SERIE B2-D. Promoball eccezionale, Brescia Volley continua la corsa salvezza

ROMANENGO (CR). La capolista inizia il ritorno con il piede giusto, Torbole Casaglia conquista solo punto. Prosegue la cura Rossi tra le fila delle biancoazzurre: otto punti in tre gare

Di Redazione | Lunedì, 12 Febbraio 2024 12:52

Brescia Volley e Promoball

Qui Promoball

La Promoball riprende il proprio campionato da dove aveva lasciato e archivia anche la prima giornata di ritorno, quella che la vedeva opposta al Bassano volley, con una vittoria. Per cementarla, la squadra biancorossa, che conferma una buona ricezione, si affida al suo muro (10 i blocchi-punto), e a un attacco che vede ben quattro terminali venir mandati in doppia cifra da Conti, a fine match poi premiata Mvp.

Per schermare le ospiti, coach Nibbio si affida alla diagonale Conti-Baldi, Ferrari e Macobatti sono i centri, Moriconi e Castellini le bande, e Bertoletti il libero che completa il 6+1, e questo, nei primi scambi di studio, si alterna ai punti con Bassano. Poi è la Sanitars che, colmati due passi di ritardo, prova a fare gioco e a definire via via il ritmo. Dal 6-6, infatti, le tigri finisco sotto 6-8, ma recuperano presto rilanciando per il 12-9, spinte da due primi tempi consecutivi di Ferrari. Moriconi poi serve l’ace per il 13-9, provocando il time out ospite, e al rientro le schermaglie sportive si accendono. Baldi dai 9 metri piazza il 16-13, quindi con le compagne si porta sul 19-14, obbligando Bassano al secondo tempo. La pausa breve, però, può poco, perché coach Nibbio può contare su una squadra quadrata e concentrata che persegue la sua strada e che arriva presto sul 25-17.

Con il sestetto confermato, la Promoball comincia bene anche il periodo che segue. Anche in questo caso, esauriti gli iniziali spalla a spalla, Castellini e seguito alzano il ritmo, reggono bene gli scambi lunghi, risolvendoli a proprio vantaggio, come quello del 6-5, poi si prendono margine: Moriconi buca il muro per il 10-7, e poco dopo colpisce in battuta per il 13-7. A seguire, gli attacchi continuano ad essere efficaci, Conti tiene ben calde tutte le interpreti e la forbice si apre, segnando prima 18-11 poi 20-12. A questa altezza la Sanitars rallenta, concedendo alle ospiti di rientrare fino al 22-19, e nonostante nel mezzo Nibbio cerchi di frenare la rincorsa chiamando il tempo, e provando a ricorrere a Deganello prima e a Bergamaschi poi per la battuta. Sul 22-19, il tecnico inserisce anche Sandrini per Moriconi e proprio lei fa ripartire la squadra 23-19, mentre un muro punto di Baldi blinda il 2-0, 25-19.

Proseguendo con la medesima formazione, le tigri danno ancora qualche segno di incertezza sull’inizio della frazione a seguire. Ai meriti delle avversarie si affiancano i troppi errori biancorossi che restituiscono un punteggio che recita 2-7. Nibbio ferma tutto, ma la reazione delle sue non c’è, allora prova anche a cambiare, inserendo di nuovo Sandrini per Moriconi, ma il distacco accumulato fatica ad essere ripianato, e Bassano si mantiene avanti 10-15. Poi, qualcosa si muove, il passo della Promoball torna a farsi meno incerto e la risalita si innesca, portando al 15-16. Bergamaschi entra in battuta su Macobatti, un muro di Sandrini sancisce l’aggancio sul 17-17, e un ace della prima citata Bergamaschi segna il sorpasso 18-17, provocando anche il time out delle bassanesi. Stavolta, la reazione c’è da parte di queste ultime e si produce in un controsorpasso che la Sanitars, pur richiamata dal proprio tecnico, non riesce più a colmare, così il set si chiude sul 19-25.

