SERIE C. Walcor, chi la dura la vince: superato l'ostacolo Gardonese

La Gardonese comincia la sfida con qualità e determinazione, ma esaurisce le energie ad inizio terzo set, consentendo alle ragazze di Bergamaschi di ribaltare l'inerzia della partita. La fotogallery in esclusiva

Di Redazione | Domenica, 28 Febbraio 2016 09:26

 

In copertina la Walcor Soresina

 

Inizio di gara completamente di studio, 11-11 con le ospiti che affrontano le avversarie senza timore reverenziale. Bergamaschi ferma i giochi sull’11-13: Walcor leggermente imprecisa in ricezione. Le cose non cambiano, altro timeout sul 11-15. Gavardi prova a scuotere le compagne con un paio di punti ma poi sbaglia in battuta (13-18). Ospiti in leggera flessione: ace di Bettinelli che vale il 19-20. Gavardi da posto 2 impatta sul 20. La stessa numero 1 subisce il muro di Bazzani e Beretta si garantisce 3 set point e il parziale si chiude sul 21-25.

 

A colpi di Beretta

Ripresa delle ostilità all'insegna dell'equilibrio, ma Beretta sente di essere in giornata e si porta sul 7-10, grazie ad un ottimo muro e ad una difesa che difficilmente lascia passare qualcosa. Murone di Bazzani su Ramponi, Beretta insiste e dimostra di non meritare 10 punti in meno in classifica. Mara Ramponi prova a non far scappare le ospiti, ma il distacco resta di 3 punti (12-15). La pipe della stessa numero 9 vale il 17-17. Altra murata ospite: Beretta continua a sparare senza sosta e Walcor è sempre sotto. Gavardi in lungolinea fissa il 23-22, ma poi Parmeggiani regala un set point alle sue, vanificato dal fallo di doppio della stessa numero 8 gardonese. Walcor riesce a pareggiare i conti sul 26-24.

 

Le architetture di Ciboldi

La partita continua a non avere un padrone, ne è dimostrazione anche l'inizio di terzo set: 11-11. Una bella fast di Chiara Ciboldi, fresca di laurea in architettura, porta le sue sul 12-11. Mini break di Walcor, punteggio sul 14-11 e per la prima volta nella partita, Soresina prova ad allungare. La reazione gardonese non arriva, coach Tiberti richiama le sue per spronarle, ma può rimproverare loro ben poco per quanto dimostrato finora. Gran muro di Visconti per il 19-12, Beretta accusa stanchezza e il punteggio non mente. Il set si chiude sul 25-17 con Soresina che dimostra di essere tornata quella che si conosce.

 

Spallata alla classifica

L'inerzia ora passa dalla parte di Soresina, complice la stanchezza ospite. Il mani out di Ramponi e il successivo ace della stessa portano a +4 le padrone di casa (11-7). Sul murone di coppia Badiini-Ciboldi, Tiberti ferma il gioco, cercando di caricare le sue. Beretta barcolla ma non molla, grazie al muro che ha ben figurato ad inizio partita. Il divario comincia a farsi ampio (+7), le ragazze di Bergamaschi si sono sciolte del tutto e conducono in sicurezza. L'ace di Gavardi vale il 22-15, poi Bettinelli di seconda illumina la scena con il 24-15. La battuta out di Pedretti decreta il 25-16 finale.

 

Walcor Soresina - Beretta Pallavolo Gardonese 3-1

Parziali: 21-25, 26-24, 25-17, 25-16

 

Walcor: Gavardi 15, Bertelli ne, Visconti 9, Moretti ne, Ramponi 20, Badiini 16, Bettinelli 2, Ciboldi 4, Rampoldi (L), Inataj 0. All. Bergamaschi.

 

Beretta: Pedretti, Bonera, Gerri, Cedoni, Massussi, Parmeggiani, Vinante, Bazzani, Lucchini, Fenotti, Gagliardi (L), Leviti (L). All. Tiberti.

 

Arbitro: Andrea Eustacchio

 

Servizio e fotografie a cura di Davide Moroni

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

Tiramisù