SERIE B MASCHILE. Verso Imecon-Gabbiano, Nicola Mazzonelli: “Affrontare Crema è una strana sensazione”

MANTOVA. Una sfida dai contorni futuri dal sapore passato tra cremaschi e virgiliani. Ricordi che si intersecano nel primo turno dei prossimi play off promozione per la A3

Di Francesco Jacini | Lunedì, 03 Maggio 2021 10:00

Nicola Mazzonelli in veste da giocatore e da dirigente


Il direttore sportivo della Gabbiano Top Team, Nicola Mazzonelli, è un volto assai conosciuto nell’ambiente della pallavolo cremasca e per la prima volta torna alla Bertoni da avversario da dirigente (come giocatore non se ne contano). Quattro stagioni con l’allora Reima, dal 2009 al 2013, in tre categorie diverse, sfiorando una promozione in A1 e ha guidato al ritorno in B1 il team blues, dove si è fatto conoscere ed apprezzare per professionalità e valore.

"Affrontare Crema è una sensazione strana – ricorsa - perchè torno in uno dei posti dove ho vissuto un'esperienza bellissima sia dal punto di vista umano sia da quello tecnico dove ho avuto la fortuna di lavorare con gli staff più importanti nella mia carriera, formato da persone competenti come il ds Michele Rota, il team manager Andrea Mombelli, Alberto Gavazzi, tecmici come Luca Monti e Vittorio Verderio ed il preparatore atletico Diego Cerioli. Crema è come tornare a casa ritroverò tanti amici, ma è chiaro che veniamo per vincere. Abbiamo un obiettivo dichiarato e vogliamo passare il turno e proseguire questo strano campionato”.

Il Top Team ha chiuso in vetta il girone G2, ottenendo nove vittorie ed una sola sconfitta. “La prima fase è stata abbastanza difficile per quattro determinati motivi – spiega -: dovevamo vincere, il livello del girone non era molto alto ma quando la Federazione ha deciso di bloccare le retrocessioni, le nostre avversarie hanno giocato gare stratosferiche contro di noi, alcune gare le abbiamo giocate bene, altre meno ed alla fine non è sempre stato facile recuperare la forma fisica con tutti i rinvii. Con i play off tutto viene rimescolato”.

Gara 1 che si terrà al PalaBertoni, sabato 8 maggio, sonderà lo stato di forma dei virgiliani contro un’Imecon che venderà cara la pelle. “Parlando nei giorni scorsi con coach Invernici, Crema è una squadra che punta sui giovani, non sarà una gara facile: trovando contro dei ragazzi che hanno voglia di emergere e che non hanno nulla da perdere metteranno in campo tutte le loro qualità”.

Una vita da atleta e da due stagioni dirigente. “Per chi mi conosce è sempre stata la mia aspirazione di e trasformarmi in dirigente. Dopo i quattro anni l’esperienza di Verona non avrei più pensato di poter ritornare a ricoprire un ruolo da dietro la scrivania: ringrazio per la fiducia alla società Top Team in un modo molto particolare al presidente Andrea Dodi che ha voluto coinvolgervi in questo progetto di rilanciare Mantova in campionati importanti, Mantova città che mi ha accolto nel lontano 1988 da giocatore. Svolgere questa mansione è un onore e sarà un impegno non facile” conclude.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù