SERIE A2. Grande battaglia al PalaCosta con Pinerolo, ma alla fine la Conad cede al tie break

RAVENNA. Bello spettacolo e grande battaglia al PalaCosta per gara 1 di semifinale dei playoff di Serie A2. La Conad gioca alla pari con Pinerolo, ma alla fine deve cedere il passo alle piemontesi al quinto set

Di Redazione | Giovedì, 20 Maggio 2021 06:46

Olimpia Teodora-Unionvolley Pinerolo

 

L'Olimpia Teodora conquista il primo parziale in volata e sfiora il 2-0, ma le avversarie annullano sei set point e poi ribaltano la situazione vincendo anche il terzo. La reazione delle leonesse romagnole vale un netto successo nel quarto set, ma nel tie break la spunta Pinerolo. Sabato secondo capitolo della serie in casa dei Pinerolo, con eventuale Gara 3 sempre in Piemonte domenica.

La Conad parte bene nel primo set (4-2) e allunga fino al 9-5, lavorando molto bene in cambio palla. Le ospiti rispondono con un parziale di 0-6 sul servizio di Bussoli, portandosi in testa sull’11-14, ma Ravenna si rialza subito con i muri di Fricano (13-14) e Torcolacci (16-14), piazzando un contro-parziale di 5-0. Pinerolo pareggia a quota 16 e mette nuovamente la testa avanti sul 17-18, ma nel finale le padrone di casa piazzano la zampata con tre punti consecutivi che valgono il set: Piva a muro realizza il sorpasso (23-22), l’ace di Morello firma il 24-22 e ancora Piva chiude i conti al termine di uno scambio tiratissimo per il 25-22. Anche la seconda frazione si apre sul 4-2 per le Ravenna grazie al muro di Torcolacci, poi Pinerolo passa avanti sul 4-5 prima che l’ace di Piva ribadisca il break per la Conad sul 7-5. Le ospiti ritrovano subito la parità sul 7-7, ma il muro di Guidi lancia l’allungo romagnolo (11-9), che si concretizza con il turno di servizio di Morello fino al 16-11. Pinerolo prova a ricucire sul 16-13 e, dopo il muro di Grigolo per il 18-13, ci riesce grazie a due ace consecutivi di Zago che valgono il 19-19. Il muro di Morello (21-19) regala un nuovo break alla Conad che tocca il 23-20, ma le ospiti annullano due palle set e riescono a pareggiare a quota 24. Pinerolo annulla altre quattro occasioni per terminare il parziale ed è più cinica: mette la testa avanti sul 28-29 e alla prima occasione chiude i conti per 28-30, portando la gara sull’1-1.

Il terzo set si apre con le ospiti caricate dal risultato precedente (0-4) e un punto contestato da Ravenna, che costa anche l’espulsione per la frazione a Coach Simone Bendandi. La Conad si scuote con l’ingresso di Guasti, che firma gli ace del 5-6 e del sorpasso sul 7-6. Le padrone di casa provano l’allungo sull’11-8, ma subiscono il rientro di Pinerolo, che pareggia subito a quota 12. Le squadre si scambiano più volte il vantaggio, ma solo le piemontesi a trovare la fuga decisiva sul 17-20. Il muro di Piva riporta sotto Ravenna (19-20), ma nel finale le ospiti chiudono i conti per 21-25. Nel quarto parziale l’inizio è equilibrato, poi gli ace di Torcolacci e Fricano regalano un primo allungo alle romagnole sull’8-5. Pinerolo trova il pareggio a quota 9, ma tre muri di Torcolacci nell’arco di cinque punti spaccano il set, con la Conad che scappa sul 15-10. L’ace di Guasti regala la fuga definitiva alle padrone di casa sul 21-14, poi è Piva a chiudere il set per 25-16, portando la partita al quinto.

Il tie break si apre con il vantaggio ospite sull’1-3. L’ace di Piva vale il momentaneo 4-4, ma sul 6-6 Pinerolo piazza il parziale decisivo, allungando fino al 6-11. Le ospiti toccano il 7-13, poi la Conad ha l’ultimo sussulto con l’ace di Assirelli (9-13) e il muro di Torcolacci per il 10-14, ma alla fine deve cedere per 10-15.

 

Post partita

“È stata una partita molto combattuta e anche bella – commenta a caldo coach Simone Bendandi –, con entrambe le squadre che hanno difeso molto e lavorato bene a muro, ma faticato un po’ in attacco. Purtroppo noi abbiamo peccato in qualche contrattacco in alcuni punti decisivi e abbiamo subito qualche muro gratuito di troppo. In queste partite sono i dettagli a fare la differenza e alla fine nel tie break abbiamo commesso qualche errore di troppo, ma abbiamo dimostrato ancora una volta un bel carattere nella reazione del quarto set. Sappiamo di potercela giocare e il bello dei playoff è che possiamo già tornare in campo subito sabato per cercare la nostra rivincita”.

“Sicuramente è stata una bella partita – aggiunge Flavia Assirelli – perché entrambe le squadre hanno fatto vedere bene il loro gioco. Noi siamo partite bene, poi ci siamo un po’ perse anche forse per la tensione. Giocare una semifinale playoff non è mai facile, ma alla fine siamo riuscite anche a cambiare marcia nel quarto set e lì abbiamo fatto vedere che giocando con i nostri ritmi, e con la giusta tranquillità, possiamo vincere molto bene. Il tie break poi è una partita a sé stante e purtroppo tra stanchezza e tensione siamo andate un po’ sotto psicologicamente. La cosa bella è che tra tre giorni possiamo già subito tornare in campo”.

 

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Eurospin Ford Sara Pinerolo 2-3 (25-22, 28-30, 21-25, 25-16, 10-15)

Conad Olimpia Teodora Ravenna: Morello 3, Piva 25, Guidi 7, Torcolacci 18, Grigolo 6, Fricano 13, Rocchi (L); Assirelli 7, Monaco, Guasti 7, Giovanna. N.e.: Poggi, Bernabè. All.: Bendandi.

Eurospin Ford Sara Pinerolo: Bussoli 8, Boldini 3, Zago 21, Fiesoli 5, Gray 11, Akrari 18, Fiori (L); Casalis, Allasia, Nuccio 1, Pecorari, Buffo 5. N.e.: Guelli (L), Tosini. All.: Marchiaro.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù