SERIE A1. Pomì-Monza, Stefania Dall’Igna: “Sarà dura, giocheremo con entusiasmo”

Debutto interno della Pomì Casalmaggiore. Tra anticipi, posticipi e trasferte in Asia le rosa debutteranno questa sera (mercoledì 2 novembre) alle 20.30 tra le mura amiche del PalaRadi di Cremona

Di Francesco Jacini | Martedì, 01 Novembre 2016 13:01

 Stefania Dall'Igna

 

 

A sfidare e mettere i bastoni tra le ruote delle vice campionesse del mondo alla prima in casa arriverà la neopromossa Saugella Monza di coach Davide Delmati, reduce dalla sconfitta interna contro l’Imoco Conegliano Veneto e del debutto positivo contro Montichiari. La manovra offensiva delle biancoazzurrorosa brianzole ci sarà la capitana e regista di lungo corso Stefania Dall’Igna. “Nel primo set contro Conegliano - spiega la giocatrice, originaria di Busto Arsizio - abbiamo dato il tutto per tutto. Alla distanza sono emersi i reali valori di due formazioni che hanno obiettivi diversi: loro sono una corazzata mentre abbiamo come traguardo la salvezza”. Da corazzata a corazzata, da Conegliano a Casalmaggiore. “Abbiamo analizzato la sconfitta - prosegue Stefania - in modo costruttivo: dobbiamo migliorare la correlazione muro-difesa e provare a rischiare di più”.

 

Atteggiamento sbarazzino

Matricola terribile o quasi, il Saugella Monza non ha timore reverenziale al cospetto di Casalmaggiore, formazioni allestita per competere sia nel campionato italiano sia in Europa. “Sarà una gara difficile - analizza la giocatrice, classe 1984 - conosciamo i nostri di forza e come molta serenità giocheremo con l’atteggiamento sbarazzino di chi non ha nulla da perdere e tutto da guadagnare in gare come questa”. Strappare punti salvezza in casa di Casalmaggiore l’obiettivo del gruppo monzese. “Siamo una squadra relativamente giovane -puntualizza l’atleta che indossa la maglia numero 13 - con giocatrici alla prima esperienza in A1 o nel campionato italiano che fa del gruppo la propria forza, quando troveremo l’amalgama giusta, giocando con entusiasmo, possiamo toglierci delle belle soddisfazioni. Saremo la mina vagante di questo torneo”.

 

Amiche capitane

Prima stagione nell’olimpo del volley in casa Monza contro le quattro del team rosa, allenato da Gianni Caprara. Da ciò è difficile trovare precedenti (a memoria nemmeno in serie B, ndr) ma c’è una curiosità che coinvolge Stefania Dall’Igna che il prossimo 22 novembre compirà trentadue anni. Pallavolisticamente parlando è cresciuta nel settore del grande Volley Vicenza come il capitano rosa Valentina Tirozzi. “Ho giocato con lei ben sette anni tra Vicenza, Jesi e Piacenza. Valentina è una delle tre persone a cui sono maggiormente legata. All’inizio il nostro rapporto non è stato semplice, a causa del nostro carattere forte, ma nel tempo siamo diventato molto amiche e - conclude - ci sentiamo spesso anche fuori dal contesto de volley. Ci siamo affrontate da avversarie ma mai da capitane”.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù