SERIE A2. Futura Volley, Letizia Badini sarà la seconda alzatrice

BUSTO ARSIZIO (VA). ll roster è quasi al completo: il decimo annuncio in casa biancorossa completa il reparto palleggiatrici a disposizione di coach Matteo Lucchini

Di Redazione | Giovedì, 22 Luglio 2021 05:54

Letizia Badini


Insieme alla già annunciata Ilaria Demichelis farà parte della prima squadra anche Letizia Badini, confermata dopo l’esordio in serie cadetta della scorsa stagione. Letizia, classe 2005, è letteralmente un prospetto “fatto in casa”, in quanto la totalità della sua carriera giovanile si è svolta sotto l’egida della Futura: l’avventura in biancorosso è partita con l’Under 13, ottenendo risultati di rilievo praticamente da subito. Il biennio vissuto in Under 14 è stato estremamente positivo: la categoria porta a Letizia un titolo provinciale (2019) ed una corsa nelle finali nazionali di categoria nel 2018, chiuse con un ottimo sesto posto. Di pari passo sono arrivate le prime convocazioni in maglia azzurra: il primo contatto di Letizia con la Nazionale è avvenuto ad ottobre 2018, con la chiamata per un collegiale Under 16 ad Alassio, ed anche in questi giorni la giovane palleggiatrice è stata coinvolta nello stage di qualificazione nazionale femminile al Centro Pavesi di Milano. Il punto più alto raggiunto in rappresentanza dell’Italia è stato però la partecipazione al Torneo Wevza Under 17 svoltosi a Gennaio 2020.

Nel frattempo la “carriera” in biancorosso non si è certo fermata: l’impegno in serie D vissuto nella scorsa stagione è stato intervallato da diverse convocazioni in prima squadra, prima durante gli allenamenti e poi per i match di campionato; e proprio in una di queste occasioni, per la precisione nella prima giornata della Pool Salvezza giocata a Ravenna, Letizia ha potuto fare il suo esordio in serie A2. Quasi naturale, dunque, affidare la posizione di backup della cabina di regia ad un’atleta giovanissima ma ricca di classe e di entusiasmo; la scelta è un doveroso attestato di fiducia verso un prospetto cresciuto in maniera esponenziale.

Come hai accolto la notizia della tua inclusione nella rosa della prossima stagione?

"Sono super soddisfatta di questa opportunità che la società mi sta dando: avere 16 anni ed essere nella rosa di una squadra di Serie A è davvero un sogno. Si tratta di un’occasione che mi è stata offerta e che ho deciso di prendere al volo, conosco già alcune giocatrici che ho conosciuto durante la scorsa stagione e so che il gruppo è molto forte. Sono davvero contenta di intraprendere questo nuovo percorso che mi aspetta!".

A distanza di qualche mese, puoi raccontarci le tue sensazioni dell’esordio in A2?

"Inizialmente non ci credevo, e anche subito dopo ho fatto fatica a realizzare non solo di avere esordito, ma di aver giocato praticamente metà set: è stata davvero un’emozione che solo la pallavolo è riuscita a darmi, e devo anche dire grazie alle compagne che mi hanno aiutato tantissimo a rimanere tranquilla e a vivere al meglio l’esordio. Non mi aspettavo di entrare in campo, anche se coach Lucchini, vedendomi nella rifinitura mattutina, aveva fatto una battuta sul mio possibile esordio… E’ stata una delle sensazioni migliori provate finora, insieme al primo punto realizzato nel match successivo".

Come procede la tua vita al di fuori della pallavolo?

"Per quanto riguarda la scuola, sto proseguendo il mio percorso di studi presso il Liceo delle Scienze Umane di Busto Arsizio. Come hobby adoro ascoltare la musica e passare del tempo con mia sorella Beatrice, che però tra poco partirà: sarà infatti impegnata con il volley e con lo studio negli Stati Uniti, le è stata offerta una borsa di studio in Arizona".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù