COPPA LOMBARDIA. Crema: Volley 2.0, una sconfitta che, forse, vale la qualificazione

Altro stop casalingo per Crema, che in Coppa Lombardia sconfitta dal CP27 Grotta Azzurra. Ma il punto strappato, arrivato al termine di un faticoso inseguimento, regala alla formazione biancorossa la quasi certezza del secondo posto nel girone

Di Redazione | Domenica, 02 Ottobre 2016 05:25

 Coppa Lombardia, Volley 2.0-CP7 Grotta Azzurra

 

 

Salvo risultati a sorpresa nel derby fra le due formazioni bergamasche (in programma nel turno infrasettimanale), il 2-3 dovrebbe garantire a capitan Eleonora Bergomi e compagne  il matematico passaggio del turno. Certo ci si aspettava qualcosa di più dalla Banca Cremasca, messa di fronte a una squadra di categoria inferiore, ma la tenace difesa unita a una bassa percentuale di errore delle ospiti, ha fatto la differenza.

 

Lavorare sui difetti

“La CP27 è una squadra che in serie D darà del filo da torcere a tante - commenta infatti il tecnico Matteo Moschetti - ma da parte nostra ci deve essere maggiore lucidità e capacità di leggere il gioco avversario. Questo non vuol dire che sia scontento, anzi rispetto a sabato scorso abbiamo fatto progressi, però dobbiamo lavorare ancora parecchio sui nostri difetti”.

 

Costruzione del gioco

La gara è iniziata subito in salita per le cremasche che, messe in difficoltà dalla difesa ospite, hanno sofferto l’ansia di dover recuperare il piccolo break a favore del CP27, aggiungendo però altri errori in fase di costruzione del gioco. Solo nella seconda frazione le nostre ragazze sono riuscite a togliersi di dosso un po’ di tensione, mettendo sotto pressione le bergamasche in battuta e a muro. Il 25-19 pareggia così i conti del primo set chiusosi a favore delle avversarie (20-25).

 

Carte rimescolate

Ma al cambio di campo la ricezione della Banca Cremasca va in tilt, regalando alla squadra di San Giovanni Bianco la facile fuga verso il nuovo vantaggio (15-25). A questo punto coach Moschetti rimescola le carte, cambiando volto al suo sestetto: Cattaneo passa in opposto, in banda entra Pinetti e le chiavi del gioco passano dalle mani di Negri a quelle di Nicoli. La manovra funziona, e nella prima parte del set le biancorosse accumulano un vantaggio decisivo, respingendo poi il tentativo di rimonta della CP27. Finisce 25-17 e si va al tie break.

 

Giochi fatti o quasi

Qui le biancorosse, ripartite con l’identico sestetto del quarto parziale, si sgonfiano e concedono la passerella alle ospiti. L’unico timido segnale di riscossa arriva sul 3-9, ma ormai è troppo tardi per sperare nella vittoria. Le bergamasche amministrano con tranquillità e la gara si chiude con un severo 6-15. La Banca Cremasca tornerà nuovamente in campo sabato prossimo, sul campo della Lemen Volley. A quel punto i giochi per la classifica del girone dovrebbero già essere fatti, e le biancorosse potrebbero provare a togliersi qualche soddisfazione mettendo pressione alle più quotate rivali.

 

Banca Cremasca-CP 27 Grotta Azzurra 2-3

Parziali: 20-25, 25-19, 15-25, 25-17, 6-15

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù