SERIE D. Zoo Green, Irene Pizzamiglio carica Capergnanica: “La fortuna aiuta gli audaci”

Contro Isorella il Zoo Green ha registrato la vittoria numero diciotto di una stagione, al momento, soddisfacente. Questo successo e la contemporanea sconfitta di Luino (girone C) contro la Colombo Impianti riaccende una piccola fiamma promozione

Di Francesco Jacini | Giovedì, 28 Aprile 2016 05:54

 Irene Pizzamiglio, libero del Zoo Green Capergnanica

 

 

A tenere alta la concentrazione del gruppo neroverde è il libero Irene Pizzamiglio, veterana di mille battaglia sui taraflex del cremonese e della Lombardia. In esclusiva per Baloo Volley la giocatrice numero 31 descrive le sensazioni di un finale di stagione che potrebbe riservare inaspettati colpi di scena. “Con Isorella dovevamo vincere - spiega - e abbiamo vinto. E’ stata una prova di forza importante per la squadra perché un team giovane come quello bresciano è molto duro da affrontare specialmente nel girone di ritorno. Siamo state brave a giocare bene e a restare nel gruppetto delle migliori seconde”.

 

Un posto per tre

Gruppetto che a due giornate dalla fine del campionato con sei punti in palio sogna l’inimmaginabile. “Devo ammettere - prosegue - che un pizzico di ansia c’è, dobbiamo difendere la seconda posizione contro Ripalta e sperare che Luino ed Ostiano perdano punti. Sarà difficile ma noi ci proviamo”. Non un segnale di resa, dunque, che dovrà essere da stimolo per la prossima gara contro il Cortine Volley che all’andata ha superato Pizzamiglio e compagne per 3-2.

 

 

Irene Pizzamiglio

 

Caduta e ripresa

“La sconfitta dell’andata brucia ancora - spiega la trentenne ex giocatrice di Soresina - ma in questo periodo siamo in crescita. Dopo la sconfitta di Vizzolo Pedrabissi e l’infortunio a Martina Vigani sembrava averci ridimensionato, invece, siamo state brave a compattarci e a crederci”. Il rientro a pieno regime di Vigani ha dato un valore aggiunto e nuova linfa all’attacco guidato da Alice Cremonesi. Dopo Cortine il derby contro Vailate che chiuderà un campionato che ha visto Capergnanica sulla cresta dell’onda e non scendere ma sotto il terzo posto. “Pensiamo ad una gara alla volta - analizza Irene - ma è sottinteso che non dobbiamo più sbagliare e tenere alta la concentrazione e non abbassare la guardia. Peccato che non ci siano i play off perché ci sarebbe piaciut sfidare Luino, Ostiano e Costa Volpino sul campo”. Battuta al vetriolo per dire, le promozioni le decide il campo non la calcolatrice.

 

Arrivo a Capergnanica

Soresinese doc, trent’anni compiuti lo scorso 6 marzo, Irene Pizzamiglio vanta una lunga carriera nei tornei minori. Dalle giovanili del K Volley Soresina si è distinta per valore tecnico e professionalità in tutte le squadre in cui ha militato Sabbionese, Romanengo e Libertas Pizzighettone. Il ritorno a casa madre culminato con la promozione in serie C nel 2014 ed un addio non senza polemiche nei confronti del presidente, prima del passaggio a Capergnanica ed una nuova possibile promozione. “Noi a partire dalla dirigenza passando per le atlete con lo staff tecnico e tutte le persone che ci seguono con passione, genitori, fidanzati e mariti, ci crediamo - conclude - come si dice La fortuna aiuta gli audaci”. Per Irene sarebbe un altro sogno da realizzare.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù