CHAMPIONS LEAGUE. Vincono Civitanova e Trento nella prima giornata

ROMANENGO (CR). Missione compiuta con tanta fatica e una rimonta epica per i campioni d’Italia

Di Redazione | Venerdì, 11 Novembre 2022 14:25

Trentino e Civitanova Marche


Contro i lusitani dello Sport Lisboa e Benfica all’Eurosuole Forum, la Cucine Lube Civitanova gioca con diversi esordienti e vacilla nei primi due set per poi onorare il fattore campo alla distanza e spuntarla in rimonta al tie break (23-25, 21-25, 25-19, 25-22, 15-13) nella prima sfida di un raggruppamento che comprende anche i transalpini del Tours (prossimi avversari) e i belgi del Roeselare. orpresi dalla tenacia in ricezione e in difesa dei rivali, i biancorossi giocano due set in apnea prima di riemergere e ritrovare i colpi al servizio (9 ace a 8) e in attacco con Garcia (22 punti di cui 4 ace) MVP e top scorer, con Yant (19 punti di cui 3 ace e 3 muri) cresciuto alla distanza e un Nikolov a corrente alternata ma pur sempre insidioso (17 punti di cui 1 ace). Sul fronte opposto si mette in evidenza una vecchia conoscenza del campionato italiano, Raphael Oliveira (20 punti con 1 muro), laterale con pregressi a Loreto. Prima partita in Champions per Bottolo, Gottardo e Nikolov con comparsata del giovane Ambrose.

 

CUCINE LUBE CIVITANOVA-SPORT LISBOA E BENFICA 2-3 (23-25, 21-25, 25-19, 25-22, 15-13)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Garcia Fernandez 22, Sottile, D’amico (L) ne, Balaso (L), Zaytsev, Chinenyeze 1, Nikolov 17, Ambrose, Diamantini 6, Gottardo, De Cecco 2, Anzani 8, Bottolo 1, Yant Herrera 19. All. Blengini.

SPORT LISBOA E BENFICA: Oliveira 20, Bernardo (L), Reis Lopes, Wohlfahrtstatter 8, Westermann 2, Casas (L), Lucas Gaspar 13, Ventura Machado 5, Nikula 3, Santos 9, Da Silva Violas 3, Ryuma Oto Aleixo 10, Silva Puron ne, De Souza Falcao 1. All. Matz.

 


 

La corsa in CEV Champions League inizia col piede giusto per la Trentino Itas. Confermando la tradizione favorevole con le squadre provenienti dal Belgio, stasera alla BLM Group Arena i gialloblù hanno infatti avuto ragione senza particolari problemi del Decospan VT Menen nel match che segnava l’inizio del percorso europeo stagionale dei Vice Campioni d’Europa.

Dopo il 3-0 conquistato a Monza quattro giorni prima, la squadra di Lorenzetti ne ha collezionato subito un altro, approfittando dell’occasione anche per ruotare gli effettivi e concedere una serata di riposo ad alcuni elementi che sin qui ne avevano avuto poco. Il gap tecnico e fisico con l’avversario è apparso subito evidente, consentendo a Trento di chiudere agevolmente ogni set e di testare, come era successo anche a Cagliari nove giorni prima, l’affidabilità della propria panchina. In calce al successo, che proietta subito la Trentino Itas in testa alla classifica della Pool D assieme al Kedzierzyn-Kozle, ci sono quindi le firme di Nelli (mvp del match con 19 punti, 4 muri, 3 ace ed il 60% in attacco) e Džavoronok (15 col 58%) ma anche quella di Lavia, best scorer della partita con 21 palloni vincenti, 4 servizi a punto e un clamoroso 81% a rete. Buona la prova in seconda linea pure di Pace (utilizzato come primo libero) e soddisfazione finale anche per Berger, entrato negli scambi che hanno concluso la partita; il giovane centrale altoatesino ha bagnato il suo esordio assoluto con la maglia di Trentino Volley con un primo tempo vincente e l’ovazione dei 1.600 spettatori presenti.

 

TRENTINO ITAS-DECOSPAN VT MENEN 3-0 (25-16, 25-17, 25-12)

TRENTINO ITAS: D’Heer 3, Sbertoli 1, Lavia 21, Lisinac 5, Nelli 19, Džavoronok 15, Pace (L); Berger 1. N.e. Kaziyski, Michieletto, Depalma, Laurenzano e Podrascanin. N.e. All. Angelo Lorenzetti.

DECOSPAN VT MENEN: Capet 7, Van de Velde 5, Van Hoyweghen, Hainnen 5, Sinnesael 4, Kindt 6, Bille (L); Vanneste 4, Stuer (L), Dedeyne, Dermaux 2, Ocket. All. Frank Depestele.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù