SERIE B2-D. La Promoball vince il derby d'alta classifica sull'Idras e va in fuga

ROMANENGO (CR). Il Brescia Volley ritorna alla vittoria e riscatta la pesante battuta d'arresto a Bassano del Grappa

Di Redazione | Martedì, 31 Ottobre 2023 15:40

Uno scatto del derby ed il Cus Brescia


Due ore di scambi, di difese e azioni prolungate, di emozioni, per la vittoria della posta piena. Il primo derby della stagione non disattende le aspettative regalando una serata da mille e più sensazioni. Con Torbole, la Promoball coglie tre importanti punti, avendo la meglio per 3-1 in un match di alti e bassi da una parte e dall’altra, ma anche di tanta, tantissima intensità. Con entrambi i sestetti a meritarsi gli applausi di un numeroso (e caldo) pubblico.

Al fischio d’inizio del duo arbitrale, la Promoball si presenta con la formazione consolidata formata dalla diagonale Conti-Baldi, Cecchetto e Ferrari sono le centrali, Castellini e Populini le bande e Bertoletti il libero, e la gara si apre con un servizio sbagliato per parte. Poi, le schermaglie entrano nel vivo, con le padrone di casa che prendono qualche piede di vantaggio. La Sanitars non ci sta e pareggia i contri, prima a quota 5, poi a quota 9, ma da lì in avanti Torbole chiede e ottiene strada, allungando 14-11. Coach Nibbio si appella allora al tempo, ma nella sua metà campo persistono un po’ di confusione, e la fretta di concludere che si traducono in errori a vantaggio delle avversarie che così scappano sul 18-11, accumulando un margine che, di fatto, consentirà poi di rintuzzare i tentativi di rientro delle tigri. Il tecnico biancorosso, infatti, stoppa ancora l’alterco e questa volta una scossa c’è, con Populini che mura, poi mette giù l’attacco del 20-14, e Cecchetto che trova l’ace del 20-15, ma non basta per riportarsi sotto. Anche perché, a questo punto, è coach Favero a ricorrere al time out e a vedere le sue atlete ripartire. La Sanitars prova a innescare gli ultimi fuochi, ma la Idras stacca l’1-0 con il punteggio di 25-21.

In svantaggio, la Promoball approccia in maniera decisa il periodo che segue e tra murate, attacchi di potenza che arrivano sia dalle bande che dai centri, e ace va sul 1-6. Favero ferma tutto, ma è ancora la Sanitars a macinare punti, spingendo sul 9-2. La corsa, però, è tutt’altro che lanciata, perché le padrone di casa si scuotono e, con pazienza, risalgono a -3, 7-10. C’è bisogno di riprendere fiato, e coach Nibbio lo sa, quindi chiama a sé le sue atlete, poi le vede incassare ancora qualche colpo, quindi aumentare il passo: Cecchetto mura, Populini mette un bel mani out, e poco dopo Castellini tiene vivo un pallone difficilissimo (molto solida la sua prestazione sia in difesa, che in ricezione, con percentuali alte) quindi sulla rigiocata va a murare per il 12-16. Tempo per rilassarsi però non ce n’è perché Torbole non regala nulla, anzi, in difesa serra le fila e rende vita difficile agli attacchi biancorossi, quindi accorcia 14-16, ci pensa allora la capitana Castellini, nel frattempo salita in cattedra, a trascinare le sue. Poi Baldi serve l’ace del 14-19 e in pipe firma il 16-20, Populini viene murata, ma sull’azione che segue timbra il 17-21, mentre Cecchetto taglia la battuta a filo rete e ottiene il punto del 17-22. Un doppio errore della Idras propizia il 24-19, infine un muro biancorosso fissa punteggio, 20-25, e pareggio.

Con la sfida apertissima si va così al terzo set, che si rivelerà tesissimo con scambi lunghi, belle giocate da una parte e dall’altra, e una Torbole che difende tutto, fino al 18 pari. Il buon avvio della Promo che si porta sul 1-4, infatti, non basta per assicurarsi la fuga, perché le padrone di casa agganciano più volte, poi toccato l’11 pari, superano, forzano al servizio, e si mettono a tirare. Di strappi, però, non ce ne sono fino al 18 pari, a questa altezza la Promo piazza un attacco potente con Populini (che pur cecchinata in rice tiene bene e riesce a proporsi spesso per l’attacco) e un ottimo primo tempo di Ferrari, quindi alza il muro Baldi, contro il quale gli attacchi di Torbole vanno a sbattere, e il set si chiude 20-25.

L’alta tensione respirata nelle frazioni precedenti si mantiene anche nella quarta, con l’inizio che si gioca punto a punto fino al 6-6, poi la Sanitars, con pazienza di fronte alle tignose difese avversarie, e affidandosi a tutti i suoi terminali, cerca e trova lo strappo, allungando sul 10-16, ma non riesce a mantenere il margine. Anzi, questo comincia a scricchiolare dopo il time out voluto da coach Favero (15-18), pare potersi rinsaldare con i colpi di Populini, Baldi e Castellini e il muro di Cecchetto 17-21, 21-23, ma poi si sgretola, perché Torbole non molla e torna sotto 22-23. Castellini tratteggia un’ottima parallela che vale il match point 22-24, tuttavia non è sufficiente, così servono i vantaggi per assegnare il periodo. A metterlo in tasca per 24-26, dopo, un servizio out della Idras e un attacco di Populini, è la Sanitars che così si prende tre punti e la vetta in solitaria.

 

Idras Torbole-Promoball Sanitars 1-3 (25-21, 20-25, 20-25, 24-26)

Idras Torbole Casaglia: Frigerio 13, Oriente 7, Bodei 1, Canevali 9, Marchesini 13, Campi 1, Leviti (L), Arici 11, Penocchio 6, Andreis, Bianchini. Ne: Bossini, Riccardi (L). All. Favero.

Promoball Sanitars Maclodio: Baldi 18, Conti, Cecchetto 11, Ferrari 9, Populini 21, Castellini 7, Bertoletti (L). Ne: Macobatti, Moriconi, Deganello, Basalari, Sandrini, Bendotti, Sala (L). All. Nibbio.


Sabato sera da incorniciare per il Brescia Volley, abile a superare 3-1 una corazzata come l'Olginate, centrando l'immediato riscatto dopo la brutta prestazione di Bassano dello scorso turno. Una vittoria in rimonta a regalare tre punti d'oro alle ragazze di Federico Papa, che si proietta nel migliore dei modi al derby di questo sabato con la neocapolista Promoball. Per l'occasione coach Papa sceglie Merzari incrociata a Bonardi, Juncu e Messora attaccanti di posto 4, con Nicolai e Tessari al centro e Gnutti libero, ma il primo set è fin da subito una sorta di montagna rossa, con l'Olginate che allunga fino al 4-8, prima di subire il rientro della padrone di casa che volano sul 16-13 prima e sul 21-20 poi. Nel finale però le ragazze di coach Papa subiscono il break decisivo delle avversarie, che chiudono 21-25, aggiudicandosi il primo parziale.

Senza storia invece il secondo periodo, con le bresciane che partono subito forte (8-4), riuscendo anche ad allungare sul +6 (21-15), preludio al 25-17 che rimette in parità la contesa. Primi cambi per il sestetto bresciano con l'inizio del terzo set: dentro dal primo scambio Uzunova e Fontana, entrate bene nel corso del secondo parziale, ma serve più di qualche scambio alle locali per ingranare e sono le ragazze di coach Sersale ad imporsi in avvio (5-8). La bella dose di grinta di cui appare ben fornito il Brescia Volley regala però la nuova rimonta alle padrone di casa, che prima ricuciono fino al 15-16, per poi ultimare il sorpasso (21-19), strappando il terzo set con le unghie e con i denti (25-23).

Superate le difficoltà finali, l'Electro Adda sembra ormai in riserva e il quarto set si trasforma in poco più di una formalità per il Brescia Volley, che chiude agilmente sul 25-17, brindando ad una vittoria pesantissima.

 

Brescia Volley-Electro Adda Olginate 3-1 (21-25, 25-17, 25-23, 25-17)

Brescia Volley: Merzari 5, Bonardi 16, Messora 17, Juncu 3, Nicolai 1, Tessari 14, Gnutti (libero), Fraccaro 2, Del Bono, Fontana 10, Uzunova 1, Silini, Curti (libero). All. Papa.

Giudici 6, Spreafico 12, Frigerio 5, Carrara 6, Beretta 7, Rossi 6, Zoia (libero), Falgari 2, Mandaglio 3, Vizzini 1, Sala 4, Hyka, Brunelli (libero), Bosisio, Panzeri. All. Sersale.

 

Prossimo turno

Sabato 4 novembre. Ad Olginate (Lc), ore 20.30, Electro Adda-Idras Torbole

Sabato 4 novembre. A Maclodio (Bs), ore 20.30, Promoball-Brescia Volley

 

Classifica

Serie B2, girone D

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù