TORNEI. Serie C: alla Branchi Castelleone il Taverna, sconfitta la Walcor Soresina al tie break

Nel ghiotto antipasto della prima di campionato Castelleone conquista la finale del trofeo Taverna, superando in cinque set Soresina. Dinamo Zaist terza, Ester Cattaneo miglior giocatrice

Di Francesco Jacini | Lunedì, 28 Settembre 2015 06:44

 La Branchi Castelleone vince il trofeo Taverna di serie C, 2015

 

 

Il trofeo Taverna, categoria serie C, parla spiccatamente castelleonese. La squadra di coach Mauro Finali, si aggiudica la prestigiosa manifestazione, aggiungendo, dopo la Coppa Lombardia, un altro importante torneo. Il lungo pomeriggio a rete del PalaBertoni è iniziato con la finale, valida per il terzo e quarto posto, la Dinamo Zaist, formazione cremonese dell’omonima quartiere, supera in soli tre set l’Enercom Crema. Buona prestazione del giovane team di Matteo Moschetti che in alcune situazioni di gioco mette in difficoltà le più esperte avversarie.

 

Avanti Castelleone

La gara. Castelleone innesta subito la quinta marcia: gli attacchi di Rancati mettono in difficoltà la copertura di Soresina (14-12); le rossoblu di Bergamaschi non mollano la presa e con un attacco di Visconti impattano sul 20-20. Un muro di Guerini, entrata al posto di Pandini, su Ramponi regala il nuovo allungo a Castelleone, e la stessa Guerini realizza il primo set ball a disposizione.

 

Ribaltone Soresina

La musica non cambia nel secondo parziale: le ragazze di Finali, approfittano degli errori avversari, per volare sul 15-7. Nel momento peggiore la Walcor risale la china, grazie ai colpi di maglio da posto 2 di superstar Gavardi, dimezzando lo svantaggio (15-12); nel momento migliore la Branchi perde lucidità: Bertelli regala il 16-15, e nonostante i time out chiesti dal tecnico castelleonese, Soresina impatta sul 19-19; Gavardi permette alla Walcor di andare in vantaggio, vantaggio poi suggellato da Ciboldi (20-23). Un attacco out di Dossena chiude il parziale.

 

Finale incandescente

Il terzo set è contraddistinto da un sostanziale equilibrio. Cattaneo, autrice di una prova strepitosa, spezza la parità (10-8), Soresina non si scompone ed impatta (10-10); Castelleone riprova un nuovo allungo ma subisce la rimonta delle cugine che si portano sul 17-20. Finale incandescente: Paulli risponde a Visconti, tuttavia la Walcor è più lucida nel chiudere con la giovane centrale, originario di Casalmorano. Tutta facile per le biancorosse nel quarto parziale: i servizi pungenti di Cattaneo e l’ex Paulli mettono in difficoltà la ricezione avversaria e Castelleone chiude in scioltezza sul 25-8.

 

Tiebreak

Adrenalinico il tiebreak. La Branche prende subito qualche punto di vantaggio e cambia campo sull’8-6, Ester Cattaneo irrefrenabile che alla fine registrerà nello score ben 33 punti guida l’allungo decisivo e capitan Patty Dossena con un zampino chiude definitivamente la contesa (15-9).Prima delle cerimonia di premiazione, il comitato organizzatore, guidato da Enrico Stellato, ha voluto ricordare l’amico Giuseppe Belli, il fotografo della pallavolo cremasca ed dirigente del San Francesco Volley, improvvisamente scomparso quest’estate, ed ha premiato le quattro formazioni partecipanti e le atlete meritevoli.

 

Le dichiarazioni post partita

Al termine coach Finali analizza l’incontro. “Abbiamo giocato bene nel primo set, dove siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco; è stato un peccato nel secondo dove avanti 15-7 ci siamo rilassati troppo e abbiamo dato la possibilità di rientrare in gara. Nonostante lo svantaggio di due set ad uno siamo stati in grado di reagire, complice un loro fisico, e chiudere l’incontro. Sono contento che Rancati, poco per volta si stia inserendo nel tessuto di gioco della squadra, comunque siamo consapevoli che alla prima di campionato sarà un’altra Soresina”.

 

Più avanti di condizione

Sconfitta agrodolce per la Walcor Soresina come spiega il tecnico Bergamaschi. “Sicuramente Castelleone è più avanti di condizione rispetto a noi, avendo giocato più partite tra Coppa e tornei. Abbiamo puntato molto sul lavoro fisico e atletico per cui non facciamo assolutamente drammi; nel secondo set mi è piaciuta la reazione della squadra in un momento di estrema difficoltà”. Quarto posto, invece, per l’Enercom Crema ma, nonostante le due sconfitte per 3-0, coach Moschetti è parzialmente soddisfatto delle prestazioni offerte dalla squadra. “Abbiamo giocato molto meglio in semifinale - commenta - rispetto alla finalina, dove secondo set a parte, non abbiamo espresso un gran gioco. C’è molto da lavorare per riuscire ad oliare i meccanismi di squadra”.

 

FINALE 1° posto

Branchi Castelleone - Walcor Soresina 3-2

Parziali: 25-22, 20-25, 21-25, 25-8, 15-9

 

Branchi Castelleone: Rancati 17, Paulli 17, Cattaneo 33, Dossena 7, Pandini, Raimondi Cominesi 2, Guerini 6, Antonioli, Severgnini, Clerici, Meanti (L). All.: Mauro Finali.

 

Walcor Soresina: Gavardi 14, Bertelli 6, Visconti 7, Moretti, Ramponi 13, Badiini 1, Bettinelli 1, Carubelli, Ciboldi 8, Rampoldi (L), Brusati 3, Inataj. All.: Paolo Bergamaschi.

Arbitri: Premoli e Farina

 

 

SEMIFINALI

Branchi Castelleone - Dinamo Zaist 3-0

Parziali: 25-15, 25-11, 25-16

 

Walcor Soresina - Enercom Crema 3-0

Parziali: 25-23, 25-16, 25-22

 

FINALE 1° posto

Branchi Castelleone - Walcor Soresina 3-2

Parziali: 25-22, 20-25, 21-25, 25-8, 15-9

 

FINALE 3° posto

Dinamo Zaist - Enercom Crema 3-0

Parziali: 25-14, 25-23, 25-12

 

PREMI INDIVIDUALI

Miglior libero: Elisa Rampoldi (Walcor Soresina)

Miglior alzatrice: Jessica Severgnini (Branchi Castelleone)

Miglior attaccante: Mara Ramponi (Walcor Soresina)

Miglior giocatrice: Ester Cattaneo (Branchi Castelleone)

 

ALBO D’ORO

2015: Branchi Castelleone

2014: Oro Volley Nembro

2013: Golden Volley, sesto memorial Roberto Polloni

2012: Golden Volley, quinto memorial Roberto Polloni

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 

 

 

Tiramisù