C’è ancora da battagliare, dunque. E per fortuna la partenza che le tigri offrono è decisamente più convincente di quanto non lo sia stato il finale di set precedente. L’iniziale vantaggio per 7-4 apre a una corsa durante la quale Castellini e compagne riescono a tenere a debita distanza le avversarie, almeno fino al 17-11. Poi vanno fatto i conti con la replica di Bassano che non ci sta a lasciare il via libera e risale fino al 16-17. Un primo tempo di Ferrari e un muro di Moriconi frenano le ospiti, 19-16 che poi sbagliano per il 20-16. Tuttavia non mollano e in un amen si riportano a -1, 20-19. Ci pensa allora ancora Moriconi con un mani out prima e un ace poi a spingere via le sue, Baldi firma il 23-20, Ferrari serve l’ace del 24-20, il primo match ball viene annullato, ma non il secondo e i tre punti sono assicurati dal 25-21 finale.

Promoball Sanitars-Bassano Volley 3-1 (25-17 25-19 19-25 25-21)

Promoball Sanitars: Baldi 17, Conti 3, Macobatti 4, Ferrari 13, Moriconi 15, Castellini 15, Bertoletti (L), Deganello, Bergamaschi 1,Sandrini 3. Ne: Populini, Sala, Gatti, Bendotti. All. Nibbio.

Bassano Volley: Baggio 9, Comunello 13, L. Tartaglia 14, Stello 3, Fiorese 4, Sovernigo 13, Biaduzzini (L), D. Tartaglia, Lunardoni, Frigo. Ne: Carraro, Zen, Bordignon, Poser. All. Leonel.


Qui Brescia Volley

Inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno del Brescia Volley che si sbarazza, non senza qualche difficoltà, della giovane formazione dell’Us Torri, conquistando altri tre punti preziosissimi in chiave salvezza. Imbattibilità mantenuta dunque in questo 2024 con coach Stefano Rossi in panchina per un Brescia Volley capace di conquistare ben 8 punti nelle ultime 3 gare. La corsa salvezza si infiamma, ma domare l’Us Torri si è rivelato comunque più difficile del previsto, vista la giovane età e il grande entusiasmo della formazione veneta.

Ancora out Messora, coach Rossi modifica qualcosa nel suo scacchiere tattico, schierando Merzari incrociata a Fraccaro, Del Bono e Fontana attaccanti di posto quattro, con Uzunova e Tessari al centro. Gnutti libero. Il Brescia Volley impiega appena poco più di qualche scambio per ingranare, portandosi sull’8-5 prima e sul 16-11 poi. Con un vantaggio così cospicuo la sfida sembra chiusa, ma la formazione ospite infila un break clamoroso, completando la rimonta (19-21) che manda il primo set ai vantaggi, ma è il Torri a festeggiare (25-27).

Nel secondo parziale la sfida si fa apertissima. Si gioca punto a punto sul filo dell’equilibrio (7-8, 15-16, 20-21), ma è solo sugli ultimi scambi che emerge l’esperienza del Brescia Volley, che scaccia tutte le paure, replicando il 27-25 del primo parziale, e rimettendo le cose in parità. Dal terzo parziale la spinta della giovane formazione ospite sembra andare esaurendosi, anche grazie al cambio di rotazione imposto da coach Rossi alle sue ragazze. Le bresciane premono forte sull’acceleratore (8-5), provando a fare fin da subito la voce grossa (16-14) e difendendo un vantaggio che si fa sempre più cospicuo con l’incedere del periodo (21-17). L’ottima gestione delle utlime battute piega poi la resistenza del Torri (25-18) e sono le padrone di casa ad aggiudicarsi il primo punto del match.

La carica di entusiasmo del Brescia Volley però non viene a mancare, così come la voglia di vincere di Del Bono e compagne e il quarto set si trasforma nell’esatta fotocopia del set precedente (anche se con un gap leggermente più rassicurante), trasformando il finale in una festa per il Brescia Volley (25-19), che può brindare al terzo successo consecutivo.

Brescia Volley-U.s. Torri 3-1 (25-27, 27-25, 25-18, 25-19)

Brescia Volley: Merzari 2, Fraccaro 7, Del Bono 9, Fontana 12, Uzunova 1, Tessari 16, Gnutti (libero), Bonardi 24, Silini, Curti (libero), Messora, Nicolai 7, Juncu. All. Rossi

U.s. Torri: Dalla Vecchia 2, Marinucci 17, Piron 17, Parise 15, Novello 4, Schena 9, Fanfani (libero), Muraro, Biagianti 3, Cavaggioni, Ciucci (libero), Osama, Pizzuti. All. Rocco.


Qui Torbole Casaglia

Era stata battaglia all'andata, lo è stato forse ancora di più al ritorno. Ma le similitudini si fermano qui perchè stavolta, ad esultare, è Orgiano che strappa due punti al termine di una maratona che si è protratta, per la seconda volta, al quinto set.

Inizia dunque con una sconfitta il girone di ritorno dell'Idras Torbole Casaglia, che comunque può guardare con ottimismo al punto conquistato, che vale l'aggancio alla quinta posizione. Coach Favero sceglie Arici incrociata ad Oriente, con Andreis e Marchesini ai lati, Canevali e Penocchio al centro e Riccardi libero. L'avvio sorride alle gialloblù, che mettono subito la freccia volando sull'8-5 e mantenendo il +3 fino a metà set (16-13). L'ingresso di Frigerio (16 punti per lei al termine del match) garantisce maggiore imprevedibilità in attacco, ma nel finale Orgiano prova ad orchestrare la rimonta (21-20), spenta solo ai vantaggi dall'Idras (26-24). Nel secondo parziale. confermata Frigerio, è la formazione ospite a premere forte sull'acceleratore. 4-8, 13-16 sono le tappe di un set in cui Orgiano sembra in controllo. A nulla valgono gli ingressi dalla panchina di Campi, Bianchini e Andreis, perchè nel finale, nonostante un timido tentativo del Torbole, sono le rossoblù a rimettere la gara in parità (23-25). Confermata Campi sottorete, la spinta dell'Orgiano non sembra esaurita nel terzo parziale (6-8), ma coach Favero rianima le sue ragazze, trascinandole al sorpasso (16-14), preludio al definitivo 25-21 che regala al Torbole il primo punto del match. Ma resterà purtroppo l'unico, perchè la fuga dell'Orgiano nel quarto set (12-16), allontana pesantemente le speranze d vittoria del Torbole, costretta a giocarsi le sue chance solo al tie break (20-25).

Ancora fiducia a Bianchini in regia, entrata con qualità già nel quarto set, l'Idras risponde subito all'immediato vantaggio dell'Orgiano (3-5), mettendo la freccia sul 10-9. Qui inizia una vera e propria guerra di nervi che vede Orgiano girare sull'11-12. L'Idras prova a mettere in campo le ultime energie, ma il finale è amarissimo, e sono le ragazze di coach Delia a strappare i due punti in palio, ritrovando una vittoria esterna che mancava dallo scorso 26 novembre.

 

Idras Torbole Casaglia-Laserjet Orgiano 2-3 (26-24 23-25 25-21 20-25 12-15)

Idras Torbole Casaglia: Oriente, Arici 19, Andreis 3, Marchesini 12, Penocchio 4, Canevali 17, Riccardi (libero), Frigerio 16, Campi 6, Bianchini 1, Bossini, Bodei, Leviti (libero). All. Favero

Laserjet Orgiano: Chilese, Donadello 21, Gottardo 18, Ostuni 14, Cappellotto 10, Ferrari 14, Carli (libero), Bertelle, Frison, Begiato, Beriotto, Dal Cero, Perin (libero), Zarpellon. All. Delia.

 

Classifica

Promoball Sanitars p.ti 36, Cartiera dell’Adda 31, Trentino Energie 29, Bassano Volley 27, Studio55 AtaTrento, Idras Torbole Casaglia 24, Volley Lurano 23, Laserjet Orgiano, Olginate 21, Brescia Volley 17, Valpala Evoca 14, Gps Group Volley 10, Us Torri 9, Chorus Bergamo 8.

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù