SERIE B1-B. L'Enercom Fimi non trova continuità, Peschiera si impone al tie break sul 19-17

PESCHIERA DEL GARDA (VR). Gara dai tanti volti per l’Enercom Fimi che a Ponti sul Mincio parte male, vince secondo e terzo set ma nel quarto torna a faticare e al tiebreak parte forte per poi cedere alle padrone di casa ai vantaggi

Di Redazione | Domenica, 10 Dicembre 2023 08:25

L'Enecom Fimi Crema


Una prova migliore rispetto alle precedenti anche se la squadra manca ancora di continuità e contro un’avversaria molto attenta ha pagato la mancanza d’esperienza di alcuni elementi. Per la gara coach Moschetti conferma il sestetto con Moretti in palleggio e Giroletti opposto, Despaigne e Tonello schiacciatrici, Fioretti e Ravazzolo centrali e Labadini libero. Il set si apre punto a punto e il primo break è delle padrone di casa che con tre punti si portano sull'11-9 per andare sul 17-10 sfruttando il momento negativo in attacco delle biancorosse. Un vantaggio che aumenta fino al 23-14 con l'ace di Scupola. La reazione cremasca è tardiva e consente di arrivare fino al 24-19 con Giroletti prima del punto decisivo concesso a Peschiera per un'infrazione cremasca.

L'Enercom Fimi reagisce immediatamente e si porta a condurre sul 6-9 con Tonello per poi allungare 9-14. Giroletti e ravazzolo aumentano il divario a 6 punti (12-18) ma Peschiera dimostra carattere e risale fino al 19-22 poi Despaigne e l’ace di Fioretti chiudono il set.

Parte in equilibrio anche il terzo parziale, il primo allungo è dell'Enercom Fimi che con tre punti consecutivi va sul 9-11 ma il controparziale riporta avanti l'Orotig 12-11. Poi è solo Enercom Fimi con un filotto di 6 punti con due muri vincenti e due attacchi di Giroletti per il 12-17. Le venete si riavvicinano fino al 17-19 poi Fioretti e un errore avversario riporta a 4 punti il distacco. Peschiera prova a rimontare e si riporta sul 23-24 con l’ace di Franchini aiutata dalla rete. Stavolta sono le padrone di casa a toccare la rete nel momento più delicato e l'Enercom Fimi col 23-25 si porta avanti 1-2 nel conto set.
Avanza a strappi il quarto set con una serie di break di tre punti da una parte e dall’altra ma quando Riccato va a segno dai 9 metri per il 13-9 le cremasche faticano a reagire, sbagliano e Peschiera va sul 19-12. La reazione dell’Enercom Fimi porta cinque punti consecutivi tra cui il muro di Ravazzolo (saranno 6 per lei a fine gara) e l’ace di Pagliuca per il 19-17. L’Orotig però riparte con due punti consecutivi e gestisce il vantaggio fino al 25-21.

Parte bene il Volley 2.0 al tie break con 3 punti, ma viene subito raggiunto. Ravazzolo e Giroletti però rilanciano la squadra che sale fino al 4-9 prima di subire il filotto che riporta il tie break in parità. Rancati porta Peschiera sul 12-11 e Baldizzone fa 14-12. Ma la gara riserva ancora emozioni: Ravazzolo in attacco e a muro pareggia i conti. Altro match ball Peschiera annullato da Tonello, poi passa avanti l’Enercom Fimi, nuovo sorpasso Orotig che sul 17-17 beneficia di una chiamata dubbia dell’arbitro mentre non ci sono dubbi sul successivo attacco biancorosso che termina out determinando il 19-17 che vale la vittoria per Peschiera.

 

PESCHIERA-ENERCOM FIMI 3-2 (25-19, 19-25, 23-25, 25-21, 19-17)

Orotig Peschiera Ponti: Riccato 13, Bellè 10, Rancati 20, Franchini, Gasparini ne, Di Nucci (L), Moschini 1, Galati, Tolotto 10, Baldizzone 11, Scupola 7. All. Mori.

Enercom Fimi Volley 2.0 Crema: Guerini Rocco ne, Giroletti 19, Ravazzolo 19, Labadini (L), Abati, Pagliuca 2, Despaigne 19, Tonello 6, Moretti 5, Fioretti 5, Gruda, ne, Scuri ne, Fugazza (L) ne. All. Moschetti.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù