SERIE A1. Trasporti Pesanti, Chiara De Bortoli: "La qualificazione alla Coppa Italia è il primo obiettivo"

CASALMAGGIORE (CR). Il Leone di San Marco per alcuni secoli ha dominato il territorio cremonese, tra cui anche il casalasco, sino al 1797 quando un signore, nato in Corsica, futuro imperatore dei francesi, decretò la fine della millenaria Repubblica Serenissima passandola alla Repubblica Cisalpina

Di Redazione | Venerdì, 25 Novembre 2022 08:55

Chiara De Bortoli


Abbiamo capito di chi stiamo parlando. La Vbc, nel suo piccolo mondo di un mondo antico, in questa stagione ha la sua Leonessa di San Marco, veneziana, nata sotto il segno zodiacale del Leone (28 luglio), come appunto il futuro imperatore dei francesi, il libero Chiara De Bortoli, mvp del successo interno contro Macerata, gara che ha ridato nuovo slancio alla squadra di coach Andrea Pistola.

Ciao Chiara, il successo contro Macerata è servito per dare respiro alla classifica?

"Tre punti sono sempre tre punti. Macerata è una squadra neopromossa che ci ha messo in difficoltà ed ha venduto cara la pelle, nonostante non abbiamo espresso una buona pallavolo perchè con Imoco e Novara abbiamo giocato meglio, nel quarto set siamo state brave a chiudere la gara. Mentalmente era importante vincere da tre punti poi per c'è ancora molto da lavorare per sistemare molto meccanismo di gioco".

Non è stato un inizio di campionato semplice visto il calendario e la preparazione a ranghi ridotti, ora inizia la seconda parte del girone d'andata.

"Tra assenze per Mondiali, covid ed infortunati la preparazione non è stata facile, non abbiamo ancora espresso tutto il nostro potenziale ed appunto l'inizio con il calendario è stata tosto, viste le avversari. Adesso il calebdario è agevole, saranno cinque partite in cui abbiamo la possibilità di fare punti importanti, darci un obiettivo nel breve termine ed avere ancora margini di miglioramento e trovare continuità di gioco, specialmente nei tiebreak (la Vbc ne ha giocati due e persi entrambi contro Milano e Novara, ndr)".

Hai parlato di obiettivi.

"La qualificazione alla Coppa Italia, il primo traguardo da raggiungere. Puntiamo a quello". (La Vbc non centra la qualificazione alla Coppa Italia da due stagioni).

Primo step per raggiungere l'obiettivo è la gara con Vallefoglia.

"Dobbiamo cominciare a metterle in difficoltà dal servizio e cercare di mettere pressione ai loro terminali d'attacco più importanti e contenere Kosheleva, inoltre dobbiamo essere brave nella correlazione muro e difesa. Questo per noi sarà un grosso vantaggio".

Come è stato lasciare Chieri dopo tre anni ed affrontarla nelle prima campionato?

"Sembra che il destino lo abbia fatto apposta. E' stato molto strano, Chieri era ed è una società dove hp mantenuto un pttimo rapporto con volontari e tifosi, e stima reciproca tra me e la società. Tuttavia ogni cosa come ha un inizio, ha anche una fine siamo cresciuti insieme e cresciuti insieme".

Prossima gara ci sarà una sfida nella sfida con Sirressi che ha a Casalmaggiore ha fatto la storia ....

"Sono del parere che un giocatore o una giocatrice si stata apprezzata per impegno, risultati raggiunti e agonismo e riconoscersi in una società è un pregi. Questa cosa valorizza l'immagine del mio lavoro ed aggiungo mettere tutta la mia energia possibile per mostrare a società e tifosi l'attaccamento alla maglia".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù