SERIE A2. Trentino-Brescia, sfida per i play off nel giorno dei verdetti

Penultima giornata del campionato di A2, ricca di derby, dove potrebbero decidersi molti verdetti sia per il vertice sia la coda della classifica e, soprattutto, per l’intricato groviglio dei play off. Trento-Brescia match clou

Di Francesco Jacini | Venerdì, 07 Aprile 2017 13:24

Laura Saccomani durante Brescia-Trentino del 26 dicembre 2016

 

 

Partendo dal vertice il derby marchigiano tra Filottrano e Pesaro può chiudere oppure riaprire, a sorpresa, il discorso promozione diretta. Alla Lardini bastano due set per la sicurezza della storica promozione nella massima serie, invece, le pesaresi sono obbligate a fare bottino pieno per sperare e giocare il jolly all’ultimo turno.

 

Derby calabrese

La vittoria ad Olbia, nell’anticipo di mercoledì, ha regalato alla Sab Legnano il terzo posto matematico e l’accesso diretto alle semifinali play off. Il derby calabrese tra Soverato e Palmi ha una valenza molto importante: a Manfredini e compagne serve vincere per cementificare il quarto posto e la possibilità di giocare in casa l’eventuale bella dei quarti di finale mentre la Golem, dopo la sconfitta intera con San Giovanni Marignano, servono punti per rientrare in zona play off e giocarsi tutto nell’ultima giornata. Le riminesi affrontano l’Omnia Cisterna già retrocessa e non dovrebbero avere problemi a conquistare i tre punti.

 

Fronti opposte

Il match clou si giocherà a Trento tra la Delta Informatica ed il Millenium Brescia. Umori diversi tra le formazioni di Ivan Iosi ed Enrico Mazzola: le padrone di casa sono in un periodo altalenante dove hanno conquistato un successo (contro Filotrano al tiebreak) nelle ultime quattro gare con un bottino di tre punti mentre le bianconere bresciana sono in un momento di forma ottimale con tre vittorie consecutive. Tradotto chi troverà nella pentola d’oro il bottino dei tre punti attraverserà il ponte arcobaleno della post season. Il terzo derby di giornata, quello piemontese, tra Chieri e Settimo Torinese si disputerà in posticipo martedì 11 aprile: un eventuale quinto set non servirebbe a nessuno, tagliando fuori le due squadre da qualsiasi sogno play off.

 

Situazioni molto intricate

La giornata si chiude con la gara tra Mondovì e Caserta. Le campane precedono la squadra di Secchi di tre punti e devono vincere con qualsiasi tipo di risultato per conquistare la permanenza in A2 anche la prossima stagione. Situazioni molto intricate che saranno, forse, sciolte domenica sera quando la classifica avrà certezze che dubbi.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù