CHAMPIONS LEAGUE. Unet E-Work da sogno, da 0-2 a 3-2 a casa del VakifBank

ISTANBUL (TURCHIA). Impresa delle farfalle bustocche. L'Unet E-Work aggiunge un'altra fantastica perla alla sua già ricca collezione nel percorso attraverso la massima competizione continentale

Di Redazione | Giovedì, 18 Marzo 2021 06:38

L'Unet E-work Bustp Arsizio (foto © Cev)


Dopo aver superato la fase a gironi con tre successi in Germania e aver estromesso ai quarti di finale l'Eczacibasi, le farfalle conquistano una vittoria sensazionale in casa del VakifBank Istanbul nell'andata della semifinale. Sotto 0-2 e in difficoltà a contrastare le stilettate di Haak e compagne, le ragazze di Marco Musso non cedono e anzi piano piano incrinano le certezze avversarie, pressando al servizio e lavorando in difesa: ne viene fuori un 3-2 magnifico, scolpito con un quarto set praticamente perfetto e un quinto emozionante, in cui decisivi sono gli errori (forzati) turchi.

A tabellino, mentre tra le padrone di casa spiccano i 27 punti di Haak e i 16 di Bartsch, tra la Unet E-Work emergono i 22 di Gray (47% con due muri) e i 21 di Mingardi (36% con 3 ace e 3 muri). Bene anche Stevanovic con 11 (50%).
Per raggiungere la seconda finale di Champions League della sua storia (dopo quella del 2015), il team biancorosso dovrà ora ripetersi nel palazzetto di casa, nella gara di ritorno in programma mercoledì 24 marzo. Busto Arsizio andrà a giocarsi il trofeo a Verona in caso di successo con qualsiasi punteggio, mentre un'affermazione esterna per 0-3 o 1-3 consegnerebbe il pass alla formazione di Giovanni Guidetti. In caso di 2-3, infine, si disputerebbe il Golden Set.

 

VakifBank Istanbul - Unet e-work Busto Arsizio 2-3 (25-20, 25-17, 21-25, 13-25, 13-15)

VakifBank Istanbul: Braga Guimaraes 6, Haak 27, Bartsch-Hackley 16, Rasic 12, Ognjenovic 4, Gunes 13, Aykac (L), Ozbay, Senoglu, Akman 1, Ismailoglu, Yilmaz. Non entrate: Orge (L), Gurkaynak. All. Guidetti.

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 2, Olivotto 5, Gennari 10, Gray 22, Mingardi 21, Stevanovic 11, Leonardi (L), Piccinini. Non entrate: Bonelli, Cucco (L), Escamilla, Bulovic, Herrera Blanco. All. Musso.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù