SERIE A2 MASCHILE. Brescia, tre innesti per l’Atlantide del futuro

Il nuovo schiacciatore in arrivo da Tuscania, e i due giovani riconfermati cresciuti nel vivaio della società, vanno a delineare una rosa che assume una fisionomia sempre più precisa

Di Redazione | Mercoledì, 19 Luglio 2017 06:54

In copertina Statuto, Fusco e Mazzon

 

 

Tre innesti. Riccardo Mazzon proveniente da Tuscania, Enrico Statuto e Pasquale Fusco, cresciuti nel settore giovanile dell’Atlantide Pallavolo Brescia, sono i volti che vanno a completare la rosa per la nuova stagione.

 

Onore

Classe 1996, Riccardo Mazzon, 199 cm nato a Cittadella, provincia di Padova, arriva a Brescia con il ruolo di schiacciatore, dopo gli ultimi due anni in serie A2 con la maglia numero 10 di Tuscania, preceduti dalla prima esperienza in B1 con il Trentino Volley. Nell’estate 2015, la Federazione lo chiama a far parte di uno stage della nazionale Under 21, in previsione dei mondiali del Messico. Ottimo in fase difensiva e con una buona ricezione, ha mostrato negli ultimi campionati di sapersi migliorare, grazie anche alla sua giovane età. “Sono felice di essere stato cercato da Brescia fin da inizio mercato e di aver chiuso alla svelta; ritroverò in questa nuova squadra alcuni compagni tra cui Codarin con il quale ho giocato a Trento ed Esposito a Tuscania. Sarà poi un vero onore affiancare Cisolla che ai tempi di Treviso quando io giocavo in under 14, ammiravo negli allenamenti della prima squadra”.

 

Palcoscenici

Non ancora ventunenne (1997), Pasquale Fusco, si appresta a vivere la sua quarta stagione in serie A2 con il ruolo di libero. Dopo l’esordio nella pallavolo dei grandi ed il relativo ambientamento, ha dimostrato nelle ultime 2 stagioni una netta crescita, fino a meritarsi la riconferma in prima squadra. Insieme agli altri giovani della rosa, è la bandiera ed il fiore all’occhiello del settore giovanile, dove ha giocato in tutte le categorie. Enrico Statuto, 190 cm palleggiatore nato nel 1999, è cresciuto nel settore giovanile dell’Atlantide Pallavolo Brescia arrivando nella stagione 2015/2016 a calcare i palcoscenici del campionato cadetto. Riconfermato nel ruolo di secondo regista, è uno degli obbiettivi su cui punta la società, decisa a far crescere il giocatore.

 

Stagione della rinascita

Il commenti di coach dei tucani Roberto Zambonardi. “Mazzon oltre ad essere un giocatore interessante ed intelligente è uno completo, che ci darà una grande mano in ricezione ed in difesa; per quanto riguarda Fusco e Statuto, mentre il primo è diventato una sicurezza, il secondo sta crescendo sempre di più ed era giusto concedergli il tempo che merita”. La Centrale McDonalds, si appresta quindi a chiudere il gran lavoro estivo per presentarsi il giorno del raduno ad inizio agosto, con la rosa completa e le idee chiare per poter affrontare al meglio la stagione della rinascita.

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù