SERIE A1. Bergamo, il primo abbraccio tra la rinnovata Foppapedretti e la città

C’è il capitano, l’eterna Paola Paggi. E’ lei il volto della continuità, colei che ha alzato al cielo l’ultima Coppa Italia. E’ lei a far conoscere Bergamo e la Foppapedretti alle new entry: Mina Popovic, Laura Partenio, Kasia Skowronska e Anna Venturini

Di Redazione | Martedì, 23 Agosto 2016 05:35

 La nuova Foppapedretti Bergamo

 

 

Sono loro i primi fari della nuova stagione che il Volley Bergamo ha battezzato ieri, con il raduno del primo gruppo di lavoro che si è messo agli ordini di coach Lavarini e del confermato staff, composto dal vice Angelini, dall’assistente Turino, dallo scoutman Bonacina, dal preparatore Bramard e dal fisioterapista Ferrenti. A sorpresa c’è anche Miriam Sylla, per dare il benvenuto alle nuove arrivate in attesa di rispondere alla prossima convocazione della Nazionale italiana, in vista dell’impegno settembrino per le qualificazioni agli Europei 2017.

La storia del club
Accanto ai sorrisi rossoblù, il luccichio della Coppa Italia vinta a Forlì. E al suo fianco coach Lavarini, al settimo anno a Bergamo, il quinto da capo allenatore. Guarda la Coppa Italia e dice: “Il passato deve essere qualcosa che ci dà consapevolezza, convinzione e autostima, ma che va a sommarsi a quella che è la storia del club. Una storia che incide sulle sensazioni di forza, ma è qualcosa che appartiene al passato. Mi piace di più pensare a quello che deve venire”.

 

Squadra rinnovata

Il benvenuto e il primo augurio di buon lavoro arriva dal direttore generale Giovanni Panzetti: “Arrivate in una società che ha un grande rispetto del rapporto società-giocatrice. Ed è qualcosa che si dà e che si chiede anche a voi. La squadra di quest’anno è stata di nuovo rinnovata in maniera importante: credo sia stato fatto un buon lavoro. Il campionato italiano è migliorato e noi abbiamo fatto altrettanto.
Lavorate con tranquillità e vedremo cosa verrà”. Il popolo rossoblù potrà vedere la prima Foppapedretti di stagione all’opera nel pomeriggio di martedì, dalle 15.30 alle 18, nella palestra della scuola del quartiere Celadina, in via Flores.

 

 

Servizio a cura di Pierluigi Rudiani

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù