CHAMPIONS LEAGUE. Perugia vince la Pool, Modena ringrazia il quoziente set

ROMANENGO (CR). Quattro su quattro. O meglio otto su otto considerando anche il femminile

Di Redazione | Venerdì, 12 Febbraio 2021 07:35

Perugia e Modena


Ieri sera si sono concluse le 'bolle' di ritorno della Champions League maschile: l'esito è stato favorevole all'Italia con la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta di Perugia che vince il suo raggruppamento, davanti a Civitanova Marche (già qualificata) e di Modena che nonostante la sconfitta contro il Roeselare, passa per il miglior quoziente punti. Insieme a Trento si completa così il quadro delle formazioni che sono riuscite a centrare il pass per il turno successivo della massima competizione continentale per club.

Se a questo aggiungiamo il poker nel femminile, formato da Imoco, Novara, Scandicci e Busto Arsizio, l'Italia è assoluta protagonista e dimostra quanto i nostri massimi tornei (Serie A1 e Superlega) siano i campionati più belli del mondo. Oggi (ore 12) nella sede della Cev si terrà il sorteggio dei Quarti di finale. Le magnifiche otto italiane tenteranno l'assalto all'Europa, la corsa verso le Superfinals che, secondo indiscrezioni, potrebbero svolgersi in Italia.

Qui Perugia. La Sir Sicoma Monini chiude con un sofferto successo la bolla del PalaBarton e si presenta ai sorteggi come una delle quattro teste di serie. Un primo set di sofferenza, poi i bianconeri si sciolgono. Mvp Leon, ottimo ingresso dal secondo set di Atanasijevic.

 

Tours Vb - Sir Sicoma Monini Perugia 1-3 (25-18, 15-25, 14-25, 21-25)

Tours Vb : Coric 1, Udrys 3, Leandro 11, Bruckert 5, Ventura Machado 12, Wounembaina 7, Perry (libero), Rossard, Toledo 15, Totele, Chauvin. N.e.: El Graoui, Lomba. All. Henno.

Sir Sicoma Monini Perugia: Travica 2, Ter Horst 1, Ricci 2, Solè 12, Leon 19, Plotnytskyi 14, Colaci (libero), Piccinelli, Zimmermann 1, Atanasijevic 13, Vernon-Evans. N.e.: Sossenheimer, Biglino (libero), Russo. All. Heynen.

 

Qui Modena. Le Leo Shoes perde in casa, abbastanza sorprendentemente dai belgi del Roeselare, ultimi del girone, ma riesce a centrare la qualificazione, grazie al migliore quoziente punti rispetto al Versa Varsavia, sconfitto al tiebreak dal Kemenerovo.

 

Leo Shoes Modena – Knack Roeselare 0-3 (22-25, 21-25, 22-25)

Leo Shoes Modena: Petric 17, Porro 0, Stankovic 6, Grebennikov (L), Christenson 3, Karlitzek 10, Vettori 9, Buchegger 0, Mazzone 6. N.E. Estrada Mazorra, Iannelli, Sanguinetti, Bossi, Lavia. All. Giani.

Knack Roeselare: Deroey (L), Tuerlinckx 7, D'Hulst 0, Coolman 5, Ahyi 0, Van Schie 0, Verhanneman 10, Desmet 23, Depovere 0, Fasteland 10. N.E. Huhmann, Fragkos. All. Vanmedegael.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù