SERIE B1. Enercom Fimi, scatta l'ora della verità

CREMA (CR). Manca poco alla gara che deciderà il futuro delle biancorossoblù. La gara di ritorno dei playout in programma sabato 14 maggio a Trento definirà chi, tra le cremasche e la Walliance, resterà in B1 e chi scenderà di categoria

Di Redazione | Venerdì, 13 Maggio 2022 17:20

Il Volley 2.0 Crema


Nella gara d’andata disputata al Palabertoni le biancorosse si sono guadagnate un leggero vantaggio imponendosi per 3-2 sostenute da un pubblico entusiasta. Quindi la squadra del Volley 2.0 potrà confermare la categoria vincendo con qualunque risultato; ma in caso di sconfitta al tiebreak si disputerà un set spareggio, mentre se l’Ata dovesse imporsi 3-0 o 3-1 si guadagnerebbe la salvezza. Coach Moschetti sottolinea la difficoltà della sfida: “Il nostro successo lascia comunque in bilico il discorso salvezza. All’andata abbiamo fatto una buona gara ma ci sono alcune cose che possono essere migliorate. Proveremo a farlo”.

I sostenitori cremaschi non hanno voluto abbandonare la squadra in questa importante occasione ed a Trento è attesa un numeroso gruppo di partecipanti: sono state annunciante una cinquantina di persone che proveranno a ricreare anche in trentino l’atmosfera che ha trascinato la squadra all’andata. In campo il gruppo dell’Enercom Fimi dovrà mostrare quanto di buono fatto vedere all’andata cancellando qualche imprecisione. Tra le note positive il contributo dato al successo dall’intero gruppo, con i cambi che sono risultati determinanti in alcuni frangenti. Positiva anche la prova dell’opposto Giroletti con 25 e il 55% di positività in attacco.

L’opposto era stata la miglior realizzatrice anche nella gara d’andata della stagione regolare con 22 punti seguita da Fioretti con 19. Prestazioni che non avevano evitato la sconfitta per 3-1. Nella partita di ritorno, vinta 3-1, la miglior realizzatrice era stata Marengo con 18 punti mentre Fioretti si era fatta notare per i 6 puri vincenti. Ora la prova decisiva e Cattaneo e compagne vogliono dimostrare di meritarsi la serie B1 conquistata dopo l’entusiasmante ascesa dagli ultimi anni.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù