SERIE D. La Rocca, Sofia Badiini: "La C deve essere un obiettivo possibile!"

VESCOVATO (CR). Una seconda posizione non preventivata ad inizio stagione per una formazione ed una società che per la prima volta si è affacciata ai tornei regionali

Di Francesco Jacini | Martedì, 24 Gennaio 2023 07:28

Sofia Badiini


Punto di riferimento, dento e fuori dal campo, de La Rocca Vescovato di coach Gigi Dolara è senza ombra di dubbio la schiacciatrice Sofia Badiini. Classe 1996, cresciuta nelle giovanili dell'Esperia dove ha conquistato anche un titolo Under 16, in passato ha vestito le maglie del K Volley, Esperia in B2, Dinamo Zaist, Piadena e da due stagioni a Vescovato, analizza il presente e guarda con speranza al futuro della squadra che al termine del girone d'andata resta in piena lotta per il passaggio al principale campionato lombardo.

Ciao Sofia faresti un bilancio del girone d'andata, direi positivo per una neopromossa?

"Sicuramente positivo, siamo partite con una squadra in gran parte rinnovata e dunque il primo obiettivo era quello di trovare la giusta sinergia. A tal proposito, ad ogni sfida affrontata è emersa sempre più una crescita di gioco e di affiatamento di gruppo fondamentale per raggiungere i nostri obiettivi. Girone di andata positivo, con solo due partite perse anche se qualcosa in più si può sempre fare. Sono soprattutto contenta della crescita che abbiamo fatto e della presa di consapevolezza nei nostri mezzi".

Dove hai visti miglioramenti e cosa va migliorato?

"Come già detto, la squadra partiva da un roster in gran parte rinnovato ed è stato bello vedere come il nostro affiatamento crescesse, così come il livello di gioco. Credo che per raggiungere risultati vincenti sia fondamentale avere IL gruppo, l'amalgama giusta per andare tutte verso lo stesso obiettivo. LaRocca2000 su questo ha fatto centro: a Vescovato siamo una grande famiglia".

Cosa potrà nelle prossime fare la Rocca nel girone di ritorno?

"Inizia per noi uno dei momenti più caldi di questo campionato, sappiamo che ogni partita è importante e va affrontata come se fosse quella decisiva. Siamo sempre più consapevoli dei nostri mezzi e sappiamo dove possiamo e vogliamo arrivare, Larocca2000 è pronta ad affrontare il girone di ritorno col coltello fra i denti, perché è solo dando il massimo che non avremo rimpianti. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene, sarà il campo a parlare".

Un commento tecnico sul livello del girone?

"E' un girone equilibrato ed impegnativo, ogni squadra se la gioca al massimo. Ai vertici sono pochi i punti che ci separano e nessuna partita può essere sottovalutata. Sbagliare una partita può volere dire in un attimo trovarsi a rincorrere le altre... Non c'è un netto divario fra le prima e le ultime della classe, ogni partita deve essere affrontata con la massima concentrazione".

Secondo te la serie C è un obiettivo possibile?

"La serie C deve essere un obiettivo possibile! Come detto prima è un girone non facile e, oltre alle prime classificate che passano dirette, i playoff sono riservati solo alle seconde di ogni girone e la miglior terza, quindi c'è poco spazio per sbagliare. Tuttavia, credo fermamente nella mia squadra e nel potenziale che abbiamo e che ancora dobbiamo esprimere a pieno, siamo pronte a stupire.... Stay tuned".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù