CHAMPIONS LEAGUE. Pomì Casalmaggiore furia Ceca, sconfitto Prostejov. Imperiosa Gibbemeyer

L’avventura europea di Casalmaggiore è viva più che mai. Nella trasferta di Champions League a Prostejov in Repoubblica Ceca contro l’Agel, la Pomì ha riscattato la sconfitta di Scandicci, rilancia le ambizioni del passaggio del turno

Di Francesco Jacini | Mercoledì, 09 Dicembre 2015 19:16

 

 

Un 3-1 finale che mantiene vive le speranze della squadra di Massimo Barbolini nell’Europa delle grandi. In alcuni frangenti la stanchezza dell’ultimo mese di fuoco si è fatta sentire permettendo alle ceche di conquistare il terzo parziale ma nelle difficoltà, specialmente nel quarto set con l’ingresso freddo di Cambi, il gruppo non ha mollato e non si è disunito.

 

Troppo facile

Al primo tempo tecnico Casalmaggiore si porta in vantaggio (5-8) ed una diagonale stretta di Piccinini regala il primo allungo alle rosa (6-10). Un ace della principessa, fresca di convocazione in nazionale, sigla il 7-14; la Pomì tiene in pugno il gioco e non permette alle avversarie, guidate dall’asso cubano Vargas, di entrare in gara. Cada corre ai ripari inserendo Matienzo al posto di Topic per rinforzare la ricezione. Kozuch in pipe doppia Prostejov nel punteggio, 11-22, ed un invasione delle padrone di casa consegna il set alla squadra campione d’Italia.

 

 

Prostejov al tappeto

Sulle ali dell’entusiasmo Casalmaggiore procede a vele spiegate, Kozuch griffa il 4-9 e Piccinini al servizio segna il 5-12. L’Agel Prostejov prova a rientrare in gara ma drago Stevanovic fa scattare la sirena del secondo tempo obbligatorio (11-16); a questo punto la Pomì cala leggermente di ritmo e le ceche ne approfittano. Vargas e Steenbergen innescate da Weiss accorciano le distanze sul 19-20 ed un rigioco di bagher di Kovarova pareggia i conti. Nel momento difficile sale in cattedra il capitano: Tirozzi un attacco in diagonale ed un muro su Vargas tengono in piedi Casalmaggiore (21-22). Fiaccate dalla schiacciatrice con la maglia numero 16, Stevanovic e Piccinini mettono al tappeto Prostejov (23-25).

 

A ritmo di mambo

L’Agel Prostejov già eliminato e dopo undici set persi consecutivi non ci sta ad immolarsi a vittima sacrificale delle rose e tenta un ultimo colpo di coda. Passate in vantaggio con Vargas (5-4), le ceche, guidate da Markevich trovano l’allungo che risulterà decisivo, complici qualche errore di troppo della Pomì. Stevanovic trova il punto del 20-19 ed il 23-23 ma il fuoco si spegne subito. Matienzo e Vargas ballano a rimo di mambo e regalano il primo parziale europeo dell’Agel.

 

 

Cambi a freddo

Casalmaggiore cade ma rialza più forte di prima. Rosa in vantaggio per 4-8 al primo tempo tecnico e 11-16 al secondo, grazie all’imperiosa Gibbemeyer. Barbolini ha dovuto fare a meno dell’alzatrice Lloyd, infortunata ad un dito, ed ha gettato nella mischia Carlotta Cambi. Come lo zio Bergomi ai mondiali del 1982 contro il Brasile, la giovane regista di San Miniato, non cede all’emozione e smista palloni invitanti per il reparto offensivo casalasco. La Pomì allunga ed una strepitosa Gibbemeyer che chiude le frontiere sugli attacchi di Vargas (14-21); prima Tirozzi e Kozuch chiudono l’incontro.

 

L’analisi

Puntuale ed impenetrabile il muro (14-5) ed il gioco al centro ha prodotto 29 punti (18 Gibbemeyer ed 11 Stevanovic). In doppia cifra anche Kozuch (16 punti), Piccinini e Tirozzi con 13 e 10. In seconda linea Sirressi ha fatto registrare un 57% di positività ed il 36% di perfezione. In attesa del risultato di Chemik tra Police ed Ezcecibasi, in un girone che risulta molto simile a quello della Champions dei Titani anno 2011-2012 con Napoli, Borussia Dortmund e Manchester City, l’armata rosa sogna l’ingresso nelle big twelve.

 

 

Agel Prostejov-Pomì Casalmaggiore 1-3

Parziali: 15-25, 23-25, 25-23, 15-25

 

Agel Prostejov: Topic, Vargas Abreu 22, Weiss, Steenbergen 4, Borovinsek 10, Pereira Soares, Kovarova (L), Markevich 13, Matienzo Linares 10, Gambova, Herelova, TinklovÁ. All. Cada.

 

Pomì Casalmaggiore: Bacchi, Lloyd 5, Sirressi (L), Gibbemeyer 18, Kozuch 16, Stevanovic11 , Tirozzi 13, Cecchetto, Ferrara, Cambi, Piccinini 11, Olivotto, Rossi. All. Barbolini.

 

Classifica

Pom' Casalmaggiore 9 punti (3-1); Ezcecibasi Istanbul 7 (2-1); Chemik Police 5 (2-1); Agel Prostejov 0.

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

Tiramisù