SUPERLEGA. Monza, il Gi Group strappa un punto prezioso a Verona

Partita dai mille volti che certifica il carattere degli uomini di Falasca, capaci di far sudare sette camice alla Calzedonia

Di Redazione | Giovedì, 20 Ottobre 2016 10:07

 Jacopo Botto a muro

 

 

Dopo quasi due ore e mezza di una partita a tratti infinta, il Gi Group Monza esce con un pizzico di amarezza e un punto prezioso dal difficile campo dell’AgsmForum di Verona. La Calzedonia di Andrea Giani riesce a spuntarla solo al tie-break guidata da un Kovacevic e un Djuric (MVP della gara con 25 punti) bravi a spezzare la gara nei momenti importanti. Quella di stasera, però, è stata una partita ricca di colpi di scena.

 

Espulsione

Oltre alle spettacolari giocate messe a segno da entrambe le squadre, con il salvataggio/punto da fondo campo di Christian Fromm da circoletto rosso, sono stati proprio gli episodi ad aver giocato un ruolo importante sugli equilibri della gara. Dopo un primo gioco risolto dalla Calzedonia nelle battute finali, grazie ad un fuga guidata da Kovacevic e chiusa grazie ad un errore al servizio monzese (25-20), ed un secondo giocato sul filo del rasoio fino alla fine, deciso a seguito di una reazione determinata del sestetto di Falasca proprio nel momento più caldo (35-35), conquistato grazie alle difese di un Marco Rizzo in evidenza, alla regia di Jovovic, e ai lampi dei centrali Verhees e Beretta, il terzo si decide, dopo una lotta colpo su colpo, in seguito al cartellino giallo/rosso di Jovovic che, oltre a regalare il set ai padroni di casa, esclude il serbo dalla gara.

 

Punto conquistato

Al suo posto, però, entra un Daldello capace di impattare subito positivamente sul match e di orchestrare con precisione le bocche da fuoco Fromm e Hirsch (18 e 16 punti rispettivamente) 21-14. Botto (tra i migliori dei suoi, con 17 punti e quattro servizi vincenti) mette a segno due ace consecutivi stendendo la Calzedonia, 25-16. Il tie-break da ragione ai padroni di casa, bravi a sprintare con decisione prima del cambio di campo, 8-5, e poi a chiudere il set, 15-7 e la partita 3-2.

 

Grande carattere

“Oggi  - commenta Nicola Daldello, alzatore Monza - abbiamo dimostrato di essere gruppo dal grande carattere, determinato, capace di potersela giocare anche contro squadre di qualità come la Calzedonia su un campo estremamente difficile. Non abbiamo mai smesso di crederci e forse possiamo dire che, arrivati al tie-break, dispiace per non aver strappato due punti. Questo punto, però, oltre a smuovere la classifica ci dà fiducia per la prossima importante gara contro Sora, in programma domenica, appuntamento al quale dovremo arrivare preparati e motivati”.

 

Calzedonia Verona – Gi Group Team Monza 3-2

Parziali: 25-20, 35-37, 25-20, 16-25, 9-15)

 

Calzedonia Verona: Kovacevic 21, Anzani 3, Djuric 25, Ferreira 19, Zingel 7, Baranowicz 2; Giovi (L). Paolucci, Lecat 1, Mengozzi 2. N.E. Stern, Holt, Frigo (L). All. Giani.

 

Gi Group Team Monza: Fromm 16, Verhees 12, Jovovic 3, Botto 17, Beretta 11, Hirsch 18; Rizzo (L). Dzavoronok 1, Daldello 1, Galliani 1, Forni, Brunetti, Galliani 1. N.E. Terpin. All. Falasca.

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù