CHAMPIONS LEAGUE. Conegliano è la prima finalista, doppio 3-0 alla Igor

VILLORBA (TV). L'A.Carraro Imoco è la prima finalista dell'edizione 2021. Nella gara di ritorno della semifinale tutta italiana contro Novara, disputata al PalaVerde

Di Redazione | Mercoledì, 24 Marzo 2021 06:38

L'Imoco Volley Conegliano


Le pantere vincono 3-0 e bissano il successo dell'andata, conquistando per la terza volta nella propria storia la possibilità di fregiarsi del titolo di Campione d'Europa. Il primo maggio, a Verona, le gialloblù di Daniele Santarelli si troveranno di fronte la vincente del confronto tra Unet E-Work Busto Arsizio e VakifBank Istanbul e proveranno a impadronirsi di un trofeo sfuggito nel 2017 e nel 2019.

La cinquasettesima vittoria consecutiva delle trevigiane - che in stagione hanno già sollevato al cielo Supercoppa Italiana e Coppa Italia - è un'altra prova di forza sulla rivale di tante battaglie. Eppure le azzurre di Stefano Lavarini destano un'altra impressione rispetto alla gara di andata. Perso nettamente il primo parziale, le ospiti reagiscono nel secondo, prima conducendolo di tre lunghezze e poi avvicinandosi fino al 24-23 grazie a due punti consecutivi di Bosetti. Il colpo che regala matematicamente la finale è di Egonu, che sigla 15 punti con il 67% offensivo ma non è la top scorer. Adams, infatti, chiamata a sostituire Sylla, ne realizza 16. Da segnalare infine i 10 punti con 4 muri di Fahr.

 

A. Carraro Imoco Conegliano - Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-15, 25-23, 25-20) 

A. Carraro Imoco Conegliano: De Kruijf 4, Adams 16, Wolosz, Hill 12, Egonu 15, Fahr 10, De Gennaro (L), Caravello, Gicquel 4, Butigan, Omoruyi, Gennari. Non entrate: Folie (L), Sylla. All. Santarelli.

Igor Gorgonzola Novara: Bosetti 10, Chirichella 1, Hancock 1, Washington 8, Smarzek-Godek 1, Daalderop 4, Sansonna (L), Populini, Bonifacio 2, Taje, Herbots 7, Zanette 4. Non entrate: Napodano (L), Battistoni. All. Lavarini.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù