SERIE A2. Pool Salvezza: Montale si ferma nel secondo set, Ravenna s'impone al set

CASTEL RANGONE (MO). L’Exacer non trova la seconda vittoria consecutiva e si spegne sulla rimonta dell’Olimpia Teodora

Di Redazione | Giovedì, 25 Marzo 2021 10:16

L'Exacer Montale

 

Non è bastato un bellissimo primo set alle ragazze di coach Tamburello per portare a casa almeno un punto dalla trasferta in terra romagnola. Exacer Montale che aveva approcciato bene anche il secondo set, trovando avanti 12-6 ma cedendo poi ben dodici punti consecutivi alle avversarie. Da lì, un terzo set andando nettamente alle padrone di casa e un quarto parziale combattuto fino all’ultimo punto. Nerofucsia che dunque non bissano il successo di tre giorni fa e rimangono a secco di punti. Sempre più due sull’ultimo posto in classifica, anche in virtù della sconfitta odierna di Montecchio contro Torino (0-3). A Montale non sono bastati i ventitré punti di Brina (top scorer del match), autrice di un’altra bellissima prestazione. Ventuno, invece, i punti di Piva, autrice tra le altre cose del pesante turno in battuta del secondo set che ha spianato la strada alle romagnole. Olimpia che con questo successo aggancia al primo posto in classifica Busto Arsizio, squadra che tra l’altra andrà ad affrontare proprio domenica prossima in Lombardia. Per Montale, invece, adesso ci sarà uno stop dal momento che le nerofucsia torneranno in campo solamente sabato 3 aprile nella sfida interna contro Talmassons. La cronaca del match.

Bendandi schiera Morello e Kavalenka sulla diagonale principale, Piva e Grigolo in banda, Guidi e Torcolacci al centro e Rocchi libero. Coach Tamburello, invece, parte con Lancellotti e Botarelli sulla diagonale principale, Brina e Pinali in banda, Gentili e Fronza al centro e Bici libero. Partenza in equilibrio, che se c’è subito il primo break per le romagnole che si portano sul 3-1. Montale risponde e con la fast di Gentili trova il contro-break (4-4). L’invasione di Torcolacci vale il primo vantaggio per l’Exacer (6-5), poi Fronza con un rigore firma il più due (8-6). Nuova parità col muro ravennate su Gentili (11-11) e poi errore della stessa centrale nerofucsia che rimanda avanti le padrone di casa (12-11). Un errore in fase di ricostruzione dà il nuovo vantaggio a Montale (16-15), e subito dopo Brina trova la diagonale stretta del 17-15 che porta coach Bendandi a chiamare il primo time-out. Si torna in campo e l’errore di Morello vale il più tre per le ospiti (18-15). Break Ravenna chiuso dall’attacco out di Brina (17-18), ma la schiacciatrice modenese si rifà con l’ace del 20-17. Sul 18-20 in campo Blasi per Brina, mentre Botarelli mette la firma sul più quattro (22-18) e Bendandi chiama anche il secondo time-out. Stop anche per Tamburello ma con Montale avanti di tre (20-23). Guasti pesta la riga in battuta e concede i set-point alle emiliane, mentre Tamburello manda nuovamente in campo Brina per Blasi. Ravenna annulla due set-point (22-24) e il coach delle nerofucsia si gioca anche l’ultimo time-out. Primo set che va comunque a Montale con l’attacco di Brina che vale il 25-22.

Sestetto invariato per Tamburello, mentre Bendandi schiera dall’inizio Guasti al posto di Grigolo. Bene Montale in avvio che va subito sul 3-1, e poi col tocco di Gentili sale fino all’8-4 e “costringe” Bendandi al primo time-out del secondo set. Sul 10-5 per Montale cambia la regia per Ravenna, con Poggi che prende il posto di Morello. Continua a faticare la squadra di casa che va sotto 12-6 e Bendandi manda dentro anche Assirelli. Lieve flessione per l’Exacer, con Tamburello che chiama il time-out sul più tre per la sua squadra (12-9). Si torna in campo e Brina viene murata (10-12), lei che lascia di fatti il campo per fare posto a Rubini. Intanto Piva trova l’ace del meno uno (11-12), poi infrazione a rete di Montale ed è di nuovo parità (12-12). Guasti firma l’ottavo punto consecutivo per Ravenna (14-12), mentre Tamburello manda dentro capitan Aguero che però subisce subito l’ace di Piva (15-12) e nuovo time-out per Montale. Grosse difficoltà per Montale, che continua a sprofondare nel parziale: va sotto 18-12, subendo addirittura dodici punti consecutivi (dal 6-12 al 18-12). Guidi porta la sua squadra sul 20-14, poi break Montale con l’ace di Brina (16-20) che subito dopo si ferma a rete (21-16). Guidi mette la firma sulla parallela del 22-16, e Bendandi manda dentro anche Bernabè per Kavalenka. Piva sentenzia il set firmando il 24-17, per un parziale che si chiude con l’attacco out di Pinali (25-17 per Ravenna).

Si riparte dagli stessi sestetti che hanno aperto il secondo set. Come nel secondo parziale, Montale prova a scappare (4-2) ma poi è imprecisa in attacco e riconsegna la parità alle romagnole (4-4). Doppio vantaggio per le padrone di casa che in questa fase giocano in maniera più ordinata rispetto alle ospiti (10-8). L’Exacer ritrova la parità con un errore in fase d’attacco delle romagnole (11-11). Muro di Botarelli e Montale di nuovo avanti (13-12). Pinali attacca out e dà il terzo punto consecutivo a Ravenna (15-13), poi però trova il mani-out del 14-15. Confusione nel campo emiliano, Ravenna sale fino al 18-14 e Tamburello si gioca il time-out. Alla ripresa del gioco arriva il 19-14 e Tamburello manda dentro Rubini per Botarelli. Ancora uno stop per Tamburello, che chiama il secondo time-out sul 21-15 per Ravenna. Ancora un break per Ravenna che sale fino al 23-16, mentre tra le nerofucsia torna in campo Blasi per Brina. Anche il terzo parziale scivola nelle mani delle padrone di casa (25-18) che di fatti ribaltano il match.

Si parte con una novità per Montale, con Rubini dall’inizio al posto di Botarelli. Break in avvio per Montale, con Brina che prima firma l’ace del 2-1 e poi trova il mani-out del 3-1. L’Exacer sale fino al 5-2 con un muro di Gentili e Bendandi chiama subito il time-out. Ricuce leggermente lo strappo la squadra romagnola, mentre Brina prova a tenere a distanza la squadra di casa (8-6). Ace di Morello su Pinali per la nuova parità (8-8), poi Montale torna di nuovo a più due (12-10) con un attacco a rete delle romagnole. Guasti spedisce out un muro e l’Exacer trova il 14-11. Sul 16-13 per le emiliane, Tamburello si gioca Cigarini al servizio che però non incide come vorrebbe il coach siciliano. Bendandi intanto opera un cambio inedito mandando dentro Torcolacci per Kavalenka. Cambio che però funziona perché la stessa Torcolacci mura Brina per il 15-16. Parità ristabilita con l’attacco out di Rubini (18-18). Ace di Rubini che vale il 21-19 e Bendandi ferma subito il gioco chiamando il time-out. Tamburello manda dentro Botarelli per Lancellotti per alzare il muro. Rubini sbaglia il servizio e Brina attacca out (21-21). L’Olimpia trova anche il terzo punto consecutivo (22-21) e Tamburello va per il time-out. Ancora un punto per Ravenna dopo un lungo scambio e ancora time-out per Tamburello sul 23-21 per le padrone di casa. Brina accorcia le distanze (22-23), ma Ravenna può giocarsi due match-point (24-22). Infrazione a rete di Ravenna (23-24),ma Assirelli chiude la contesa (25-23).

 

Olimpia Teodora Ravenna-Exacer Montale 3-1 (22-25, 25-17, 25-18, 25-23)

Olimpia Teodora Ravenna: Morello 4, Kavalenka 9, Piva 21, Grigolo 1, Guidi 11, Torcolacci 3, Rocchi (L1), Poggi 0, Bernabè 0, Assirelli 9, Monaco 0, Guasti 12, Giovanna (L2) ne. All.: Bendandi.

Exacer Montale: Lancellotti 3, Botarelli 5, Brina 23, Pinali 10, Gentili 9, Fronza 3, Bici (L1), Cigarini 0, Blasi 0, Rubini 4, Aguero 0, Saccani ne, Venturelli (L2) ne. All.: Tamburello.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù