SERIE A2. Orvieto, la neopromossa Zambeli si affida all’esperienza di Alice Santini

La neopromossa Zambelli Orvieto annuncia un grande colpo di mercato per la prima volta nel campionato di serie A2. Innesto di valore tecnico e con bagaglio d’esperienza per le tigri gialloverdi, intenzionate ad essere protagoniste nella stagione

Di Redazione | Venerdì, 14 Luglio 2017 21:04

In copertina Alice Santini con la maglia di Orvieto e con Alessandro Zambelli

 

 

A rinforzare i reparti d’attacco rupestri ci sarà la schiacciatrice Alice Santini entusiasta dell’accordo trovato col club: “Sono molto felice di essere arrivata a Orvieto perché nonostante sia una società neopromossa ha grande ambizione, ho conosciuto persone molto serie e allo stesso tempo semplice e cordiali. Già telefonicamente ho avuto un'ottima impressione, parlando con il tecnico Solforati e con il direttore sportivo Iannuzzi, sensazioni molto positive che sono state confermate nell’incontro. La squadra che si sta allestendo mi piace molto e credo che possa fare un buon campionato, perciò non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura con grande entusiasmo e determinazione”. Alice torna nel cuore verde d’Italia dopo l’esperienza a Nocera Umbra nella stagione 2007-08.

 

Squadra rivelazione?

“Mi è piaciuta molto la fiducia che la società ha mostrato nei miei confronti e l'entusiasmo che ha avuto nel ricevermi, mi hanno fatto tutti davvero un'ottima impressione. Anche la città di Orvieto è molto bella e sicuramente sarà interessante da visitare, visto che non ci ero mai stata sino a ieri. I miei obiettivi personali sono di fare un buon campionato e ovviamente migliorarmi ancora, perché i margini ci sono sempre. Credo che la squadra potrà dare fastidio a tutti, mi aspetto un campionato equilibrato e difficile come è sempre stata la A2, e chissà… magari saremo noi la squadra rivelazione”.

 

Carriera

Fiorentina, classe 1984, del Capricorno, Alice Santini è alta 182 centimetri ed ha registrato un percorso in progressiva crescita nel mondo delle schiacciate. A 15 anni gioca nella sua città in B2, a 18 anni è nella vicina San Casciano in B1, nel 2006 approda in A2 all’Esperia Cremona e resta nella categoria giocando anche a Nocera Umbra, Parma e Loreto, la massima categoria nazionale la vede protagonista nel 2008 a Vicenza, nel 2011 per un triennio ad Urbino e nel 2015 a Conegliano Veneto, nello scorso anno è tornata in A2 a Pesaro dove in 26 partite di regular season ha totalizzato 239 punti trascinandola alla promozione nei play-off. Nel suo palmares ci sono la vittoria dello scudetto tricolore e la conquista di due coppe Italia.

 

Arrivi e conferme

L’arrivo dell’ex Esperia si aggiunge a quello dell’opposta Ramona Aricò da Trento e regista Margherita Muzi. Il roster, a disposizione di coach Matteo Solforati, vede le conferme di Beatrice Valpiani al timone, Mila Montani e Giulia Rocchi.

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù