SERIE A1. La sinfonia della Pomì all’auditorium Arvedi, in attesa della sfida a Vicenza

A pochi giorni dall’esordio in campionato con la neopromossa Obiettivo Risarcimento Vicenza, l’auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino ha accolto la Pomì Casalmaggiore per la presentazione alla città di Cremona

Di Redazione | Venerdì, 16 Ottobre 2015 10:08

 

 

Giocatrici e staff, unitamente ai presenti hanno preso posto all’interno della splendida struttura cittadina dove per l’apertura si sono esibiti gli Alterego, autori ed interpreti dell’inno stagionale delle campionesse d’Italia. Uno spigliato Gianluca Federici, speaker della squadra in occasione delle gare casalinghe, affiancato dalla splendida Eleonora Busi dell’emittente ufficiale rosa Cremona 1, hanno dato il benvenuto agli intervenuti iniziando la conduzione della serata. In primis è stato chiamato per un saluto il presidente della Vbc Pallavolo Rosa Massimo Boselli Botturi che ha salutato i presenti ed ha esternato i ringraziamenti a tutti coloro, che dal 2008 hanno reso possibile la scalata della squadra sino alla vittoria di uno scudetto e di una Supercoppa italiana.

 

Traguardi inimmaginabili

“La nostra società e la nostra squadra – ha spiegato la massima carica rosa – hanno solide radici culturali, sociali ed economiche grazie alla partnership instaurata con una fitta schiera di sponsor che di anno in anno sono andati aumentando permettendoci di raggiungere traguardi inimmaginabili”. Prima di cedere la parola al main sponsor, il presidente ha ringraziato per l’ospitalità i padroni di casa Paolo Bodini e Virginia Villa rispettivamente presidente di Friends of Stradivari e direttore generale della Fondazione museo del violino.

 

Dai pochi della Baslenga allo scudetto

“Porto il saluto del presidente Paolo Voltini – ha esordito il direttore generale del consorzio casalasco del pomodoro Pomì Costantino Vaia – mi inorgoglisce vedere oggi la squadra che affianchiamo col nostro marchio da sei anni essere arrivata tanto in alto. Il nostro è un progetto che parte da lontano ed è andato consolidandosi e rinforzandosi di anno in anno. Dalle poche centinaia di persone presenti alla Baslenga di Casalmaggiore siamo arrivati ai quattromila del PalaRadi di Cremona, numeri che certificano il successo di un lavoro sostenuto da una società seria e ben strutturata, composta da un gruppo di volontari che ad essa dedicano anima e corpo. Lo scudetto di maggio poteva sembrare un sogno, oggi siamo qui per festeggiare anche una Supercoppa e alla vigilia della partecipazione ad una Champions League, possiamo crescere ancora”.

 

Trionfi estivi

Quindi spazio all’esibizione di Giuseppe Mondini che ha suonato con lo Stradivari Vesuvius del 1727 emozionando i presenti. Si è quindi entrati nel clou della serata con la presentazione dei quattro titoli vinti dalla squadra nel 2015, partendo dal Sand Volley con i trofei dello Scudetto e la Coppa Italia conquistati durante l’estate sulla sabbia al Lega Volley Summer Tour introdotti dal tecnico del beach team Marco Botti, per arrivare ai trofei dello straordinario scudetto di maggio sino alla Supercoppa conquistata nell’ultimo week-end dopo la vittoria al quinto set sull’Igor Gorgonzola Novara.

 

 

Verso la Champions League

Per l’occasione i conduttori hanno chiamato componenti dello staff e giocatrici ad una ad una (assenti le influenzate Gibbemeyer e Cambi) iniziando da mister Massimo Barbolini sino alla capitana Valentina Tirozzi che ha mostrato con Imma Sirressi (nella foto gentilmente concessa da Vbc Casalmaggiore) le due versioni, quella casalinga e quella da trasferta, della divisa della Champions League riportante sullo sfondo il violino, un simbolo voluto dalla società Vbc per confermare in Europa, Cremona come città della musica. Spazio alla presentazione di tutta la dirigenza rosa.

 

Ventata di entusiasmo

In chiusura Paolo Bodini della Fondazione Museo del Violino si è detto onorato di poter ospitare in Auditorium un’eccellenza sportiva come la Pomì, mentre Rosa Sempronio, responsabile ufficio marketing di Errea sponsor tecnico della squadra, ha espresso il vanto di poter essere al fianco delle campionesse d’Italia. Il presidente del Coni Lombardia Oreste Perri, ex sindaco di Cremona, a sua volta, ha esternato un ringraziamento alla Vbc per aver portato una ventata di entusiasmo e tanta passione in seno agli ambienti sportivi cremonesi grazie ai suoi successi.

 

Giovani avvicinate al volley

“Sono orgoglioso che la mia città possa essere rappresentata da una realtà sportiva come la Pomì – ha detto - per merito suo si è innescata una passione sportiva che da anni non si riscontrava. Grazie a queste ragazze, capaci di emozionarci in campo e fuori dal campo, e al loro modo sorridente ed appassionato di interpretare lo sport, al loro esempio, tante giovani nell’ultimo anno si sono avvicinate al volley”. Quindi spazio di nuovo all’esibizione degli Alterego con la proposizione dell’inno rosa Il mio cuore batte qui, batte forte per la Pomì.

 

 

Servizio a cura di Romano Lombardi

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

Tiramisù