IN SALUTE. La dottoressa Lisa Cheli spiega le intolleranze alimentari

Oggi trattiamo l’argomento delle intolleranze alimentari, facendo chiarezza su quali siano i test scientificamente validati

Di Redazione | Martedì, 01 Dicembre 2020 07:37

E quelli invece “fuffa”, anche detti acchiappasoldi; abbiamo trattato anche la casistica di IBS che spesso può essere confusa con reazioni di non tolleranza verso alcuni alimenti.⁣

Se vi siete persi le storie, tranquilli, sono tutte salvate nei contenuti in evidenza ⁣

Una cosa non abbiamo detto. Ovvero, la credenza che le intolleranze facciano ingrassare! Questa errata concezione, fa si che le persone siano maggiormente portate a escludere quei cibi, segnalati da pseudo-test, come dannosi perchè “non tollerati”, provocando si dei conseguenti cali di peso, ma senza alcun senso logico!⁣

Queste forme di deprivazione nutrizionale senza un accurato programma di rieducazione alimentare, possono portare a sindromi di carenza (come già specificato più volte) e un calo momentaneo del peso, che subito verrà ripreso appena l’alimento verrà reinserito.⁣

Questo perchè se non si è veramente intolleranti, le esclusioni di alimenti non giustificate e non controllate da un nutrizionista, comportano un cambiamento dei processi metabolici che generano scompensi ormonali e funzionali, che danneggiano l’organismo. ⁣

Una volta che gli alimenti incriminati saranno reinseriti, i meccanismi del nostro corpo verranno nuovamente scombussolati, comportando spesso aumento di peso e maggiore tempo affinchè le cose tornino alla normalità!⁣

Quindi ATTENZIONE ai test fuffa!⁣
Chiedete sempre al vostro medico di base e valutate insieme se è necessario andare a fondo, e fatevi consigliare il test più giusto per voi TRA QUELLI VALIDATI.⁣
Non fatevi intortare dalle mode strambe che comprendono anche questo ramo, perchè come abbiamo visto prima, possono addirittura essere pericolose!⁣

Le intolleranze quindi non fanno ingrassare! Se ci sono realmente, fanno (purtroppo) star male. Non autodiagnosticatevele, perchè potreste non esserne affetti e soffrire semplicemente di Intestino Irritabile (IBS).⁣

Documentarsi SEMPRE!

 

Servizio a cura della Dottoressa Lisa Cheli - Biologa nutrizionista

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

 


Lisa Cheli

Nata a Prato nel 1992, centrale nelle ultime stagioni ha giocato con Pinerolo ed Offanengo, in questa stagione a Vicenza, è laureata in Scienze della nutrizione umana con il punteggio di 110/110. Da gennaio 2020 è iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi. Per saperne di più è possibile consultare la pagina facebook Lisa Cheli - Biologa nutrizionistainstagram ed il blog.

IN SALUTE

1) Cereali integrali, fonti proteiche e piatti gustosi da preparare 2) Stare bene essendo felici.‍ Quale è miglior modo? 3) Impariamo a conoscere gli alimenti 4) Miele e zucchero, i due dolcificanti di riferimento della nostra cucina 5) I benefici proteici della frutta secca 6) Conosciamo il valore biologico del latte 7) I benefici delle numerose varietà di verdure verdi 8) L'alta percentuale di antiossidanti nel colore viola delle verdure 9) Pomodori, ravanelli e peperoncino: tutta la forza della verdura rossa 10) La frutta consumarla lontano o durante i pasti? I consigli di Lisa Cheli 11) Al latte o fondente? Differenze e caratteristiche del cioccolato 12) Dormire poco e male fa ingrassare 13) Il sushi fa ingrassare? Ecco cosa dice la dottoressa Lisa Cheli 14) Gallette e Wasa, conosciamo la differenza 15) La dottoressa Lisa Cheli ci racconta i benefici dei legumi 16) Etichette dei prodotti alimentari come leggerle quando facciamo la spesa 17) Allergie crociate - cross reaction, i consigli di Lisa Cheli 18) I rischi sull'uso ed abuso degli alcolici, i consigli di Lisa Cheli

Tiramisù