SERIE A1. Montichiari, l'esperienza di Simona Gioli: “La salvezza sarà il nostro scudetto”

Gara elettrizzante al PalaGeorge di Montichiari tra Promoball e Saugella Monza in chiave futura. Sette punti per le monte clarensi e nove per le brianzole. In breve una parte della corsa salvezza passerà per la sfida di domenica 15 gennaio

Di Francesco Jacini | Venerdì, 13 Gennaio 2017 18:50

Simona Gioli (foto © Adriano Francio)

 

 

Presenta l’incontro che ha una valenza specifica notevole nell’economia della classifica di un campionato mai equilibrato come in questa stagione, in esclusiva per Baloo Volley, Simona Gioli, centrale del Promoball e veterana della nostra serie A1 (diciotto campionato). “Questo è un periodo particolare – racconta l’atleta originaria di Rapallo – perché siamo ferme da oltre dieci giorni ma ci stiamo preparando. La tensione sta salendo, nella misura giusta, l’unico rammarico è che la classifica non rispecchia il nostro valore”.

 

Punto strappato con i denti

La squadra di coach Leo Barbieri, esclusa dai quarti di finale di Coppa Italia, è rimasta alla finestra in attesa dell’incontro con Monza (anch’essa rimasta fuori dalla competizione, ndr) ma nell’ultima gara di campionato, giocata il giorno di Santo Stefano, ha strappato con le unghie e i denti un punto alla corazzata Pomì Casalmaggiore. “A Cremona – prosegue Simona - poteva finire in maniera diversa ma è stato un punto importante per muovere la classifica. Nel ritorno sarà diverso, affronteremo step by step ogni gara: sarà importante ripartire bene”.

 

Carriera straordinaria

Classe 1977, Simona vanta un curriculum invidiabile con la maglia dell’Italia e con i club ma non ha l’intenzione di fermarsi. “Finché c’è stimolo, passione – evidenzia – e la voglia di dare tutto e vincere andrò avanti. Il mio primo pensiero è raggiungere la salvezza in questo campionato”. La salvezza di Montichiari un nuovo traguardo di una carriera straordinaria e Mamma fast come è stata soprannominata dai suoi tifosi, guarda avanti e non indietro. “Ogni anno è una storia diversa – puntualizza – la salvezza sarà il nostro scudetto”.

 

Lustro al campionato

Terza stagione a Montichiari è diventata, con il passare del tempo, un punto di riferimento importante per le compagne di squadra meno esperte. “E’ bello essere da esempio per le giovani ed essere per loro un punto di riferimento – spiega - anche se non faccio a casa all’età”. Dopo alcuni anni di declino ed impoverimento tecnico la A1 è tornata ad essere il campionato di più bello del mondo. “Il livello è tornato quello di alcuni fa grazie alla presenza di giocatrici italiane e straniere di altissimo livello. Specialmente negli ultimi anno il torneo è molto forte – conclude Simona – e questo valore delle nostre squadre lo si rispecchia anche in Europa”.

 

Precedenti

Suona la carica e lo spettacolo al PalaGeorge tra Montichiari e Monza, gara che nel passato recente ha infiammato i cuori di entrambe le tifoserie sia nel campionato di A2 (stagione 2013-14, anno della promozione del sodalizio monteclarense, ndr) e nelle serie minori, sarà non mancherà di certo.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù