SERIE A2. Millenium, presentate Alice Tanase e Rachele Morello

BRESCIA. La Banca Valsabbina del prossimo anno inizia a prendere forma, e lo fa con due atlete rilevanti sia tecnicamente sia caratterialmente

Di Redazione | Mercoledì, 23 Giugno 2021 07:45

Alice Tanase e Rachele Morello (foto © Bianchin)

 

"Ho sposato il progetto Millenium dopo aver parlato con la dirigenza e coach Alessandro Beltrami - esordisce Rachele Morello, tornata da poche ore dalla Volleyball Nations League - Mi hanno convinto l'energia, la voglia di fare e la serietà. Da subito ho pensato che potesse essere la scelta giusta, anche in vista dell'approccio adottato davanti alla possibilità di poter partecipare a due campionati differenti, dando vita a una squadra davvero competitiva per la A2 e che potesse raggiungere la salvezza nella massima serie".

"Mi hanno colpito la voglia di riscatto e l'aggressività, unite alla volontà di puntare su un gruppo giovane. Ho sentito parlare molto bene di coach Beltrami e sicuramente questo è stato un punto importante nelle mia scelta" si presenta Alice Tanase.

Sulle grandi responsabilità cui deve fare fronte dopo l'esordio con la Nazionale maggiore, Rachele afferma "il peso delle aspettative mi carica e stimola durante gli allenamenti e le partite. Io mi impegno sempre al massimo, facendo un passo alla volta. Voglio essere riconosciuta per quello che faccio, non per il passato o ciò che potrei fare in futuro. Ho avuto la fortuna di imparare tanto nelle società dove sono stata, sia in gruppi esperti come quello della Igor Novara, sia in quest'ultimo anno a Ravenna dove ho dovuto caricarmi di responsabilità da protagonista, a maggior ragione in un anno così complicato. Adesso ho tanta voglia di mettermi alla prova a Brescia, dove porterò con me tutte queste esperienze. Voglio puntare in alto, e sono convinta che potremo fare bene".

Obiettivi personali e di squadra per Alice, che a Brescia vuole crescere e raggiungere l'obiettivo promozione sfiorato a Mondovì. "Sono determinata e amo vincere, non sopporto la sconfitta e quando succede cerco di lavorare sugli errori per migliorare. Sono convinta che ciò che si costruisce in settimana sia ciò che si fa in partita, l'allenamento è per me fondamentale, come il dialogo con l'allenatore e con le compagne". Su Rachele, dice scherzosamente «Nonostante io abbia perso i playoff contro Lele, non porto rancore. Sono davvero felice di essere in squadra con lei, la stimo tanto e mi sono trovata molto bene quando ho giocato con lei. Sono certa che le esperienze passate, come quella in A1 a Novara, l'abbiano fatta crescere tanto".

"E' doveroso da parte mia il ringraziamento per la stima e la fiducia che la società ha riposto in me - afferma Paolo Biasin, da poco nominato team manager giallonero - Ho davvero voglia di iniziare questa nuova esperienza, in cui metterò tutta la mia passione. Le due ragazze si presentano da sole, anche grazie al loro curriculum, e siamo davvero contenti che abbiano sposato il progetto Millenium. Abbiamo obiettivi importanti, e anche se tante altre squadre si stanno muovendo in modo molto attivo sul mercato, penso che la nostra squadra sarà all’altezza. Le difficoltà di un mercato dove non si conosce la categoria non hanno impedito di andare a strutturare una squadra di cui siamo molto contenti. Dopo quasi due stagioni a porte chiuse, sarà determinante la presenza dei tifosi in palestra, avremo davvero bisogno di loro che sono il nostro settimo elemento in campo".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù