SERIE A1. Casalmaggiore riprende la corsa con un capitano ritrovato: Busto si arrende sul 3-1

Vittoria incoraggiante per le rosa di Casalmaggiore che non perdono ulteriore terreno dalla vetta della classifica. Valentina Tirozzi sta tornando sui suoi livelli e merita con 17 punti a referto il titolo di MVP; ottime Bosetti (20 punti) e Diouf 23

Di Redazione | Giovedì, 16 Febbraio 2017 07:37

La grinta di Jovana Stevanovic

 

 

Pronti via e Busto è avanti grazie ai colpi di Fiorin e Diouf (2-5), poi entra in partita Samanta Fabris con la botta del -1. A referto anche capitan Tirozzi, nuovamente titolare al posto di Guerra, ma Diouf insiste in pipe per il 5-7. Bosetti servita da Tirozzi e la stessa attaccante campana in ace trovano la parità sull’8 ma Martinez è lesta a mandare Signorile dai 9 metri. Le squadre non si scambiano carezze e la murata di Giulia Pisani su Tirozzi mette fine al pregevole scambio che vale l’11-12. Diouf al servizio regala cambio palla alla Pomì e Tirozzi a muro impatta sul 14. Un’altra murata di coppia Pisani-Martinez mette la freccia per la Yama: 15-19. Bosetti e Tirozzi infilano un break di 3 punti che spinge coach Mencarelli a richiamare le farfalle. Tirozzi in ace raggiunge l’ennesima parità nonostante il video check ma poi sbaglia il servizio successivo. Fabris piega le mani a Signorile (ex Magic Pack Cremona che oggi festeggia il compleanno) firmando il 21-21. Fiorin non perdona la ricezione rivedibile di Casalmaggiore e manda a rapporto le rosa da coach Caprara sul 21-23. Lucia Bosetti dai 9 metri riacciuffa la parità sul 23-23 e nel momento decisivo, Samanta Fabris martella da posto 2 portando avanti la Pomì per la prima volta nel set. Lauren Gibbemeyer a muro mette giù il 25-23 per la Pomì, in un set in cui ha sempre dovuto rincorrere.

 

Bosetti sugli scudi

Pomì riparte a molla dopo aver chiuso vincendo il primo set: Lucia Bosetti manda al servizio sul 7-3. Martinez con due punti mantiene Busto sull’8-5 ma una Bosetti a fuoco insiste da posto 2 e va in battuta sul 9-5. Diouf spara lungo da posto 4 e Pomì allunga (11-5). Il momento favorevole di Casalmaggiore continua grazie a Stevanovic e Tirozzi, il cui lungo linea fissa il 16-9 del timeout Mencarelli. Ancora Jovana Stevanovic e Tirozzi in ace spingono avanti le rosa fino al 19-11. L’ondata rosa non accenna fermarsi con una Lucia Bosetti sugli scudi che fissa il 21-12. Entra Guerra al servizio sul 24-14, ma capitan Pisani va a punto e poi al servizio. L’errore della stessa centrale condanna le farfalle al 25-16 finale.

 

Le farfalle provano a volare

Busto è chiamata a dare tutto per restare in gara e il capitano Giulia Pisani prova a dare la carica con la murata del 3-4 e il tocco del 3-5. Lucia Bosetti (80% di ricezione positiva, 6 attacchi punto col 75% nel secondo set) mantiene alti gli standard ma le farfalle cercano di prendere il volo sul 4-8 e Caprara vuole fare quadrato con le rosa. Turlea lascia il campo dopo la stampata subita da Pisani, così rientra Fabris. Diouf trova il varco giusto per insidiare la difesa rosa, le risponde la solita Bosetti per il 5-11. Carli Lloyd di seconda e Valentina Tirozzi dai 9 metri cercano di tenere a galla Casalmaggiore ma Diouf martella il 10-15. L’aquilone di Stevanovic sigilla il 10-17 così Caprara interrompe il gioco. Valentina Diouf è quasi perfetta da posto 4, Busto prende il largo con il mani fuori su Gibby e il tocco a lato di Tirozzi che portano al 13-20. Lo stesso capitano rosa manda Fabris al servizio che va lungo: Busto riapre la partita, 16-25.

 

Casalmaggiore chiude i conti

Casalmaggiore cerca di riscattare subito il set precedente con una partenza a marce alte: 4-0 e timeout Mencarelli. Stevanovic e Tirozzi dai 9 metri proseguono il monologo sul 7-1. La Yama si scuote con una buona Martinez da posto 4, ma Lucia Bosetti manda Lloyd in battuta sul 10-5. Valentina Tirozzi da posto 4 appoggia dolcemente il 14-7 che spinge coach Mencarelli a fermare il gioco. Stevanovic risponde a Diouf dal centro, 16-9. Bosetti e Fabris mandano fuori un paio di attacchi e Busto fa capolino sul 17-12. Coach Caprara capisce che qualcosa non gira a dovere tra le rosa, così il gioco si ferma sul 19-15. Al rientro è Gibbemeyer a tranquillizzare i 2587 del PalaRadi con tre punti consecutivi (una murata su Diouf, un primo tempo dal centro), 22-15. Moneta al servizio regala 7 match points a Casalmaggiore: Fabris in ace chiude l’incontro sul 25-17.  

 

Post partita

Federico Bonini, assistent coach VBC Pomì Casalmaggiore: "E' stata una prestazione altalenante, ma siamo riusciti a girare il gioco anche sui centrali così da rendere l'assetto dell'attacco più performante. Siamo stati costretti ad invertire la formazione per arginare Martinez a muro e questa è stata la mossa vincente. Nella serata in cui Fabris non ha "fatto la Fabris" abbiamo però dato prova di riuscire a gestire il gioco e ad uscire dalle difficoltà". 

 

Noemi Signorile, alzatrice Uyba "Il rammarico è sicuramente nel primo set: partire con un 1-0 a Cremona avrebbe per noi cambiato la partita ma così non è stato. Abbiamo fatto girare l'attacco ma questo ci ha aiutate solo in parte".

 

Giuseppe Pirola, presidente Uyba. “Rammarico nel primo set perchè abbiamo sprecato una grossa changes per portarci in vantaggio, stavamo rientrando nel quarto. Manchiamo di costanza ma con una squadra così forte sapevamo che sarebbe stato difficile. Arrivare al derby europeo l’abbiamo dichiarato un po’ tutti, sarebbe bello trovarsi in semifinale con questo pubblico meraviglioso a Busto e Cremona”.

 

Pomì Casalmaggiore vs Unet Yamamay Busto Arsizio 3-1

Parziali: 25-23, 25-16, 16-25, 25-17

 

Casalmaggiore: Lloyd 4, Bosetti 20, Gibbemeyer 8, Fabris 15, Tirozzi 17, Stevanovic 6, Sirressi (L); Turlea 1, Guerra; NE: Bacchi, Peric, Zuleta, Gibertini (L). All. G. Caprara

 

Busto Arsizio: Martinez 16, Pisani 7, Diouf 23, Fiorin 5, Berti 5, Signorile, Witkowska (L); Vasilantonaki, Moneta, Spirito (L); NE: Stufi, Cialfi, Badini, Negretti. All. M. Mencarelli.

 

Classifica
Imoco Volley Conegliano 43, Pomì Casalmaggiore 39, Igor Gorgonzola Novara 35, Foppapedretti Bergamo 32, Savino Del Bene Scandicci 29, Unet Yamamay Busto Arsizio 25, Sudtirol Bolzano 23, Liu Jo Nordmeccanica Modena 22, Il Bisonte Firenze 20, Saugella Team Monza 16, Metalleghe Montichiari 12, Club Italia Crai 10.

 

Servizio a cura di Davide Moroni

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

Tiramisù