SERIE B1. Esperia, prosegue l'abbellimento del PalaFeraboli: ecco il nuovo impianto d’illuminazione

CREMONA. La palestra di viale Cambonino si rifà il look e si illumina di nuove luci

Di Redazione | Domenica, 22 Novembre 2020 18:11

Luca Zanacchi con coach Valeria Magri


Dopo gli interventi di ristrutturazione agli spogliatoi, la sistemazione dell’impianto elettrico e la rimozione della barriera vicino alle tribune, la Powertech di San Martino in Strada ha provveduto alla rimozione dei fari originali ed all’installazione di venti fari ‘Full LED’ che garantiscono una luminosità uniforme di 800 lumen a terrà. I fari sono stati disposti sul fondo per evitare fastidio al centro del campo di gioco.

“Al PalaFeraboli dalla scorsa estate va in scena quello che io auspico possa succedere sempre più spesso e con il sempre maggiore coinvolgimento di protagonisti dello sport cittadino - osserva l’assessore allo sport del Comune di Cremona Luca Zanacchi -. Federazione come gestore, amministrazione come proprietà e società sportiva come fruitore si accordano, condividono un progetto e lavorano in sinergia per raggiungere obiettivi utili alla miglioria della pratica sportiva, rivolta sia all'agonismo sia allo sport per i più giovani. Succede allora che nei mesi scorsi, nonostante la pandemia, si sia lavorato al miglioramento della struttura. Quanto fatto al Cambonino dimostra la vera e concreta sinergia tra Comune e realtà sportive. Voglio continuare su questa linea collaborando, includendo e responsabilizzando. Sono felice perché stiamo applicando questa modalità anche in altri impianti sulla città perché le società sportive stanno rispondendo in modo molto positivo alle proposte che vengono loro offerte. È un modo virtuoso di vivere e migliorare il nostro patrimonio impiantistico. Pensiamo già ad altri interventi, sogno l'area esterna al PalaFeraboli completamente riqualificata, illuminata e restituita alla sua naturale vocazione, lo sport. Sulla città poi arriveranno molti altri interventi significativi. Quando si potrà ripartire lo faremo anche con palestre migliori di come le abbiamo lasciate”.

“Una grande soddisfazione per il risultato ottenuto - commenta il presidente del Comitato Fipav Cremona-Lodi Marco Spozio - che è frutto di un lavoro di preparazione fatto e tessuto insieme a società ed amministrazione comunale. Una bella iniziativa dovuta al fatto che in questo caso, con l’assessore allo sport, si riescono a creare sempre ottime sinergie. L’amministrazione di suo ci mette ciò che può e noi come Federazione facciamo altrettanto. L’intervento ha chiuso un programma di lavori necessari al PalaCambonino, perché da tanto tempo erano fermi. Più dei meri lavori, che sono durati circa una settimana, è stata più farraginosa la preparazione al tutto. Abbiamo raggiunto, a mio parere, un ottimo risultato. Detto che la palestra sia in uso per la maggioranza del tempo all’Esperia, è altrettanto vero che sia in concessione al Comitato per eventi, corsi, partite. Avere quindi a Cremona un impianto bello, finito e pronto all’uso è una bella soddisfazione. Questo è uno degli interventi che fanno parte di una serie prevista dal Comitato Cre-Lo. Vediamo ora cosa potremo portare avanti, però lmi preme rimarcare la collaborazione sinergica tra amministrazione, Federazione e società: questo è il frutto di un confronto durato a lungo, però mettendo ad un tavolo queste tre forze, il risultato ottenuto si è rivelato importante”.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA di testi e foto

Tiramisù