SERIE A1. Casalmaggiore-Bolzano, spettacolare Monday Night al PalaRadi

Come all’andata, la Pomì sfida Bolzano al ritorno da una competizione internazionale. Al PalaResia fu subito dopo il Mondiale di Manila, stavolta al PalaRadi si gioca dopo la trasferta di Haifa che ha regalato la qualificazione agli ottavi di Coppa Cev

Di Redazione | Domenica, 29 Gennaio 2017 17:03

 Valentina Tirozzi (foto © Davide Moroni)

 

 

Dopo la positiva prestazione in terra israeliana coach Caprara può contare su tutto il suo roster: Lloyd al palleggio, Fabris opposto, Stevanovic e Gibbemeyer al centro, libero Sirressi e in banda due tra Bosetti, Tirozzi e Guerra, ma con Bacchi pronta a subentrare dopo l'ottima prestazione sul taraflex di Haifa e con una panchina che benissimo ha figurato nel ritorno dei sedicesimi di Coppa Cev composta da Peric al palleggio, Zuleta in centro, Turlea opposto e Gibertini libero alla prima esperienza europea. 

 

Le avversarie

La formazione di coach Francois Salvagn  si trova a metà della classifica, settima posizione per la precisione, a 18 punti tra Liu Jo Nordmeccanica. L’inizio del girone d’andata per Bauer e compagne non è stato dei più semplici con quattro sconfitte consecutive, figlie comunque di un calendario molto impegnativo (rispettivamente Novara, Unet, Pomì e Conegliano). Alla quinta giornata arriva la prima gioia per i tifosi bolzanini con la vittoria per 3-0 sul Club Italia tra le mura amiche, partita che dà il via ad un periodo, che si è protratto anche nel girone di ritorno, di vittorie e sconfitte alternanti concluso con la vittoria al PalaResia contro la Unet Yamamay Busto Arsizio.

 

Avversarie

Alla regia del palleggio il Sudtirol Bolzano vede l’ex Parma e Cremona Giulia Pincerato, coppia centrale formata dal capitano, ex Piacenza, Christina Bauer, 24 i muri finora per lei e terza in classifica generale per il ruolo da centrale con un indice di 6,90, e Marina Zambelli, pronta però a subentrare Floriana Bertone, (ex di turno) giocatrice più alta della Serie A1 insieme a Valentina Diouf. In banda una delle due punte di diamante della formazione altoatesina, l’americana Michelle Bartsch, top scorer di squadra con 202 punti, e la genovese Valeria Papa. Opposto l’altra punta di diamante è Sanja Popovic-Gamma, croata classe 1984, sesta in classifica ruolo schiacciatrice con un indice di 5,11 e 169 punti realizzati finora (con una parentesi per infortunio) capace finora di 11 ace. Libero Eleonora Bruno, classe 1994 quarta in classifica di rendimento per le ricezioni perfette con 137. Orfane dell’olandese Maret Grothues-Balkenstein le altoatesine sono corse ai ripari ingaggiando l’ex rosa Tereza Rossi Matuszkova, opposto anche della Repubblica Ceca. Chiudono il roster le giovani Spinello, palleggiatrice, e Zancanaro, libero, entrambe classe 1998. Inoltre nei giorni scorsi la giovane Bruna Ana Vrankovic ha salutato le compagne di squadra e dovrebbe chiudere la stagione in A2, presumibilmente, dalla voci che si sentono a Palmi.

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù