IMPIANTI SPORTIVI. Il PalaVacchelli: la casa dell'Ostiano Volley

OSTIANO (CR). Se il PalaBertoni di Crema e il PalaCoim di Offanengo, a volte, si sono prestati ad altri sport il palazzetto ostianese è dedicato quasi esclusivamente alla pallavolo

Di Francesco Jacini | Venerdì, 09 Aprile 2021 14:09

L'ingresso del PalaVacchelli


Inaugurato nel settembre 2006, il palazzetto dello sport di via Silvio Vacchelli (da qui il nome di PalaVacchelli), la squadra locale militava in B1, è tre lustri il luogo del culto pallavolistico dell'Ostiano Volley. Dotato di una superficie di gioco per materiale e composizione (mix gomma e taraflex) all'avanguardia il periodo, di una sala pesi ad hoc per l'attività delle atlete ha di una capienza di 300 posti. Ha registrato nella magica stagione 2006/2007 il tutto esaurito nei play off tra l'Edilkamin e Parma.

Dopo la rinuncia alla serie A ed la ripartenza dalla Terza Divisione nel 2008, il PalaVacchelli ha visto, come testimone oculare, il ritorno dell'Ostiano Volley in serie B1 nel 2018 con la quarta promozione consecutiva (dalla Prima Divisione) e settima in dieci anni, partendo dai tornei provinciali.

Nel corso del tempo ha ospitato anche i quadrangolari alla memoria di Giovanni Verga e Tarcisio Brambilla (presidente del Coni) dove si sono affrontati l'elite del volley italiano (Bergamo, Casalmaggiore, Firenze, Busto Arsizio, Montichiari) ed internazionale con la presenza dell'Eczacıbaşı Istanbul, una dei più prestigiosi club turchi, diventando un appuntamento fisso della preason della squadre della massima serie. Attualmente è la sede di gioco dell'Ostiano Volley in B1 e centro dell'attività sportiva nel contesto del consorzio bresciano +39.

 

Puntate precedenti

1) PalaBertoni, Crema. 2) PalaCoim, Offanengo.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù