COPPA CEV. Casalmaggiore supera Stoccarda, sarà derby d’Europa. Fotogalley

Stoccarda ci prova seriamente nel terzo set a ribaltare l’inerzia della sfida, ma una Bosetti super nel terzo set ribalta il punteggio ai vantaggi

Di Redazione | Giovedì, 16 Marzo 2017 07:45

La Pomì Casalmaggiore

 

 

Primi scambi tesi: Bosetti e Nichol mandano lunghe le prime due battute della sfida. Mlejnkova risponde a capitan Tirozzi con una diagonale sui 3 metri e porta avanti le tedesche, poi a muro stoppa la fast di Stevanovic per il 3-6. Nichol a muro firma il 6-9, Gibby dal centro mette a referto il punto dell’8-10. Pomì raggiunge il pari sull’11 ma Stoccarda è avanti  sul 14-16 grazie a Whitney. Guerra da posto 4 impatta sul 18-18. Gibby va in ace per il 20-19 del timeout Naranjo. Stoccarda trova la parità sul 21 con il muro Nichol-Mlejnkova. Turlea non passa il muro e manda avanti le ospiti per il timeout Caprara (21-22). La stessa opposte rumena si fa perdonare con l’ace del 23-22 e Naranjo interrompe il gioco. Stevanovic stampa la murata su Mlejnkova e sigilla il 25-22 del primo set.

 

Fantastica Gibby

Ad inzio second set Guerra mantiene il servizio sul 4-2 e mette a segno l’ace del 5-2 che spinge Naranjo a richiamare le sue. Turlea trova Whitney impreparata per il punto dell’8-3. Stoccarda tenta il cambio di diagonale (Kocar e Van Daelen per Nichol e Whitney) per risollevare il set, ma Pomì spinge a tutta con Guerra e Gibbemeyer. Rientra la diagonale titolare tra le fila tedesche ma Pomì insiste sul 17-8 con Guerra che sfrutta un tocco a muro. La murata di Mlejnkova vale il 19-10, Whitney manda a lato il 20-10, Lloyd di seconda firma il 22-10. Bosetti offre 12 set points alle compagne (24-12) e Lauren Gibbemeyer con un primo tempo chiude il 25-14.

 

Semifinale

Stoccarda parte forte, consapevole delle chances ridotte che le restano: 3-5 e timeout tecnico sul 7-8. Turlea con una diagonale precisa ed angolata pesca l’8-8. Mlejnkova in ace fissa il 10-10, Gibby a muro su Sandor sigla il 12-10. Arriva poi l’ace di Gibbemeyer per il 14-11 e Naranjo richiama le sue. Al rientro Stoccarda infila un mini break di 4 punti con Nichol al servizio: Sandor da posto 4 impatta sul 15. Nichol in ace spinge coach Caprara a fermare il gioco sul 15-16. L’inerzia non cambia e Stoccarda spinge con Mlejnkova sul 16-19 del timeout Caprara. Bosetti riporta a -1 le rosa sul 21-22 e di seguito impatta sul 22. Capitan Tirozzi chiude i conti da posto 2, nonostante il rientro in gara di Stoccarda ai vantaggi.

 

Derby

In semifinale sarà derby d’Europa contro l’Unet Yamamay Busto Arsizio. Il 28 marzo attesissima si terrà la gara d’andata al PalaRadi di Cremona mentre sabato 1 aprile si giocherà al PalaYamamy il ritorno. Due gare che valgono l’accesso all’atto conclusivo dela Coppa 2017.

 

Pomì Casalmaggiore - Stoccarda 3-0

Parziali: 25-22, 25-14, 26-24

 

Pomì Casalmaggiore: Bosetti 11, Gibbemeyer 12, Tirozzi 3, Guerra 11, Stevanovic 8, Lloyd 2, Sirressi (L), Turlea 9, Bacchi; NE: Zuleta, Peric, Gibertini (L2). All. G. Caprara.

 

Stoccarda: Grant 4, Nichol 3, Schaefer 2, Tomazela Pissinato, Whitney 6, Mlejnkova 13, Buakaew (L), Kocar, Van Daelen 5, Sandor 3, Petje 2. All. G. Naranjo.

 

Post partita

Gianni Caprara (coach Casalmaggiore). “Nel terzo set siamo andati molto bene così come il tie break di Stoccarda. Sono segnali di rpesa caratteriale e non ancora di gioco. Sappiamo che al momento è così, andiamo a picchi bassi e picchi alti ma non ci preoccupuamo. Avere il vantaggio di Tirozzi come opposta è un vantaggio per gestire alcune situazoni: nel terzo set il cambio su Turlea è stato fatto non per Carmen, brava ad entrare a freddo, ma perchè c’è Guerra in difficoltà. Tirozzi è cresciuta nel corso della gara ed ha riscattato ampiamente un inizio così, così, sopratutto negli ultimi punti. Servirà pazienza e capacità di fare sacrifice da parte di tutti e fare i conti con quello che abbiamo”.

 

Carmen Turlea (Pomì Casalmaggiore). “Il nostro momento difficile sta arrivando verso la fine, abbiamo passato turno e la vittoria è stata meritata. Siamo molto contente. Noi stiamo cercando di trovare un sestetto che funzioni in attesa del rientro di Samanta e, da parte mia, vivo serenamente i cambi e sono pronto per essere chiamate in causa. L’importante è vincere”.

 

Guillermo Naranjo (coach Stoccarda): "Sono contento per essere arrivati alla semifinale, abbiamo sbagliato molto, ma più di così non potevamo fare. Resto comunque soddisfatto della mia squadra."

 

Servizio a cura di Davide Moroni

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù