A2 PASSA DA. Forlì torna a vincere, Soverato scivola. Saugella Monza vicina alle battistrada

Tanto tuonò che piovve! Se la quindicesima giornata era stata ricca di colpi di scena, quella andata in onda domenica 7 febbraio valida per la terza di ritorno ha rimesso un po' le cose a posto, anche se la classifica in alcuni aspetti si è un po' modificata, ma vediamo come

Di Redazione | Martedì, 09 Febbraio 2016 12:51

 Il Volley 2002 Forlì

 

 

Torna alla vittoria il Volley 2002 Forlì al termine di una settimana tutt'altro che noiosa, iniziata con le dimissioni di Breviglieri, proseguita con la vittoria nell'andata dei quarti di finale contro Pesaro e con il vice Briganti promosso a primo allenatore per l'occasione, e culminata con il ritorno in Romagna del brasiliano Vercesi, il quale ha esordito in A2 con la netta vittoria sulla Kioto Caserta: 3-0 il finale che rilancia Forlì al primo posto con 39 punti.

 

Agrifoglio di fortuna

Scivola in seconda posizione il Soverato, che inciampa pure a Filottrano al termine di una battaglia bella a vedersi. Sono state circa due ore di buona pallavolo, con le giovani in rosa (Agrifoglio, Villani e Cogliandro) sugli scudi. Soverato ha pagato forse qualche fatica dovuta ai continui viaggi per gli impegni di Coppa.

 

Che rischio Saugella

Rischia molto anche la Saugella Monza, che al cospetto di un Cisterna tutt'altro che rassegnato deve accontentarsi di due soli punti. Moreno Pino e compagnia bella hanno fatto vedere i sorci verdi alle brianzole, che già sul 2-0 in quanto a set si sono sedute un po' troppo. Ci sono volute una Devetag in forma e una Zago inarrestabile a consegnare una sofferta vittoria alle lombarde che ora sono sì vicine alla seconda posizione (-2 da Soverato), ma che sono un po' più lontane dalla testa (-4 da Forlì) della classifica.

 

Olbia Brussa la porta

Torna a vincere anche Olbia: e del resto era da immaginare che la Coppa Italia sarebbe stata l'arma di “distrazione di massa” per una squadra ancora non abituata a giocare su più fronti. Quella contro la Lilliput Settimo Torinese è stata una vittoria ancora più netta di quel che possa sembrare: un primo set iniziato in sordina da parte degli Angeli del Fango ha permesso alle piemontesi di far loro il parziale di apertura, ma quando Brussa e Vilcu si sono svegliate non c'è praticamente stato molto da fare per le ospiti. Ora l'Entu è in quarta posizione con 30 punti e può affrontare con rinnovato slancio il resto del torneo.

 

Un Filo…ttrano per i play off

E chi si lancia ancora meglio è la Lardini Filottrano: abbiamo accennato alla sua bella vittoria casalinga contro il Soverato. La vittoria nel big match della sedicesima giornata permette di far fare un importante passo in avanti alle marchigiane, ora da sole al quinto posto con 28 punti. Sofferta affermazione della Delta Informatica Trento in casa contro la Clendy Aversa. Finisce 3-2, ma le trentine hanno dovuto davvero faticare parecchio, soprattutto in virtù di un risultato che dopo i primi due set vedeva Aversa in vantaggio. C'è voluta una delle migliori Marchioron per stroncare le velleità di un buon Aversa che però torna da questa trasferta con un punto sì, ma che fa indietreggiare la squadra campana, come vedremo poi. Per Trento, invece, c'è la conferma della posizione da zona playoff in classifica, con una sesta posizione non da disprezzare, e con due punti di distacco da Filottrano e due di vantaggio su Pesaro.

 

 

Valentina Zago (Saugella Monza)

Spareggi a primavera

A proposito di Pesaro: ha dominato in lungo e in largo la partita, la Fenera Chieri che era scesa nelle Marche con ottime credenziali dopo la vittoria su Forlì di una settimana prima, non ha saputo dare continuità, né di gioco e nemmeno di risultati. Il 3-0 è netto, i parziali lo sono ancora di più. E' dunque importante la vittoria della myCicero che scavalca in classifica la stessa compagine torinese, entra in zona playoff, e promette di dare battaglia con la stessa Fenera -e pure con Trento e Caserta- per l'obiettivo minimo degli “spareggi” di primavera.

 

Le speranze di Kioto

E nonostante la sconfitta la Kioto può sempre sperare: in fondo niente è perduto, e i soli due punti di distacco dalla settima posizione, quella utile per i playoff, non compromettono nulla per le ambizioni casertane.

 

La forbice

Volgendo lo sguardo in zona play out, è importante la vittoria del Palmi contro il Rovigo. Detto che comunque nessuna delle due squadre ha demeritato, e che il pubblico si è divertito, e che la Beng non ha certo fatto da vittima predestinata, ma i tre punti colti dalla Golem permettono alle calabresi di superare in classifica l'Aversa. Se il campionato finisse ora sarebbero i play out tra Golem (ora decima con 20 punti) e Clendy (undicesima con 18) a stabilire la squadra che retrocederebbe in serie B. Ma se i punti dovessero essere cinque il Palmi esulterebbe per la salvezza.

 

In coda

Traguardo, quello della salvezza, al quale non hanno ancora detto addio né la Lilliput, nèla Beng Rovigo e nemmeno la Omia Cisterna. Le torinesi con 14 punti possono sempre contare negli scontri diretti; le rodigine a 12 punti e le laziali a 8 contano invece in una maggiore continuità di rendimento, ma le belle prestazioni da loro fornite nell'ultima giornata non troncano ancora del tutto le loro speranze.

 

San Valentino interlocutorio

Nel prossimo turno, domenica 14 febbraio, è previsto un anticipo, (sabato 13 febbraio), quello tra Monza e Olbia, senza dubbio il match clou della giornata. In chiave playoff è importante Chieri-Aversa anche se le campane appaiono in difficoltà, e per il resto sembra un turno interlocutorio, con Forlì che va a Rovigo e Soverato a Settimo Torinese.

 

Coppa Italia, il ritorno delle semifinali

Nella serata di mercoledì 10 febbraio spazio alla Coppa Italia con i ritorni delle due semifinali tra Soverato e Monza (andata 3 a 1 per Monza) e tra Forlì e Pesaro (andata 3 a 0 per Forlì). Le due finaliste si contenderanno l'ambito trofeo il 20 marzo nella stessa cornice della finalissima di Serie A1.

 

 

Servizio a cura di Edonet2

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù