SERIE A1. Casalmaggiore rischia ma vince gara 1, le farfalle si arrendono solo al tie break

Dopo un primo set convincente, le rosa si lasciano sopraffare ingenuamente nei finali di secondo e terzo set ma dopo un quarto parziale quasi sul velluto, alzano il muro (Gibby 18 punti di cui 7 muri) ed espugna il PalaPiantanida. Gara2 al PalaRadi mercoledì 19 aprile

Di Redazione | Sabato, 08 Aprile 2017 06:23

Lucia Bosetti

 

 

Caprara scioglie le riserve optando per Carmen Turlea in diagonale con Klara Peric al palleggio, Bosetti in banda con capitan Tirozzi, Gibbemeyer e Stevanovic al centro, Sirressi libero. Mencarelli schiera Diouf opposta a Signorile, Fiorin e Martinez ai lati, Berti centrale con Negretti (quest’ultima in seconda linea) in alternanza con Stufi, Spirito libero. Il primo strappo è di Busto Arsizio con Martinez che trova il varco nel muro casalasco e Berti con il primo tempo dell’8-4 che porta coach Caprara a fermare il gioco. Turlea a tutto braccio trova la parità sull’11-11, ma Martinez riporta avanti le farfalle. Stufi concede un respiro alla Pomì mandando a lato il servizio, Berti spedisce a fondo campo due fast consecutive e Casalmaggiore trova ancora il pareggio (15-15) previo inserimento di Fabris per Turlea (la croata è sempre in fase di recupero, ndr). Valentina Tirozzi mette il naso avanti con un ace (16-17), ma Martinez sfrutta abilmente le mani alte di Bosetti per pareggiare. Senza palleggiatrice in campo per una rotazione completa, Pomì si affida alle mani di Gibby e Stevanovic ad impostare mantenendosi avanti nel punteggio col pallonetto di Fabris (19-21). Peric rientra concentrata e serve un bel pallone a Gibbemeyer che fissa il 20-23 senza muro. Anastasia Guerra entra per il servizio punto che sigilla il 21-25 del vantaggio Casalmaggiore.

 

Conti pareggiati

Valentina Diouf è la mattatrice d’inizio set: il suo ace vale il 4-1. Peric si fa fischiare due falli di doppio ma Pomì resta a contatto sul 5-3 (mani out su Martinez). La stessa attaccante dominicana si rifà dopo la stampata di Stevanovic con la botta dell’8-4. Busto mette la freccia con Valentina Fiorin da posto 4, abile a superare il muro per l’11-6 del timeout Caprara. Tirozzi risponde a Diouf ma la Yama resta avanti 12-8. Rientra Fabris per Peric (come nel primo set) e Tirozzi mette giù una diagonale sui 3,5 metri che porta Mencarelli a richiamare le sue (13-13). L’ace di Tirozzi e la murata di Stevanovic portano Pomì sul 15-17. Busto recupera ma Casalmaggiore si riporta avanti sempre facendo a meno della palleggiatrice: Diouf manda a lato il 17-20. Fabris lascia il posto a Peric ma l’inerzia pare non cambiare: l’errore di Diouf e la murata di Gibbemeyer spingono le rosa (in divisa bianco blu per la serata) sul 20-23. Una galvanizzata Gibby in fast offre 3 set points alla Pomì: Stufi annulla il terzo per il 24-24. Tirozzi vanifica la spettacolare rovesciata di Spirito, ma a sua volta Guerra manda in rete la battuta. Busto riesce nella rimonta quasi insperata ad un certo punto del parziale: Signorile a muro e Martinez da posto 4 pareggiano il conto sul 28-26.

 

Castagne dal fuoco

Pomì sa di aver perso una grossa occasione per raddoppiare il vantaggio: ad inizio set è il capitano Valentina Tirozzi a sfogarsi da posto 4 con due bombe che portano al 4-7. Le fast di Stevanovic sentenziano il 4-8 ed il 4-9 previo timeout Mencarelli, con Imma Sirressi sostituita da Giulia Gibertini per infortunio. Pomì prova a scappare, ma Busto non molla l’osso con Fiorin che sigla il 10-13. Ci pensa Diouf a levare le castagne dal fuoco, complice una gara notevole di Ilaria Spirito in difesa, 11-15. Due murate sulle centrali rosa, colpa anche delle assistenze basse di Peric, avvicinano le farfalle sul 15-17, ma Tirozzi riconquista il cambio palla. La rimonta per Busto si completa sul 18-18 e Caprara si fa sentire. Turlea rimedia al servizio in rete di Peric ma Vasilantonaki impatta sul 21. Due attacchi di Martinez valgono il 23-22, ma capitan Tirozzi pareggia ancora. Di nuovo Martinez pesca la diagonale del 24-23: la pipe di Turlea si spegne a lato, così Busto si porta sul 2-1.

 

Dentro Fabris

Casalmaggiore ha un’ultima chance per portare la sfida al tie break e parte forte con Bosetti in ace, Mencarelli ferma il gioco sull’1-6 ma Gibby fissa il primo tempo dell’1-7. Martinez e la diagonale larga di Tirozzi accorciano il distacco sul 6-8. Stevanovic dal centro e l’ace di Valentina Tirozzi sigillano il 7-11. Lucia Bosetti ha il braccio caldo ed insiste da posto 4, 8-14 e timeout Mencarelli. L’attacco di Fiorin è ben giocato ma lungo, così Pomì mette la freccia sul 10-17. La fast di Stufi è sempre da applausi ma il divario sembra incolmabile, 13-21 con Moneta al servizio. Fabris tramuta in oro l’assistenza di Stevanovic dal centro, ma lascia presto il campo a Klara Peric. Bosetti sfrutta le mani del muro per concedere alle compagne 10 set points. Un invasione sotto rete di Diouf pone fine al parziale sul 17-25.

 

Muro

Alla ripresa dei giochi, Vasilantonaki resta in campo al posto di Martinez. Gibby stampa Diouf e Bosetti va a punto dai 9 metri: Pomì spinge sull’1-4. ma ben presto Busto rimonta sul 5-5. Tirozzi (top scorer di serata con 24 punti) colpisce l’asta rendendo vana la fast di Stevanovic e poi si fa murare da Diouf (6-7). Guerra spara lungo il servizio e si cambia campo sull’8-7 per le farfalle. Bosetti e Gibbemeyer alzano il muro su Diouf e Fiorin fissando l’8-10 del timeout Mencarelli. Guerra spinge in pipe il 9-12 falcidiando la ricezione bustocca, il settimo muro di Gibby vale il 10-13 poi Stufi sbaglia la fast nel momento meno idoneo. Casalmaggiore chiude con Anastasia Guerra da posto 4 sull’11-15 accaparrandosi gara1 dopo circa 130’ di gioco.

 

Unet Yamamay Busto Arsizio vs Pomì Casalmaggiore 2-3

Parziali: 21-25, 28-26, 25-23, 17-25, 11-15

 

Busto Arsizio: Stufi 7, Signorile 1, Fiorin 9, Martinez 23, Vasilantonaki 7, Diouf 19, Moneta, Berti 4, Negretti, Spirito (L); NE: Cialfi, Pisani, Witkowska (L). All. M. Mencarelli.

 

Casalmaggiore: Peric 1, Turlea 12, Gibbemeyer 18, Bosetti 12, Guerra 3, Fabris 4, Stevanovic 12, Tirozzi 24, Sirressi (L), Gibertini (L2); NE: Bacchi, Zuleta, Lloyd. All. G. Caprara.

 

Arbitri: Giorgio Gnani e Omero Satanassi

 

Servizio a cura di Davide Moroni

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù