SERIE A2. Brescia, la torinese Francesca Parlangeli è il nuovo libero del Millenium

Dopo l’arrivo della schiacciatrice Villani, Millenium Brescia piazza la seconda pedina del mercato in entrata: Francesca Parlangeli dal Lilliput Settimo Torinese

Di Francesco Jacini | Mercoledì, 07 Giugno 2017 09:57

 In copertina Francesca Parlangeli

 

 

Questi due innesti con il rinnovo di Prandi, stanno dando forma allo scacchiere di coach Enrico Mazzola per la prossima stagione. Un’operazione lampo per la dirigenza bianconera, che in pochi giorni ha trovato l’intesa con l’atleta nata a Torino il 24 febbraio 1990. Alta 164 cm, il nuovo baluardo si è affermata crescendo da Pinerolo a Villar Perosa (serie B2 dal 2008-10), poi la chiamata a di Settimo Torinese in B1, dove ha giocato per cinque anni fino ad ottenere la promozione in A2, dove è rimasta nelle ultime due stagioni come regista della seconda linea.

 

Mettersi in gioco

Carattere frizzante, genuino, entusiasta sono i segni particolari di una giocatrice che vuole esprimere il proprio valore. Dopo l’esperienza a Settimo Torinese, che non si iscriverà alla A2 nel 2017-18, è intenzionata a rimettersi in gioco in un ambiente differente e stimolante. “Con l’addio di Elena Portalupi abbiamo perso un atleta e una persona di grande spessore, la sua situazione personale e lavorativa l’hanno portata a rinunciare a continuare il percorso insieme, ci tengo a ringraziarla ancora una volta pubblicamente per la sua professionalità – spiega il general manager Emanuele Catania – guardando al futuro ovviamente ci siamo rimessi sul mercato per assicurare al team un libero di livello e la scelta è ricaduta su Francesca Parlangeli. E’ bastato un breve colloquio con la ragazza e vedere come lavora in palestra per convincere società e allenatore, e in poco tempo abbiamo trovato un’intesa che ci lega per un anno. Lei è molto carica e questo ci rende davvero entusiasti”.

 

Ciao Elena

Arriva Francesca Parlangeli e parte Elena Portalupi. Dopo due stagioni di alto livello, e 59 gare giocate, culminate con la conquista della serie A2 e la Coppa Italia di B1 (2016) ed i play off promozione nel 2017, si separano le strade tra il libero cremasco e la società bresciana, guidata dal presidente Roberto Catania. Il mercato proseguirà incessante ed uno dei primi nodi da sciogliere, in tempi brevi, sarà la questione Gloria Baldi.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù