SERIE C. Branchi Castelleone, il puma Giorgia Rancati è pronta al salto nel fuoco

Immaginiamo un felino che al circo, sotto la guida del domatore, è pronto per il salto in un cerchio di fuoco. Con questa metafora possiamo semplificare il periodo della Pallavolo Branchi Castelleone, seconda forza del girone B del campionato di serie C

Di Francesco Jacini | Venerdì, 19 Febbraio 2016 09:04

 In copertina Giorgia Rancati

 

 

Dalla gara di domani (20 febbraio) contro il Valpala, sesta in classifica, squadra di coach Mauro Finali affronterà tra campionato e Coppa Lombardia una serie di gare thrilling, delineerà l’immediato futuro. Tra le conferme in positivo del team biancorosso Giorgia Rancati, chiamata dalla stampa il Puma di Cremona, il colpo dello scorso mercato estivo, è pronta a lanciare il guanto di sfida.

 

La politica delle non pressioni

Prima tappa la gara contro il Valpala, ostica formazione bergamasca, sconfitta all’andata in cinque set. Un salto nel fuoco …. The flames draw near, they're telling me to stay… I'm falling, I'm falling into the fire come cantano i Dokken nella celebre canzone, Into the fire. “Sappiamo che inizierà una serie di gare - analizza Giorgia - molto importanti tra campionato e Coppa. Abbiamo lavorato bene, siamo consapevoli delle nostre potenzialità e che possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo. La società non ci sta dando particolari pressioni ed è per questo che riusciamo a dare sempre il meglio di noi”.

 

Tra campionato e Coppa

Seguiranno gli impegni con Desio, terza, Cantù, quarta, e dulcis in fundo la capolista Nembro; a contorno la doppia sfida con la Warmor Gorle in Coppa Lombardia. “Non abbiamo - spiega l’ex giocatrice del Volley Offanengo - assilli del risultato o della vittoria a tutti i costi ma non per questo affronteremo tutti gli impegni con la volontà di vincere e consolidare il secondo posto”. Mai così in alto per la società del presidente Graziano Tinelo Ungari ed un traguardo chiamato play off che sembra raggiungibile ed un bis in Coppa Lombardia, dove nessuna società è riuscita a centrare.

 

 

Giorgia Rancati

 

Fiducia ripagata

Lo staff tecnico, formato da Mauro Finali, Giuliano Agazzi e Andrea Molaschi ha puntato molto su Giorgia, brava a ripagare in termini di punti (253) la stima ripostale. “Il bilancio di questa stagione - prosegue - è assolutamente positivo sia umano sia sportivo, mi sto trovando bene e sento intorno a me quella fiducia che in passato ed in altri ambienti non ho percepito pienamente. Più che una società ed una squadra siamo una famiglia, queste, secondo me, sono le basi per poter raggiungere tutti gli obiettivi. Mi sento migliorata e responsabilizzata, l’ambiente qua a Castelleone ti stimola con pacatezza a dare sempre di più”.

 

Castelleone, scelta giusta

In corsa su due fronti, Castelleone non preclude nessun traguardo. “Play off e bis in Coppa perché no? Ci proveremo sino alla fine, abbiamo le qualità”, commenta. “Non mi pento della scelta di essere scesa di categoria. Non escludo che un giorno possa tornare in B2, categoria dove ho dimostrato di poter giocare”, conclude Giorgia. Un sogno che potrebbe realizzarsi con la maglia della Branchi? Le vie del volley sono infinite e a Castelleone sono abituati alle grandi imprese.

 

Venti anni a giugno

Giorgia Rancati compirà vent'anni il prossimo 19 giugno, si è distinta per tecnica e passione al San Bartolomeo di Grumello Cremonese. Alla Libertas Piceleo e Crema Volley ha completato la trafila del settore giovanile è passata al Volley Offanengo in B2 (2013-15). La scorsa estate è passata alla Branchi Pallavolo Castelleone in serie C.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù