SERIE B MASCHILE. La Canottieri Ongina in emergenza al bivio-Monselice

MONTICELLI D'ONGINA (PC). Arriva il primo momento della verità per la Canottieri Ongina, che domani (sabato) alle 20,30 scenderà in campo a Schiavonia (Padova) per sfidare la T.M.B. Monselice nel match di ritorno della prima fase play off di serie B maschile

Di Redazione | Venerdì, 13 Maggio 2022 16:20

La Canottieri Ongina


I gialloneri arrivano all’appuntamento forti del 3-1 casalingo di sabato scorso a Monticelli, che permette alla squadra di Gabriele Bruni di mettersi sulla carta in una posizione privilegiata nel ventaglio dei risultati possibili: a De Biasi e compagni, infatti, servirà almeno un punto, sottoforma di una sconfitta al tiebreak oppure ovviamente di una vittoria con qualsiasi risultato. Un’altra via verso la destinazione della qualificazione sarebbe quella di una sconfitta per 3-0 o 3-1 e la successiva conquista del golden set.

Ora, però, c’è da fare i conti con la voglia di riscatto di Monselice e del fattore-campo esterno, contando che – al pari di quello di Monticelli – il rettangolo di gioco veneto è inviolato in questa stagione. Inoltre, la Canottieri Ongina arriverà in ulteriore emergenza all’appuntamento da dentro o fuori. Sabato scorso era assente per squalifica il centrale Bara Fall, mentre la banda Sandro Caci è stato centellinato arrivando dal lungo stop per un infortunio al gomito non ancora risolto. Le due situazioni sono confermate anche in vista del secondo atto, dove in più ci sarà un’altra assenza pesante: quella del palleggiatore titolare Thomas Ramberti, squalificato dopo il cartellino rosso rimediato sabato scorso a Monticelli. Stessa sorte sul versante avversario per lo schiacciatore Vianello.

“Lo scenario sarà diverso - commenta coach Gabriele Bruni – visto che rispetto a sabato scorso le due squadre avranno un giocatore in meno a testa, senza contare che noi abbiamo altre assenze. Ci saranno situazioni tattiche e di gioco differenti. Il match d’andata ha fatto vedere quanto sia importante per noi aver tenuto un cambiopalla efficace, non avendo avuto una fase break eccellente pur andando a segno in momenti importanti. Questa seconda sfida sarà all’arma bianca, magari Monselice cambierà qualcosa ed è comunque una gara da dentro o fuori. Mi aspetto molta aggressività da parte padovana a partire dalla battuta. Noi dovremo rimanere in carreggiata anche con la ricezione staccata, mantenendo calda e lucidità anche se la palla d’attacco non potesse essere molto veloce. Concentrazione e sfruttare eventuali occasioni saranno due fattori importanti”.

Sul versante-T.M.B., c’è fermento per la sfida con un palazzetto che si preannuncia infuocato. “Il pronostico – il parere-flash di coach Guglielmo Cicorella - è tutto a favore della Canottieri Ongina, visto il successo di sabato scorso nel match d’andata. Noi, però, non molleremo fino all’ultimo pallone, costi quel che costi”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù