SERIE A1. Bergamo, Paola Cardullo e l’intervento alla caviglia: “L’ambiente sprona a fare di più”

Per lei la stagione è già iniziata. O forse non è mai finita, chissà. Comunque si voglia vedere, Paola Cardullo è sempre al lavoro

Di Redazione | Mercoledì, 13 Luglio 2016 21:38

  Paola Cardullo (foto Davide Moroni)

 

 

Dopo aver stretto i denti per tutte le gare dei play off scudetto, il libero rossoblù si è vista costretta ad arrendersi all’intervento chirurgico per cancellare il dolore alla caviglia. E ora sta lavorando a pieno ritmo e senza sosta. Per riprensentarsi a Bergamo in perfetta forma e per riprendere da dove aveva finito. Per continuare e completare la sua avventura con la maglia della Foppapedretti. L’estate di lavoro è per lei l’occasione per raccontare il suo primo anno in rossoblu.

Coppa Italia
Stagione in cui ha raggiunto risultati importanti, culminati con la vittoria in Coppa Italia. “La prima cosa che mi è saltata agli occhi - racconta - è la serietà della società e di tutte le persone che vi lavorano. L’ambiente è sempre sereno: siamo sempre state seguite nel modo giusto, anche nei momenti di difficoltà. Non c’è mai stata quell’atmosfera negativa che ti mette ansia, ma anzi un ambiente che ci ha spronato a fare di più”.

Rimpianti semi..finali
Finale scudetto, obiettivo per un inerzia. “Un pochino di costanza. Credo che durante la stagione scorsa la squadra sia migliorata molto e verso la fine forse si è vista qualche partita più bella delle altre, della gran pallavolo e poi qualche gara con qualche errore di troppo. Bisogna riuscire a mantenere lo stesso livello sempre. Però ci si lavora sopra: è una cosa che si può raggiungere tranquillamente”. Uno sguardo al futuro.“Io ho sempre solo un obiettivo. Se si vuole dirlo o no vedete voi, ma è sempre quello. Non è che ci giriamo tanto intorno”.

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù