il servizio e assestata la difesa, i tucani si prendono la responsabilità del match, scardinano i meccanismi difensivi di Cantù e si portano a casa i tre punti in palio, violando per la prima volta il PalaParini. Avvio contratto per i tucani che subiscono il servizio canturino, vanno sotto 1-5 e devono recuperare con i muri di Codarin prima (5-6) e di Esposito poi (15-16); Caio accelera con due bordate (17-19) e Robbiati blocca Esposito per il 17-20. Il gap si riduce, con Tiberti che varia il gioco cercando Margutti e Cisolla in seconda linea, ma è Monguzzi a siglare dal centro il 25-23.

 

Rimonta

Si riparte con più decisione: Brescia subisce un break, ma riaggancia a 7 i padroni di casa e approfitta di un paio di loro errori in attacco per sorpassare (12-11). Si viaggia in equilibrio fino al doppio ace di Bellei e all’errore di Caio che portano i tucani 21-18. Arriva il muro di capitan Tiberti su Cominetti (24-22), prima che il fallo in palleggio del nuovo entrato Groppi determini il finale 22-25. Avvio fulminante per i bianco-blu che volano 11-5 con i buoni turni di battuta di Margutti e Esposito, costringendo Cominetti al doppio cambio: dentro Baratti per Caio e Olivati per Piazza. Cisolla è lucidissimo (16-8) e il servizio torna a fare la differenza, in favore dei bresciani stavolta: Tiberti può servire i suoi centrali ed è proprio Codarin a fermare il terzo set sul 25-16.

 

Cisolla sugli scudi

Ace e difesa per Cisolla che trascina il gruppo 7-3; la Centrale ha trovato l’assetto con Margutti che fa molto bene anche in difesa, Bellei che trova angoli vuoti, Codarin e Esposito che stampano Caio. Ancora Cisolla sugli scudi: attacchi potenti e precisi, oltre all’ace del 17-8. Cantù si è persa e Tiberti può riportare i suoi a casa con tre punti d’oro. Nel prossimo turno Brescia ospiterà Taviano.

 

Post partita

“Nel primo set - spiega coach Zambonardi - ha fatto molto bene Cantù, ma dal secondo la scossa l’ha data il nostro servizio: qualità e pochi errori che ci hanno permesso di staccare la loro ricezione. Siamo stati bravi a rimanere attaccati alla partita senza scoraggiarci dopo il primo parziale e a non perdere lucidità, mantenendo il distacco nel terzo e quarto set . Non era facile andare a chiudere come abbiamo fatto. Ottimo lavoro di tutta la difesa stasera, con menzione speciale per Fusco e Cisolla”.

 

Libertas Cantù –Brescia 1-3

(25-23, 22-25,16-25, 13-25)

 

Libertas Cantù: Groppi, Monguzzi 12, Butti (L), Cominetti 7, Ricardo 12, Olivati , Danielli, Baratti, Frattini ne, Boffi ne, Suraci, Caio 15, Piazza 1, Robbiati 10. All.: Cominetti e Readelli.

 

Centrale del Latte McDonald’s Brescia: Tiberti 1, Bellei 22, Cisolla 19, Mazzon, Esposito 7, Codarin 13, Fusco (L), Margutti 10, Sorlini, ne: Statuto, Riccardi , Tasholli, Cruz, Sommavilla. All. Zambonardi e Rotari.

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù