SERIE A2. Dream on Millenium Brescia! I tre punti di Caserta consegnano il sesto posto

Immaginiamo lo scenario della gara salvezza Caserta-Brescia: ospiti in cerca di riscatto del dopo Soverato e padrone di casa bisognose di punti. Sfida calda, trasferta lunga, avversaria indecifrabile e all’ultimo l’assenza della regista titolare all blacks

Di Francesco Jacini | Lunedì, 13 Febbraio 2017 16:15

Brescia festeggia a Caserta

 

 

Sono i presupposti della vittoria stagionale numero nove del Millenium Brescia, la sesta nelle ultime otto gare, sul campo della pericolante Caserta, squadra che ad inizio stagione ambiva ad altri obiettivi di classifica. La vendetta di Montezuma con contorni di pummarola ha colpito Prandi ed ha obbligato coach Mazzola a gettare nella mischia Dall’ara, titolare per la prima volta, che ha dato un’impronta assolutamente decisiva alla partita.

 

Portalupi straripante

Le campane di coach Fabio Bonafede contano sul rientro di Pascucci e schiera l’ultima arrivata, l’opposta americana Crittenden all’esordio nel campionato italiano. Caserta parte meglio (5-2), Brescia risponde con un contro parziale e continua ad applicare alla perfezione muro e difesa (13-19). L’ingresso di Avenia per Agrifoglio e del secondo libero Barone da più solidità alla manovra della squadra di casa (16-21), Mazzola applica la contromossa con Zampedri. Portalupi, straripante in seconda linea, permette a Baldi di chiudere (19-25).

 

Lapi trova il tempo per chiudere

Nel secondo set dentro Mio Bertolo per Strobbe fra le volaltine. Brescia non batte ciglio e continua a viaggiare spedita grazie a una buona battuta. Saccomani e Martinelli si fanno sentire ma Caserta prova la rimonta portandosi a -3 e Mazzola chiama il tempo discrezionale per riportare ordine fra le sue, impegnate a respingere le folate offensive delle campane che sull’errore di Martinelli si portano 18-18. Dentro Mazzoleni su Dall’ara per alzare il muro con Zampedri in seconda linea, la mossa si rivela vincente perché Viganò con un bel diagonale mette a terra il 18-21. Brescia pesca con Saccomani il maniout del 20-24: Caserta annulla due set-ball ma Lapi a trovare il primo tempo del 23-25.

 

Brescia non traballa

Terzo parziale all’insegna di Baldi. La giocatrice bresciana è indiavolata dalla linea dei nove metri (7 ace totali per lei che tagliano come un coltello nel burro la ricezione campana) e consente alle lombarde di allungare 2-5 nel secondo frangente. Il muro di Baldi e le staffilate di Viganò doppiano le avversarie 6-12. Due ace consecutivi di Dall’ara portano al cambio di Astarita con Aquino ma il punteggio resta 7-14. Millenium però ci infila qualche errore di troppo e le casertane rientrano 12-15. Un muro di Martinelli al termine di un’azione maratona e una parallela di Saccomani allontanano le locali (12-18) e Bonafede si gioca tutte le sue carte inserendo Bartesaghi per Pascucci. Dentro Garavaglia per Dall’ara, cambio che si chiude subito dopo (13-20). Brescia non traballa e chiude 18-25, guadagnando tre punti decisivi verso la salvezza.

 

Dream on

Salvezza. Obiettivo quasi raggiunto, la linea fissata a quota 30 punti è vicinissima. Ma il sesto posto potrebbe regalare qualcosa di più: nel prossimo turno, domenica 19 febbraio, al PalaMillenium di Bagnolo Mella arriverà Pesaro, seconda forza del campionato ma più impegnata a difendere la piazza d’onore nei confronti di Legnano che attaccare il primato indiscusso di Filottrano, ora distante nove lunghezze. Il salto di qualità dovrà arrivare nelle prossime gare contro tutte migliori dove Viganò e compagne non hanno mai conquistato punti ma cantavano gli Aereosmith: “Canta con me, canta per gli anni, canta per le risa e canta per le lacrime. Canta con me, se è solo per oggi, forse domani il buon Dio ti porterà via. Continua a sognare, sogna, sogna, sognati un sogno che diventa realtà. Continua a sognare, sogna, sogna e sogna fino a che il sogno diventa realtà”.

 

Volalto Caserta-Millenium Brescia 0-3 (19-25, 23-25, 18-25)

 

Volalto Caserta: Boriassi 1, Avenia, Aquino 1, Cecchetto (L), Strobbe 11, Astarita 3, Agrifoglio 0, Barone, Crittenden 12, Pascucci 2, Bartesaghi 1, Mio Bertolo 6. All.: Bonafede.

 

Millenium Brescia: Baldi 13, Garavaglia, Viganò 11, Portalupi (L), Saccomani 15, Martinelli 9, Zampedri, Mazzoleni, Dall’ara 3, Lapi 4. A disposizione: Dall’acqua, Biava, Prandi. All.: Mazzola-Zanelli.

Classifica
Lardini Filottrano 51, myCicero Pesaro 42, Sab Grima Legnano 36, Delta Informatica Trentino 34, Lilliput Settimo Torinese 33, Millenium Brescia 28, Volley Soverato 27, Fenera Chieri 24, Battistelli S.G. Marignano 24, Golem Software Palmi 23, Entu Olbia 21, Lpm Bam Mondovì 12, Volalto Caserta* 12, Omia Cisterna 10. * un punto di penalizzazione

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù