TOP SEVEN. Le 7 fighters del tredicesimo turno, svelato il mistero

La rubrica che Baloo Volley dedica alle migliori giocatrici della settimana svela la formazione ideale del tredicesimo turno. Ecco le Seven Fighters della giornata appena andata in archivio con la nuova signora in rosa ed il beato tra le donne

Di Redazione | Venerdì, 29 Gennaio 2016 06:54

 

 

 

DIRETTRICE D’ORCHESTRA

Michela Squizzato. La regista di Castelfranco Veneto, ostianese d’adozione, è la mente, Cappelli, Feroldi e Favalli sono il braccio armato della Ra.Ma. Ostiano che ha sconfitto nel big l’Uniti nel Volley Torbole Travagliato. Impeccabile

 

BOMBER

Marta Dossena. 26 punti a referto ed il Zoo Green Capergnanica supera il Gino Bigatti Centro Benessere Vailate, sua ex squadra, e vola in testa alla classifica, laureandosi campione d’inverno. Cosa aggiungere? Se non Arma letale.

 

TRE METRI SOPRA LA RETE

Giulia Riboli. Se l’All Metals Ripalta centra la quinta vittoria consecutiva e sogna i play off lo deve anche al capitano. Decisiva nella vittoria contro Izano.

 

PARALLELE E DIAGONALI

Caterina Morotti. Nota positiva della trasferta a Gorle dell’Enercom Crema: 16 punti e una crescita continua. Una rosa che sta fiorendo.

 

LA MURAGLIA

Patty Dossena. 10 punti e muri sempre puntuali spengono le velleità della Ra.Ma. Ostiano in Coppa Lombardia e dell’Universo in Volley Carbonara Ticino. Pasta di capitano.

 

FAST AND FURIOUS

Mara Paiardi. Efficace e precisa, la giocatrice di Pandino, suona la carica nel momento di chiudere la difficile trasferta dell’Arci Coop ad Ostiano. Devastante.

 

MINISTRO DELLA DIFESA

Elena Manzoni. Governa la seconda linea della Spino d’Adda nella gara di Cingia de Botti, il forte libero giallonero sfodera esperienza e valore nel trascinare la squadra alla vittoria, l’undicesima consecutiva, e al secondo posto. Prova Titanox!

 

BEATRO TRA LE DONNE

Cristian Faccà. Prezioso collaboratore, la sua presenza è importante sia in allenamento sia durante le partite di campionato della Bccigno Domus Agnadello. Collante tra squadra e staff tecnico, non fa mancare competenza e passione. Insostituibile.

 

LA SIGNORA IN ROSA

Maggie Kozuch. Regolare come la nazionale di calcio del suo paese la Germania, nonostante i continui impegni, a volte ne abbiamo condizionato, il rendimento l’opposta di Amburgo tra Stettino, Bergamo ed Ezcibasi Istanbul ha dato un apporto determinato sotto rete con i suoi attacchi che ricordano i colpi della spada di Sigfrido. L’oro dell’Elba.

 

ALLENATORE

Vittorio Verderio. Trasmette alla sua squadra grinta e sicurezza, fatta in casa con giocatrici del territorio cremasco. La corsa salvezza, ripartita dal derby con Offanengo, ha portato in cascina 8 punti in cinque gare. Chapeux!

 

TOP TEAM

Branchi Cr 81. Matricola terribile in Prima Divisione la squadra di coach Riccardo Zanotti ha capitalizzato al meglio il turno vinto a Solarolo Rainerio, approfittando dello scivolone di Piadena contro Pizzighettone. Realtà consolidata.

 

TOP SEVEN

Alzatrice

Michela Squizzato (Ra.Ma. Ostiano)

 

Opposta

Marta arma letale Dossena (Zoo Green Capergnanica)

 

Schiacciatrice

Caterina Morotti (Enercom Crema)

 

Schiacciatrice

Giulia Riboli (All Metals Ripalta Cremasca)

 

Centrale

Patty Dossena (Branchi Castelleone)

 

Centrale

Mara Paiardi (Arci Coop Vaiano)

 

Libero

Elena Manzoni (Segi Spino)

 

Il beato tra le donne

Cristian Faccà

 

La signora in rosa

Maggie Kozuch

 

Allenatore

Vittorio Verderio (Banca Cremasca Crema)

 

Squadra

Branchi Cr 81

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù