SERIE C-E. Zoo Green, Nicoletta Gavardi: "Gara equilibrata. Sosterrò le squadra dagli spalti"

CAPERGNANICA (CR). Capitano neroverde, capitano non in campo. Protagonista della storia attuale della formazione cremasca e di quella passato del K Volley Soresina, l'opposta lodigiana di Castiglione d'Adda presenta il derby di mercoledì 24 marzo

Di Redazione | Lunedì, 22 Marzo 2021 18:19

Nicoletta Gavardi


Convalescente per l'operazione alla spalla, Nicoletta Gavardi vedrà la partita dagli spalti ma soffrirà ed inciterà con le compagne come se stesse in campo con loro. Vengono da situazioni diverse: Zoo Green viene da un convincente vittoria a Bedizzole mentre il Teorema ha ceduto il passo a Medole. Fatto sta che la classifica recita 4 punti per entrambe. "E' un anno particolare per tutti - spiega -. All'inizio tante di noi erano scettiche nel riprendere o meno poi la voglia di giocare ha prevalso. Abbiamo avuto poco tempo per preparaci come loro perciò sarà una gara equilibrata. L'ultima partita è stata importante per noi, per lo spogliatoio e quei tre punti sono stati utile".

Sei anni 2011-2017 con la maglia di Soresina dove ha conquistato nel 2014 la promozione in C, quarta a Caperganica dove ha centrato nel massimo torneo regionale nel 2019, Gavardi rappresenta l'anello di congiunzione tra passato e presente della sfida. Un curiosità in entrambe le occasioni l'allenatore era Roberto Castorina. Mancano poche ore al fischio d'inizio dell'incontro (ore 21, mercoledì 24 marzo). Se hanno acceso le luci a San Siro si potranno accendere le luci della ribalta a Capergnanica per il derby tra Zoo Green e Teorema Soresina. "Avrei voluto giocarla - prosegue -. E' poco ma di sicuro. A Soresina arrivata a 18 anni ed è stata importante per la mia formazione. Le ragazze si sono allenate anche se manca la continuità delle gare, tuttavia pensiamo a crescere ma la partita la vogliamo vincere".

Sempre sulla cresta dell'onda Nicoletta non ha rimpianti sul passato. "Mi sarebbe piaciuto giocare in un campionato nazionale ma non ho mai avuto offerete concrete, sono una persona che si affeziona all'ambiente, perciò avrei fatto fatica ad andare via perché dove vado mi sento sento a casa. A Capergnanica mi sento a casa" conclude.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù